Archivi categoria: Poesia

Haiku

non c’è nulla – i campi e le montagne rubati dalla neve Ho trascritto quest’haiku, ma avrei potuto trascriverne chissà quanti altri. Nessun commento, non da me. gli haiku vanno semplicemente letti e lasciati penetrare dentro l’anima.

Pubblicato in citazioni, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Emily Dickinson: Presi un sorso di vita

I took one Draught of Life – I’ll tell you what I paid – Precisely an existence – The market price, they said. They weighed me, Dust by Dust – They balanced Film with Film, Then handed me my Being’s … Continua a leggere

Pubblicato in Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Intorno a La gioia di scrivere di Wislawa Szymborska

Quando ha visto il libro di Wislawa Szymborska posato sulla scrivania Alessia ha sgranato gli occhi e mi ha chiesto “Tu hai un libro intitolato La gioia di scrivere?” A lei sembrava assurdo che l’atto dello scrivere potesse essere considerato … Continua a leggere

Pubblicato in anteprima, impressioni di lettura, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Percy Bysshe Shelley: Ozymandias

Ozymandias I met a traveller from an antique land, Who said—“Two vast and trunkless legs of stone Stand in the desert… Near them, on the sand, Half sunk a shattered visage lies, whose frown, And wrinkled lip, and sneer of … Continua a leggere

Pubblicato in citazioni, Poesia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Guy Gavriel Kay: Beyond This Dark House

Intorno alla poesia e alla scrittura di @guygavrielkay Continua a leggere

Pubblicato in citazioni, Guy Gavriel Kay, impressioni di lettura, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento

Guy Gavriel Kay e la poesia cinese

Sono arrivata alla poesia cinese grazie a due romanzi fantasy. A ben guardare era inevitabile considerando la mia tendenza a voler scoprire quello che c’è di vero nelle opere di finzione che leggo se so che sono basate su qualche … Continua a leggere

Pubblicato in citazioni, Guy Gavriel Kay, Poesia | Contrassegnato | 2 commenti

Filippo Tuena: Nel latte della madre

    Nel latte della madre Prediligo postazioni rialzate, Battute dal vento, anche se pericolose Per i colpi vaganti o l’ingordigia dei cecchini Che prima della fine del turno Vogliono ancora una volta far centro. Ma in queste notti arabe … Continua a leggere

Pubblicato in attualità, Filippo Tuena, Poesia | Contrassegnato | Lascia un commento