Novità fra gennaio e febbraio 2023

Christian Antonini, Arvis delle nubi. Cuore di fiamma, Giunti, 16,00 €

Un padre scomparso, un enigma, la lotta per il dominio. Ma Arvis non può arrendersi. Un cataclisma misterioso ha ricoperto la superficie di Albrin con uno strato di nubi velenose e corrosive chiamato “la Coltre”, che raggiunge però solo una certa altezza, permettendo la vita sulla cima delle montagne. Qui vivono i vari popoli sopravvissuti, divisi in una serie di piccoli regni spesso in guerra tra loro. È passato un anno dalla scomparsa di re Aurval, sovrano del Picco delle nubi. La Lega dei regni vuole assoggettare i Picchi dei draal, comunità libere e indipendenti di cui fa parte il Picco delle nubi. Mentre i Signori dei draal si riuniscono per valutare il da farsi, Arvis, la figlia del re Aurval, riceve un messaggio, portato da un “legno” di saltimbanchi, che le fa pensare che il padre sia ancora vivo. Parte con il proprio draal, contro il volere del fratello maggiore Aune, a cui rimane la difesa del regno… Un’ambientazione fantasy lontana dai moduli tradizionali: una società con poche risorse, dominata dalla navigazione con scafi capaci di volare, e città al di sopra delle nuvole in cui si muovono personaggi costruiti con realismo e dettaglio psicologico. Età di lettura: da 10 anni.

Jennifer L. Armentrout, La corona di ossa. Blood and Ash. Vol. 3, HarperCollins Italia, 17,90 €

È stata…
Vittima e sopravvissuta
Poppy non avrebbe mai immaginato di innamorarsi del principe Casteel, e men che meno di essere ricambiata con lo stesso trasporto. L’unica cosa che desidera è godersi quella felicità inaspettata, ma il dovere li chiama: devono trovare i rispettivi fratelli prima che sia troppo tardi, e tutto lascia pensare che sarà una missione pericolosa, con conseguenze inimmaginabili.
Nemica e guerriera
Poppy non desiderava altro che tornare padrona della propria vita. Di certo non aspirava a controllare quella degli altri, eppure ora deve scegliere se rinunciare al suo diritto di nascita o appropriarsi della corona di ossa dorate e diventare la Regina di Carne e Fuoco. Ma quando vengono alla luce gli oscuri peccati e i sanguinosi segreti del regno, una potenza a lungo dimenticata riemerge, più minacciosa che mai, ed è disposta a tutto per impedire che Poppy porti quella corona.
Amante e anima gemella
Il pericolo più grande per Atlantia, però, si annida a occidente: la Regina di Sangue e Cenere trama da secoli per realizzare i suoi progetti, e per impedirlo Cas e Poppy dovranno addentrarsi nelle Terre degli dei e risvegliarne il re. Dovranno affrontare segreti terribili, tradimenti devastanti e nemici determinati a distruggere tutto ciò per cui loro hanno lottato, ma soprattutto dovranno decidere fino a che punto sono disposti a spingersi per il loro popolo… e l’uno per l’altra.
E asesso diventerà REGINA…

Edgar Rice Burroughs, I pirati neri di Marte, GM.libri, 20,00 €

Non c’è mai pace su Marte per John Carter. Catturato dagli uomini rossi di Horz, una delle città morte di Barsoom, viene spedito nei cunicoli soffocanti del sottosuolo ad attendere la morte. Solo la scoperta di un’antica civiltà marittima rimasta in animazione sospesa per più di centomila anni gli dà una speranza di sopravvivere. Ma non è tutto. Il folle che governa questi tunnel claustrofobici ha anche rapito Llana di Gathol, figlia di Tara di Helium, e la posta in gioco aumenta a dismisura. Tra spettri di un mondo che fu, gigantesche creature sintetiche e gli Uomini-Scheletro di Giove, si conclude la saga di Marte. Riuscirà John Carter a trionfare anche questa volta?

Jordan Ifueko, Raybearer, Fazi, 18,50 €

Tarisai ha sempre desiderato il calore di una famiglia: è cresciuta in isolamento, nel selvaggio e lussureggiante regno di Swana. Sua madre, Lady, è una donna potente e temuta, che non le ha mai dimostrato affetto e che la spedisce nella Città di Oluwan, la capitale dell’impero arit, a competere con altri bambini per entrare a far parte del Concilio del principe Dayo, l’erede al trono. Undici di loro verranno selezionati per essere consacrati attraverso il potere del Raggio, che li legherà a vita al futuro imperatore impegnandoli a proteggerlo. Ma il destino di Tarisai è segnato da un crudele incantesimo di Lady, che vuole che la figlia uccida il principe, invece di amarlo e difenderlo. Tarisai è davvero obbligata a essere la pedina nei giochi politici di sua madre? In una capitale piena di intrighi e magia, la giovane dovrà decidere chi considerare davvero la sua famiglia e a chi, invece, voltare le spalle. Nulla conta più della lealtà. Ma cosa accade quando giuri di proteggere colui che sei nata per distruggere? L’esordiente Jordan Ifueko, nuovo fenomeno del fantasy americano, si è ispirata alle terre dell’Africa occidentale per dare vita a un’avventura dal ritmo serrato sul conflitto tra dovere e giustizia, lealtà e amore, obbedienza e autodeterminazione.

Stanislaw Lem, Memorie trovate in una vasca da bagno, Mondadori, 13,50 €

In un lontano futuro, tra le rovine di una costruzione sepolta dalla lava, viene ritrovato un manoscritto appartenente al Tardo Neogene. Su questa base un anonimo studioso tenta di ricostruire i caratteri di quella civiltà ormai in crisi, scomparsa improvvisamente in seguito a una misteriosa epidemia che distrusse la carta, cancellando quasi ogni memoria scritta dell’umanità, e riporta alla luce il contenuto dell’unico documento miracolosamente scampato alla catastrofe: le Memorie trovate in una vasca da bagno . L’autore di queste ultime e protagonista del romanzo è un agente segreto dell’era Precaotica, giunto in un luogo ermeticamente chiuso e retto da oscuri rituali, detto l’Edificio, dove gli viene affidata una cruciale missione, il cui oggetto egli cerca invano di conoscere, mentre viene coinvolto in un labirintico meccanismo di ossessioni, doppi giochi, paradossi, codici indecifrabili, macabre rivelazioni. Intrecciando abilmente diversi generi, dalla spy story al racconto gotico-fantastico, fino al romanzo distopico, e riecheggiando illustri precedenti, primi tra tutti Potocki e Kafka, in questa originalissima opera Lem affronta i grandi temi a lui cari: il rapporto tra individuo e potere, l’impenetrabilità del mistero, la necessità e l’inutilità assieme della ricerca di senso. Grazie all’inesauribile invenzione linguistica e a un irresistibile effetto straniante, la farsa della fine dell’era Precaotica messa in scena da Lem diventa lo specchio deformante, ricco di mille possibili interpretazioni, in cui riflettere il caos della nostra epoca e delle nostre anime.

Michael McDowell, La diga. Blackwater 2, BEAT, 9,90 €

1922. Mentre Perdido si sta riprendendo dalla devastante inondazione, la costruzione di una diga è l’unico baluardo possibile contro la furia dell’acqua. Ma il cantiere riversa sulla cittadina il suo carico di imprevisti: la rivolta degli operai, il capriccio delle correnti, il mistero di alcune sparizioni. La matriarca Mary-Love si scontra con Elinor, ora parte della famiglia Caskey. Macchinazioni, alleanze innaturali, sacrifici: a Perdido i mutamenti saranno profondi, le conseguenze irreversibili. La lotta è appena cominciata.

Cecilia Randall, Magister Aetheris, Giunti, 9,90 €

Valiano de’ Nieri ha dovuto accettare il ruolo di capofamiglia e magister degli Arcani, esseri umani prodigiosi capaci di invocare l’etere, il quinto elemento della natura che, combinandosi con aria, acqua, terra, fuoco, permette di governarne la forza. Valiano si trasferisce a Venezia in compagnia dell’amata Selvaggia, che però lo considera un fratello, e dell’ex mercenario Manente, che gli contende l’amore della ragazza, ma gli altri Arcani e la Santa Milizia lo guardano con sospetto, e quando la Serenissima viene turbata da crimini efferati il cerchio sembra stringersi proprio intorno a Valiano. Ma chi trama contro il magister?

Mary Renault, Fuoco dal cielo, Mondadori, 15,00 €

Combinando con maestria precisione storica, densità letteraria, finezza introspettiva e dimensione epica, Mary Renault ripercorre in questo romanzo l’infanzia e la giovinezza di Alessandro Magno, il re che, inseguendo il suo sogno di bambino, riuscì a emulare Eracle e Achille.

Bellezza, forza, audacia li ebbe in dono dagli dei. Tutto ciò che gli serviva per divenire il sovrano più potente del mondo conosciuto, Alessandro lo avrebbe imparato fin dalla più tenera età. L’odio e le lotte tra i genitori per conquistare la sua lealtà gli insegnarono a usare le armi della politica: lusinghe, tradimenti e vendetta. L’amore del giovane Efestione gli mostrò quanto siano preziose la fiducia e la dedizione. Aristotele gli accese la mente di una curiosità inesauribile. La lettura dell’ Iliade alimentò le sue ambizioni e i suoi sogni di gloria. Il resto lo fece il destino: a dodici anni uccise il primo uomo in battaglia, a sedici era capace di trascinare un esercito. A venti, quando il padre morì vittima di una congiura, Alessandro era ormai pronto a diventare “il Grande”.

Mary Renault, Il ragazzo persiano, Mondadori, 15,00 €

Con una capacità di ricreare il passato paragonabile solo a quella della Yourcenar di Memorie di Adriano, Mary Renault racconta in queste pagine gli ultimi sette anni di vita di Alessandro Magno: un romanzo a suo tempo scandaloso per la naturalezza con cui affronta il tema dell’omosessualità, ma soprattutto impeccabile per la precisione storica e animato da una scrittura avvolgente e raffinatissima.

Giovane servitore del re Dario, il “ragazzo persiano” è Bagoa, rapito da piccolo da nemici della sua famiglia, castrato e venduto come schiavo, che spicca nella corte persiana per la sua bellezza. Quando Alessandro Magno sconfigge Dario e lo mette in fuga, Bagoa viene accolto nella casa reale del Macedone e diviene il suo prediletto. Nonostante le continue campagne militari, i matrimoni e la fedeltà a Efestione, l’amico d’infanzia, Alessandro riserva infatti a Bagoa un affetto speciale, una fiducia incondizionata. E sarà proprio l’amore di Bagoa a dare conforto al sovrano, tormentato dagli intrighi di palazzo, dai capricci di due mogli straniere, dai malumori di un esercito spinto a conquistare i confini del mondo. Con sguardo coinvolto e appassionato, Bagoa ripercorre il periodo conclusivo dell’esistenza di Alessandro, fino alla morte misteriosa. Ed è forse proprio questo ragazzo persiano a cogliere, più di tutti i generali, i filosofi, i cronisti, l’unicità di un uomo che passò alla storia come “il Grande”, ma che fu vittima del proprio indomito carattere e della solitudine che si accompagna al genio.

Mary Renault, Giochi funerari, Mondadori, 14,00 €

Un racconto nel quale rivivono le cupe atmosfere della tragedia greca o dei drammi shakespeariani, animate da indimenticabili figure di uomini e donne che si sfidano per conquistare il dominio. O per mantenere vivo un sogno.

Alessandro è sul letto di morte, nel palazzo reale di Babilonia. Attorno a lui, ormai incosciente, si affollano generali, satrapi, lontani parenti, mogli, già in competizione per il potere, le terre, le ricchezze. L’unico che desidera solo piangere in silenzio è Bagoa, il ragazzo persiano nascosto nell’ombra dell’alcova. È il 323 a.C. Alessandro lascia il più grande impero mai esistito, che si estende dall’Egitto alla Grecia all’India, ma non lascia eredi se non due figli non ancora nati e un fratellastro mezzo idiota. Nel vuoto di potere, le antiche lotte tribali e familiari della corte macedone riesplodono, ma ora i successori di Alessandro possono metterle in scena su un palcoscenico mondiale. Nessuno dei contendenti ha le doti necessarie a governare l’immenso regno e presto la meravigliosa creazione di Alessandro si sgretola. Non così la sua leggenda, destinata a conquistare luoghi fino allora solo favoleggiati e a connotare l’immaginario di tutto l’Occidente, e non solo. Nel capitolo conclusivo della trilogia, Mary Renault narra i convulsi eventi che seguirono la scomparsa del Macedone: quindici anni di feroci scontri segnati da assassini, guerre, tradimenti.

Rick Riordan, L’oracolo nascosto. Le sfide di Apollo. Vol. 1, Mondadori, 12,00 €

Per un immortale non c’è condanna più crudele che diventare un mortale: Apollo è precipitato dall’Olimpo a Manhattan e si è ritrovato nelle sembianze di un goffo sedicenne di nome Lester Papadopoulos! Il dio della poesia, della musica e del sole è più che mai determinato a riconquistare bellezza, fascino e addominali. Così, in compagnia della nuova amica Meg, si avventura per le strade di New York alla ricerca di Percy Jackson, l’unico che possa aiutarlo.

Rick Riordan, La profezia oscura. Le sfide di Apollo. Vol. 2, Mondadori, 12,00 €

Tre malvagi imperatori vogliono conquistare tutti gli Oracoli dell’antichità, per interrompere ogni comunicazione tra i semidei e le fonti di profezie necessarie a compiere eroiche imprese. Se ciò accadesse, Apollo non otterrà il perdono di Zeus e resterà per sempre imprigionato nel corpo di un insignificante sedicenne, Lester Papadopoulos! Con un piccolo effetto collaterale: l’umanità potrebbe essere distrutta.

Rick Riordan, Il labirinto di fuoco. Le sfide di Apollo. Vol. 3, Mondadori, 12,50 €

Domare le fiamme di un labirinto infuocato dovrebbe essere un gioco da ragazzi per il dio del sole… se soltanto Zeus non l’avesse trasformato in un adolescente imbranato e senza poteri! Lester Papadopoulos, in arte Apollo, non sembra avere molte speranze, ma è l’unico che può tentare l’impresa: attraversare l’abisso rovente per liberare la Sibilla Eritrea, l’Oracolo che vi è incatenato.

Rick Riordan, La tomba del tiranno. Le sfide di Apollo. Vol. 4, Mondadori, 12,50 €

Trasformato in un adolescente mortale, bandito dall’Olimpo e privato della sua bellezza, Apollo si trova ora ad affrontare la perdita dell’amico Jason Grace. Ma al campo Giove i semidei sono alle prese con un nemico spietato: Tarquinio il Superbo, l’ultimo re di Roma! L’unica speranza di salvezza è trovare la tomba del tiranno, che si nasconde nel luogo più imprevedibile del mondo… Insieme alle amiche Meg, Hazel, Reyna e Lavinia, Apollo è di nuovo pronto a una sfida travolgente!

Rick Riordan, La torre di Nerone. La sfide di Apollo. Vol. 5, Mondadori, 12,00 €

La terribile battaglia di Campo Giove è stata vinta, Tarquinio e il suo esercito di non morti sono stati sconfitti. Ma la guerra non è ancora finita: è tempo di affrontare l’ultimo imperatore, il micidiale Nerone. Diviso tra il desiderio di tornare sull’Olimpo e la volontà di difendere chi ama, Apollo dovrà scegliere per cosa lottare, anche a costo di perdere per sempre la sua immortalità…

Clifford D. Simak, Mondi senza fine, Mondadori, 26,00 €

Viaggi e paradossi temporali, automi, alieni, esplorazioni intergalattiche: i grandi temi della speculative fiction nei romanzi e nei racconti di un autore che, con la sua narrativa immaginifica e il senso del meraviglioso, ci ha insegnato a guardare lontano nel cosmo e nel profondo dell’animo umano.

Jeff VanderMeer, Veniss Underground. Un romanzo e quattro racconti, Meridiano Zero, 19,00 €

L’umanità è al sicuro, nella città di Veniss: alti bastioni la proteggono dagli orrori del mondo esterno, inquinato e percorso da creature geneticamente modificate sfuggite a ogni controllo. Eppure basta calarsi nelle profondità della città per scoprire un mondo sotterraneo in cui ogni cosa è distorta, in cui uomini disperati si dedicano a compiti gravosi ormai inutili. L’esterno di Veniss non è meno desolato delle sue profondità: tra le rovine di una civiltà crollata, si lotta per sopravvivere in un ambiente naturale ormai quasi privo di risorse. Su tutto si allunga l’ombra della figura misteriosa e terribile di Quin, artista genetico, manipolatore di uomini e tessitore di destini, che tira le fila delle vite di tutti, come un grande burattinaio. Anche Shadrach, che dagli orrori che si nascondono nel sottosuolo di Veniss era fuggito, rimane impigliato nella sua tela. E proprio in quell’abisso è costretto a calarsi di nuovo in cerca della donna che ama disperatamente, come Orfeo in una nuova discesa negli Inferi dove incontra orrori e splendori senza nome. “Veniss Underground” è il primo romanzo di VanderMeer, un’opera che gli è valsa la definizione di “alchimista della parola” e ha ispirato molti autori successivi che si sono dedicati alle città fantastiche. La prosa suggestiva e visionaria conduce il lettore nelle profondità dei sottolivelli di Veniss, dove si annidano creature distorte e magnifiche, fatte di carne, tecnologia e passioni.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Scrivere di Robert Jordan

Che io stia faticando molto a scrivere lo avete notato tutti, almeno se seguite il mio blog da anni. Non è una cosa intenzionale, ci sono cose che ho in mente, poi finisco per fare altro e non concretizzo i miei progetti, non qui. La scrittura richiede tempo, e al di là di alcuni post di mera ricerca, come l’elenco dei libri appena pubblicati – che ora è molto più corto di prima, perché non ho più la stessa visione d’insieme sull’editoria che ho avuto per quasi vent’anni – richiede anche testa. La capacità e la volontà di concentrarsi, di lottare con le parole, di organizzare i testi. E, più un testo è lungo, più richiede fatica e organizzazione.

Quanti testi ho scritto in questi anni su Robert Jordan e sulla Ruota del Tempo? Se escludiamo una recensione, che mi è stata chiesta, ho iniziato a scrivere d lui in occasione della sua morte. James Rigney Jr. – è questo il suo vero nome – è morto il 16 settembre 2007. Era il giorno del mio compleanno, anche se io quel giorno non ho acceso il computer e l’ho saputo solo il giorno dopo, il giorno del mio primo anniversario di matrimonio. L’ho incontrato dal vivo una sola volta, ma ha fatto parte della mia vita a lungo, e l’ha influenzata molto più di quanto chiunque possa immaginare. È stato per leggere i suoi libri che ho imparato a leggere in inglese, dopo essermi stancata di aspettare la traduzione di un romanzo che non arrivava mai. Alla fine è arrivata, il quarto romanzo è stato tradotto, nove anni dopo che io avevo letto il terzo, e quando ormai sapevo leggere in inglese. E con l’inglese sono arrivati – con il tempo, non immediatamente – contatti con persone di tutto il mondo, uno scrittore canadese, tantissimi appassionati di pattinaggio – la possibilità di leggere articoli che su di me hanno avuto un impatto molto forte, e alcune opportunità di lavoro. È stato per promuovere l’incontro con lui nel negozio in cui lavoravo che ho iniziato a scrivere su internet, e al di là dei rapporti umani e delle persone che ho conosciuto, questo mi ha portata a FantasyMagazine, ad aprire questo blog e a collaborare a quattro saggi – Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi, Hobbitologia, L’ombra del cattivo, Lo splendore del drago, se non li avete ancora comprati e amate il fantasy vi invito a farlo ora, per osservare un po’ più da vicino alcune delle opere che appartengono al genere. Ho provato a scrivere altro, compreso un saggio su Jordan.

Su di lui ho scritto tanto, sempre testi relativamente brevi e con la sindrome dell’impostore, con la paura di scrivere banalità, quando non proprio cose sbagliate, e con la difficoltà di costruire un testo. Mi sono migliorata nella scrittura anche scrivendo di Jordan. Però quando, anni fa, ho provato un testo lungo, a un certo punto ho abbandonato. L’obiettivo sembrava lontano, e non sapevo come gestire le pagine. Ora so di poterlo fare, ho l’assoluta certezza di poter scrivere un testo coerente e interessante lungo centinaia di pagine, se conosco l’argomento. L’ho fatto, posso rifarlo. Lo sto rifacendo. Per questo qualche mese fa ho ripreso in mano anche il mio vecchio file su Jordan. In parte l’ho sistemato, rendendolo più organico e facendo diverse integrazioni. Al momento si tratta di circa 27.000 caratteri, oltre 130 pagine. So che dovrei fare determinate cose, e sono ragionevolmente certa di poterle fare. Ora, però, mi chiedo se sia il caso di farlo.

Ho appena iniziato a leggere Origins of the Wheel of Time di Michael Livingston, il libro di cui si vede la sopracoperta posta di traverso, sopra gli altri libri. Solo la sopracoperta, perché il libro in questo momento è sulla mia scrivania. Lo sto leggendo, troverà il suo posto sulla libreria solo a fine lettura. La foto non contiene tutti i libri di Jordan che ho, ho un’altra edizione, qualche altro volume in inglese, il testo scritto insieme a Theresa Patterson e l’unico Conan targato Fanucci, ma riunire tutti i volumi insieme per la foto sarebbe stato un lavoro lungo. Già questa è una disposizione provvisoria, i libri non sono davvero messi in questo modo sulla mia libreria, non sul ripiano più in alto.

Per ora ho letto poco, solo 18 pagine. Bello, interessante, e… scoraggiante. Perché Livingston ha scritto quello che ho scritto io. Lui ha un paio di informazioni che io non avevo, ma per il resto la vita di Jordan è quella. Ho letto il suo intero blog, non so quante sue interviste, approfondimenti su di lui e anche tutto ciò che ho trovato su Harriet, sua moglie. E, davvero, magari c’è qualche cosa che non è esattamente allo stesso posto, perché io ho fatto qualche collegamento in più con i romanzi, sono andata un po’ più avanti e indietro nel tempo, ma quello che sto leggendo è il mio libro, scritto da un’altra persona. Probabilmente più avanti ci saranno divergenze maggiori, qualcosa che scoprirò a breve. Andrò avanti con la lettura, a questo punto dubito che andrò avanti con la scrittura, perché che senso avrebbe? E chi crederebbe che non mi sono limitata a copiare quanto fatto da un altro?

Un progetto. Qualcosa che a questo punto quasi certamente rimarrà così com’è ora, uno dei tanti file sepolti nel mio computer.

Pubblicato in Robert Jordan, saggi | Contrassegnato | 4 commenti

Novità di gennaio 2023 – terza parte

Libba Bray, The Diviners, Mondadori, 22,00 €

The Diviners segna l’inizio di una nuova saga storica, in cui la scintillante atmosfera dei Ruggenti Anni Venti cela un orrore che si insinua per tutto il Paese.

«Professore, ma lei è davvero convinto che fra di noi esistano spettri, demoni e Divinatori?» Evie O’Neill è stata cacciata dalla sua sonnacchiosa cittadina dell’Ohio e catapultata tra le frenetiche strade di New York. Ed è as-so-lu-tis-si-ma-men-te felice! È il 1926 e New York è così eccitante, piena di bar clandestini, ragazze alla moda e borseggiatori. L’unico inconveniente è che Evie deve vivere con lo zio Will e la sua malsana ossessione per l’occulto. Ciò che teme è che lo zio scopra il suo segreto: un potere soprannaturale che finora le ha portato solo guai. Ma quando la polizia ritrova il cadavere di una ragazza marchiato con un simbolo misterioso e Will viene chiamato a indagare, Evie capisce che il suo dono potrebbe aiutare a catturare un serial killer. Inizia così una pericolosa danza con l’assassino, mentre attorno a lei, nella città che non dorme mai, mille storie si dipanano. Quella di Memphis, un giovane sospeso tra due mondi. Di Theta, ballerina in fuga dal proprio passato. Di Jericho, uno studente che nasconde uno sconvolgente segreto. Intanto, senza che nessuno se ne accorgesse, qualcosa di oscuro e malvagio si è risvegliato…

John Crowley, Little, big, Mondadori, 18,00 €

Saga familiare, favola, racconto segreto, Little, Big mescola Shakespeare, Lewis Carroll, il folclore persiano e molto altro ancora per regalarci la storia di un amore splendido e di una perdita struggente, di cose impossibili e di destini ineluttabili. La storia di individui minuscoli persi in un universo immenso, ma capaci di contenere quell’universo dentro di sé. La storia, soprattutto, della Fiaba che tutti ci avvolge.

«In una certa giornata di giugno del 19…, un giovane stava camminando verso nord allontanandosi dalla grande Città diretto al villaggio, o località, chiamato Edgewood, di cui aveva sentito parlare, ma che non aveva mai visitato. Il suo nome era Smoky Barnable e stava andando a Edgewood per sposarsi.» Così inizia questo romanzo, un classico della letteratura fantastica ammirato da generazioni di lettori entusiasti. Smoky è un ragazzo razionale, con i piedi per terra, sembra l’opposto della famiglia Drinkwater, di cui sta per sposare la figlia Daily Alice. Eppure presto anche attorno a lui iniziano a succedere eventi fuori dal normale. Che tipo di mondo è quello in cui sta per entrare Smoky?

Dana Schwartz, Anatomy. Una storia d’amore, Mondadori, 22,00 €

Quando Hazel si imbatte in Jack fuori dalla Società reale degli anatomisti di Edimburgo non ne rimane particolarmente colpita. Nel momento in cui però le viene proibito di frequentare i corsi del celebre dottor Beecham in quanto donna, capisce che il suo nuovo amico potrebbe tornarle molto utile. Perché con Beecham la ragazza ha stretto un patto: se riuscirà a superare l’esame di abilitazione studiando per proprio conto, potrà proseguire la carriera medica. Ma senza poter seguire le lezioni ufficiali, a Hazel non basta prepararsi sui libri: deve esaminare cadaveri. E, scherzo del destino, ha appena conosciuto qualcuno che si guadagna da vivere trafugandoli. Ma pure Jack ha i suoi problemi: loschi individui si aggirano per i cimiteri, i suoi amici scompaiono in circostanze misteriose, e la terribile peste romana, che già due anni prima aveva ucciso migliaia di persone, sembra essere tornata. E nessuno vuole occuparsene. Tranne Hazel. Ora i due dovranno unire le forze per scoprire gli oscuri segreti nascosti non solo in quelle tombe senza nome, ma nel cuore stesso della buona società di Edimburgo.

J.R.R. Tolkien, Il signore degli anelli, Bompiani, 25,00 €

In un unico volume La compagnia dell’anello, Le due torri, Il ritorno del re. Il Signore degli Anelli è un romanzo d’eccezione, al di fuori del tempo: chiarissimo ed enigmatico, semplice e sublime. Dona alla felicità del lettore ciò che la narrativa del nostro secolo sembrava incapace di offrire: avventure in luoghi remoti e terribili, episodi d’inesauribile allegria, segreti paurosi che si svelano a poco a poco, draghi crudeli e alberi che camminano, città d’argento e di diamante poco lontane da necropoli tenebrose in cui dimorano esseri che spaventano solo al nominarli, urti giganteschi di eserciti luminosi e oscuri. E tutto questo in un mondo immaginario ma ricostruito con cura meticolosa, e in effetti assolutamente verosimile, perché dietro i suoi simboli si nasconde una realtà che dura oltre e malgrado la storia: la lotta, senza tregua, fra il bene e il male. Leggenda e fiaba, tragedia e poema cavalleresco, il romanzo di Tolkien è in realtà un’allegoria della condizione umana che ripropone in chiave moderna i miti antichi.

Pubblicato in freschi di stampa | Lascia un commento

Novità di gennaio 2023 – seconda parte

Jan Cameron Esslemont, La notte dei coltelli. Una storia dell’impero Malazan. Vol. 1, Fanucci, 18,00 €

La piccola isola di Malaz e la sua città hanno dato il nome al grande Impero, ma ormai sono poco più di uno squallido porto dimenticato. Stanotte, però, è diverso. Stanotte ci sarà l’apparizione di una Luna d’Ombra, un evento che si verifica una volta sola nell’arco di una generazione e che minaccia la gente di Malaz evocando creature demoniache e presenze oscure. Mentre le fazioni all’interno dell’Impero si preparano alla conquista del Trono imperiale, una creatura antica e potente attacca l’isola. A testimoniare questi eventi catastrofici ci sono Kiska, una giovane e talentuosa ragazza che desidera andarsene dalla città, e Temper, uno stanco veterano. Ognuno di loro avrà un ruolo ben preciso in questo conflitto che determinerà non solo il destino della città di Malaz, ma di tutto l’Impero… Attingendo dagli eventi descritti nel prologo del famoso fantasy di Steven Erikson, I giardini della Luna, Notte dei coltelli è un importante capitolo nella storia dello straordinario mondo di Malaz.

Amanda Foody e C.L. Herman, Noi, i cattivi, Mondadori, 22,00 €

A ogni generazione, al sorgere della Luna di Sangue, le sette famiglie della remota città di Ilvernath scelgono ciascuna un proprio campione che combatterà in un torneo all’ultimo sangue. In palio c’è il controllo assoluto sull’alta magia, la più potente al mondo, a lungo ritenuta esaurita e ora gelosamente custodita in segreto da una delle sette famiglie maledette di Ilvernath. Finora i crudeli Lowe hanno vinto quasi tutti i tornei, e si preparano a confermare il proprio dominio. Ma quest’anno c’è qualcosa di nuovo: grazie al bestseller Una tradizione tragica , che ha svelato tutti i segreti del torneo della Luna di Sangue, i sette contendenti sono sotto i riflettori del mondo intero. Possono avere nuove informazioni, nuovi mezzi per vincere. Più di tutto, possono avere una scelta: accettare il loro destino, o riscrivere la storia. Una storia che, però, deve essere intrisa di sangue.

Hendrick Lambertus, Il flauto magico, Fanucci, 14,90 €

Per il diciassettenne Tim, un sogno diventa realtà: viene accettato dal prestigioso collegio Mozart per studiare canto! Ma una volta lì, la nuova e impegnativa vita scolastica non è l’unica sfida che si ritrova ad affrontare: guidato da misteriosi spiriti di luce, trova un passaggio segreto per il favoloso mondo del Flauto magico di Mozart. Qui, nel ruolo del principe Tamino, unisce le forze con Papageno per salvare la principessa Pamina dall’eterna oscurità della Regina della Notte. La famosissima opera di Mozart in un adattamento fantasy.

Karen Lynch, Rogue. La prova finale, Queen edizioni, 15,90 €

Sara Grey è stanca di nascondersi e di avere paura. Il Maestro la crede in preda al panico, ma Sara è intenzionata a prendere in mano la situazione e a riacquistare il controllo della sua vita. Con l’aiuto dei suoi amici, si mette alla ricerca dell’unica persona in grado di rispondere alle domande sul suo passato e che potrebbe condurla al Maestro. Lungo il cammino Sara affronta nuove sfide e pericoli, scoprendo che il confine tra il bene e il male non è così netto come ha sempre creduto. Stringe amicizie, alleanze inaspettate, e riallaccia i rapporti con persone del suo passato. Mentre i suoi poteri continuano a mutare e a crescere, da ragazza in difficoltà Sara si trasforma in una giovane e valorosa guerriera. Ma quale sarà il prezzo? Quanto sarà disposta a sacrificare per soddisfare il suo bisogno di indipendenza e la sua sete di verità? E quando finalmente si troverà faccia a faccia con il suo potente nemico, basterà la forza appena ritrovata a salvare lei e le persone a cui tiene? Niente avrebbe potuto prepararla a quello che sta per accadere e dovrà dare tutta sé stessa per sopravvivere all’ultima prova di amore e coraggio.

Michael McDowell, La piena. Blackwater I, Beat, 9,90 €

1919. Le acque nere e minacciose del fiume sommergono la cittadina di Perdido, Alabama. Come gli altri abitanti, i ricchissimi Caskey, proprietari di boschi e segherie, devono fronteggiare il disastro provocato dalla furia degli elementi. Ma il clan, capeggiato dalla potente matriarca Mary-Love e dal figlio devoto Oscar, dovrà anche fare i conti con un’apparizione sconvolgente. Dalle viscere della città sommersa compare Elinor, donna dai capelli di rame con un passato misterioso e un oscuro disegno: insinuarsi nel cuore dei Caskey.

Chick Wendig, I vagabondi, Fanucci, 25,00 €

Shana si sveglia una mattina e scopre la sua sorellina in preda a una strana malattia. Sembra essere sonnambulismo. Non può parlare, non può essere svegliata. E si sta dirigendo con inesorabile determinazione verso una destinazione che solo lei conosce. Ma Shana e sua sorella presto vengono raggiunte da una moltitudine di sonnambuli provenienti da tutta l’America. E come Shana, altri “pastori” seguono il gregge per proteggere i loro amici e familiari sul lungo percorso sconosciuto che li attende. Durante il loro viaggio scopriranno un’America sconvolta dal terrore e dalla violenza, ma l’epidemia apocalittica si rivela meno pericolosa della paura che attanaglia chiunque. Il destino dei vagabondi dipende dunque dallo svelare il mistero del contagio. Il terrificante segreto farà definitivamente a pezzi la nazione o riunirà i sopravvissuti per ricostruire il mondo in frantumi?

Pubblicato in freschi di stampa | 6 commenti

Novità di gennaio 2023 – prima parte

Leigh Bardugo, Hell Bent. Portale per l’inferno, Mondadori, 20,90 €

Trovare un portale per il mondo sotterraneo e rubare un’anima dall’inferno. Un piano semplice, se non fosse che le persone che compiono questo particolare viaggio raramente tornano indietro. Ma Galaxy “Alex” Stern è determinata a liberare Darlington, anche se questo le costerà il futuro alla Lethe e a Yale. Impossibilitate a tentare un salvataggio perché non possono accedere alle risorse della Nona Casa, Alex e Pamela Dawes, l’assistente di ricerca, mettono quindi insieme una squadra di dubbi alleati per salvare il “gentiluomo della Lethe”. Insieme, dovranno navigare in un labirinto di testi arcani e artefatti bizzarri per scoprire i segreti più gelosamente custoditi dalla società, infrangendo ogni regola. Ma quando i membri della facoltà iniziano a morire, Alex sa che non si tratta di semplici incidenti. Qualcosa di letale è all’opera a New Haven e, se vuole sopravvivere, dovrà fare i conti con i fantasmi del suo passato e con l’oscurità insita nelle mura dell’università.

William Gibson, Inverso, Mondadori, 7,90 €

America, futuro prossimo. Burton è un veterano con danni causati dagli impianti neurali, che vive alle spalle dell’esercito. La sorella Flynne non se la passa molto meglio. L’offerta di un lavoro come beta tester di un nuovo gioco ambientato in una Londra simile a quella che conoscono, potrebbe essere la svolta. E Flynne viene sbalzata in una sorta di “terra di mezzo” spazio-temporale nell’Inghilterra di settant’anni dopo…

Pubblicato in freschi di stampa | 2 commenti

Novità di novembre 2022 – quinta parte

Lloyd Alexander, Le cronache di Prydain, Mondadori, 28,00 €

Milioni di giovani lettori si sono divertiti con le avventure di Taron e dei suoi allegri amici in viaggio per la magica terra di Prydain. Pubblicati originariamente tra 1963 e 1968, i cinque romanzi sono stati tradotti in decine di lingue e costituiscono ancora oggi un punto di riferimento nel fantasy per ragazzi. Questo volume consente di leggerli tutti (oltre a un inedito volume di racconti) e farsi trasportare in un mondo assolutamente fantastico, che ha ispirato il celebre lungometraggio Disney Taron e la pentola magica.

Cassandra Clare, The Mortal Instruments. Shadowhunters. Prima trilogia: Città di ossa-Città di cenere-Città di vetro, Mondadori, 28,00 €

Quando Clary entra al Pandemonium, a New York, è convinta di essere una normale quindicenne che va a ballare in un locale alla moda. Non sa che il mondo è popolato di Demoni, di Nascosti e di Nephilim, gli Shadowhunters, i Cacciatori di Demoni. Non sa, soprattutto, di essere una di loro. Ma lo scoprirà presto. Prima di quanto pensi. E la sua vita ne sarà sconvolta. I primi tre titoli della prima saga Shadowhunters, in un unico volume.

Cassandra Clare, The Mortal Instruments. Seconda trilogia. Città degli angeli caduti-Città delle anime perdute-Città del fuoco celeste, Mondadori, 28,00 €

La guerra contro i demoni è conclusa e Clary è tornata a New York, intenzionata a diventare una Nephilim a tutti gli effetti. Ma qualcuno si diverte a uccidere gli Shadowhunters, e ciò causa fra loro e i Nascosti tensioni che potrebbero portare a una seconda, sanguinosa guerra. La posta in gioco non è mai stata così alta e Simon, Clary e Jace si trovano ad affrontare il più grande pericolo che la società dei Nephilim abbia mai affrontato: Sebastian, il fratello di Clary. Il traditore, colui che ha scelto il male e che non si fermerà davanti a nulla pur di far trionfare l’oscurità. Il prezzo da pagare sarà altissimo e molte vite saranno perdute per sempre, l’amore sacrificato per un bene più grande: scongiurare la distruzione definitiva di un mondo che non potrà mai più essere lo stesso. Perché la fine degli Shadowhunters è anche il loro inizio.

Philip K. Dick, Gli androidi sognano pecore elettriche?, Mondadori, 13,50 €

San Francisco 1992. La Terra è un pianeta desolato, devastato dalle guerre nucleari; gli esseri umani sono in gran parte emigrati nelle colonie esterne e numerose specie animali si sono estinte, tanto che possedere un animale domestico vivente è diventato un ambito status symbol . Per chi non può permettersi un cucciolo “vero”, come il cacciatore di taglie Rick Deckard, ci sono le pecore elettriche… L’umanità vive infatti affiancata da diversi modelli di robot, dalle semplici macchine-utensili ai vicini di casa artificiali, fino a sofisticati modelli di androidi assolutamente indistinguibili dagli esseri umani, anzi persino più intelligenti, come i Nexus-6. Quando alcuni esemplari di questi replicanti perfetti fuggono da una colonia marziana per vivere liberi, Rick è incaricato di “congedarli”. Prima, però, dovrà riuscire a individuarli… Cos’è reale e cosa no? Cos’è umano e cosa no? E poi le droghe, i difficili rapporti tra i sessi, la repressione dello Stato: i grandi temi della narrativa di Philip K. Dick animano questo celebre romanzo di fantascienza, tragico e grottesco, un capolavoro che esce dai confini del genere letterario, «un trattato di teologia cibernetica assolutamente vertiginoso, di una ricchezza narrativa impressionante» (Carrère).

Shirley Jackson, Un giorno come un altro, Adelphi, 19,00 €

Quando Shirley Jackson arrivò in ospedale per la nascita del terzo figlio, l’impiegata all’accettazione le chiese quale professione svolgesse. E alla risposta «Scrittrice», replicò imperturbabile: «Io metterei casalinga». Senza volerlo, quell’impiegata aveva toccato un nervo scoperto – e colto nel segno. L’autrice di uno dei più celebri e disturbanti racconti della letteratura americana moderna era anche, come emerge dagli irriverenti aneddoti familiari, un’eccentrica donna di casa e una madre spassosa e piena d’inventiva. Ed è impossibile non riconoscere qualcosa di lei nelle stravaganti Mary Poppins che popolano questa raccolta, accompagnate da gatti parlanti e in grado di confezionare abiti con le coccinelle e i denti di leone del giardino. Quanto al lato più macabro – quello che la spinge ad affrontare tormenti, aberrazioni, crudeltà, a sondare normalità, follia, soprannaturale e sordido, o ancora a rendere sottilmente inquietante la banalità di «un giorno come un altro», appunto -, il lettore non avrà che l’imbarazzo della scelta. Nessuno meglio di Shirley Jackson conosce «il male incontrollato» che si cela sotto la più linda e ordinata delle superfici. E solo lei sa mescolare assurdo, comico e spaventevole – avvelenata mistura -, portandoli alle estreme conseguenze con un’economia del dettato e un’acutezza del dettaglio del tutto inconfondibili.

Seanan McGuire, Tra tuoni e fulmini, Mondadori, 16,00 €

Il prequel della serie Bambini Irrequieti di Eleanor West, vincitrice dei Premi Hugo, Nebula e Locus.
A diciassette anni le gemelle Jack e Jill hanno capito come tornare nel loro mondo e sono state spedite alla Casa per Bambini Irrequieti di Eleanor West. Questa è la storia di quanto successo prima… Jacqueline è la figlia che tutte le madri vorrebbero: tranquilla, educata, sempre vestita come una principessa. Se la madre ogni tanto è un po’ severa, è solo perché crescere la bambina perfetta richiede disciplina. Jillian è la figlia che tutti i padri vorrebbero: audace, avventurosa, pronta a tutto. Il padre avrebbe preferito un maschio, ma insomma, ci si adatta. A cinque anni le bambine capiscono che non ci si può fidare degli adulti. A dodici scendono delle scale impossibili e scoprono che un finto amore non prepara a vivere in un mondo magico pieno di scienziati pazzi, morte e scelte da compiere. E che il lieto fine non attende proprio tutti.

Theodore Sturgeon, I gioielli sognanti e altri gioielli, Mondadori, 28,00 €

Il volume raccoglie The Dreaming Jewels, il capolavoro di Sturgeon, in una nuova traduzione, insieme ad altri romanzi e romanzi brevi ed è arricchito da uno scritto di Nicoletta Vallorani.

Nei suoi otto anni di vita Horty Bluett non ha mai conosciuto l’amore: i genitori adottivi sono violenti, i compagni di scuola crudeli. Così decide di scappare di casa, e si unisce a un luna park. Ma neppure lì è al sicuro, perché Horty non è un bambino come gli altri, ha delle facoltà speciali, e qualcuno vuole approfittarne.

Pubblicato in freschi di stampa | 3 commenti

Novità di novembre 2022 – quarta parte

Victoria Aveyard, Il regno dei demoni, Mondadori, 20,90 €

Il destino del mondo giace sul filo di una lama. Combattendo insieme alla sua banda di improbabili compagni, Corayne sta imparando ad abbracciare l’antico potere che le scorre nelle vene e a comprendere lo straordinario potere della spada ereditata dal padre. Ma il suo viaggio è tutt’altro che concluso. L’esercito della regina Erida, infatti, sta marciando attraverso Allward spalleggiato da Taristan, che lungo il cammino apre portali su mondi da incubo radendo al suolo interi regni. Se vuole salvare il mondo che conosce, Corayne non ha altra scelta se non radunare un esercito tutto suo. Per farlo, lei e i suoi compagni dovranno percorrere terre pericolose e affrontare assassini, bestie ultraterrene e mari tempestosi. Ma Taristan ha scatenato un potere malefico molto più letale dei suoi eserciti di mostri. Qualcosa di tremendamente pericoloso attende nell’ombra, qualcosa che potrebbe consumare il mondo e spegnere ogni speranza di vittoria.

Neil Gaiman, Storie dall’altrove, Mondadori, 25,00 €

Misteriosi passaggi verso terre magiche e ignote, una madre con bottoni al posto degli occhi, streghe senza lapidi, troll e stelle cadenti perdute chissà dove. Preparati a entrare in mondi fantastici… e inquietanti! Età di lettura: da 10 anni.

Marlon James, Strega della luna, re ragno, Frassinelli, 25,00 €

In Leopardo Nero, Lupo Rosso, Sogolon la Strega della Luna si è dimostrata una degna avversaria dell’Inseguitore nel loro scontro epico attraverso un paesaggio africano fantastico, entrambi sulle tracce di un misterioso bambino scomparso. Ora è lei a prendersi la scena e a fornire la sua versione dei fatti, raccontando intrighi e battaglie, successi e fallimenti che l’hanno vista protagonista durante la ricerca del bambino. Ma questa è anche la storia della sua lotta, lunga un secolo, contro l’Aesi, cancelliere del Re e così vicino a quest’ultimo che insieme sono come le otto zampe di un ragno. Il potere dell’Aesi è notevole – e letale. Ci vogliono cervello e coraggio per sfidarlo, che alla strega Sogolon di certo non mancano, insieme a numerose buone ragioni per farlo. Perché questo straordinario romanzo di avventura è anche la storia di una donna indomita che non ha intenzione di inchinarsi a nessun uomo. Strega della Luna, Re Ragno – secondo capitolo della serie Dark Star – è concepito in maniera originale da Marlon James non come sequel del primo volume, bensì come un racconto a esso speculare, ossia la versione dei fatti narrata da un punto di vista diverso e antitetico: quello della Strega della Luna, personaggio che si staglia sulla pagina per ingegno, coraggio e una personalità irresistibile.

Fonda Lee, Jade war. La saga delle Ossa Verdi. Vol. 2, Mondadori, 24,00 €

La giada divide. Il potere corrompe. Solo la famiglia perdura. Sull’isola di Kekon, la famiglia Kaul è intrappolata in una sanguinosa faida per il controllo della capitale e del commercio di giada, la magica sostanza che fornisce ai guerrieri Ossa Verdi i poteri soprannaturali di cui sono stati per secoli gli unici detentori. Ma la guerra incombe ai confini di Kekon: l’isola fa gola a potenti governi stranieri, così come a capi della malavita. Perché la giada, la principale risorsa del territorio, potrebbe renderli ricchissimi, o dare loro quel vantaggio di cui hanno bisogno per sconfiggere gli avversari. Minacciati da ogni parte, i Kaul dovranno cercare l’aiuto di nuovi, ambigui alleati per fronteggiare i nemici tra vicoli malfamati e uffici scintillanti. Più di tutto, dovranno mettere da parte l’onore ed essere disposti a pagare qualsiasi prezzo per assicurarsi la sopravvivenza: la propria e quella di tutte le Ossa Verdi di Kekon. I fratelli Kaul in lotta contro i clan rivali in nome dell’onore e del potere, in questo urban fantasy di ispirazione orientale.

Tahereh Mafi, Shatter Me. Le novelle. Vol. 1, Fanucci, 14,90 €

In Destroy Me vengono narrate, dal punto di vista di Warner, le vicende che si verificano tra Shatter Me e Unravel Me. Nonostante Juliette gli abbia sparato per poter fuggire, Warner non riesce a smettere di pensarci e nulla gli impedirà di riportarla da lui. Ma con l’arrivo del comandante supremo della Restaurazione, è chiaro che quest’ultimo ha piani ben diversi per Juliette. Piani che Warner non può assolutamente accettare. La voce narrante di Fracture Me, novella che si posiziona tra Unravel Me e Ignite Me, è quella di Adam. Mentre i ribelli del Punto Omega si preparano a combattere i soldati del Settore 45, l’obiettivo di Adam è proteggere il fratellino James e Juliette. La Restaurazione farà di tutto per schiacciare la resistenza… anche uccidere le persone che lui ama. In Shadow Me, ambientata durante gli eventi di Restore Me e l’inizio di Defy Me, mentre Juliette è ancora scossa dal tradimento di Warner, Kenji cerca un equilibrio tra l’amicizia con lei e le sue responsabilità come membro della resistenza contro la Restaurazione.

Tahereh Mafi, Shatter Me. Le novelle. Vol. 2, Fanucci, 14,90 €

Le esplosive rivelazioni di Defy Me hanno lasciato i lettori sconvolti e alla disperata ricerca di risposte. Grazie alla novella Reveal Me, avranno l’opportunità di tornare nell’universo di Shatter Me e di scoprire attraverso la voce di Kenji cos’è accaduto tra lui e Nazeera prima dell’incredibile finale di Imagine Me. Believe Me è la quinta e ultima novella della serie, e racconta gli eventi successivi a Imagine Me. Juliette e Warner hanno combattuto per abbattere definitivamente la Restaurazione, ma nonostante la vittoria la vita nell’èra postbellica non è facile: con le poche risorse a loro disposizione, i due protagonisti e i loro compagni ce la mettono tutta per ridare un po’ di stabilità al mondo. Warner, però, non pensa solo alla politica. Da quando ha chiesto la mano di Juliette non vede l’ora di sposare la persona che più ama al mondo, ma con tutto il caos che li circonda e i doveri di entrambi celebrare il matrimonio sembra una missione impossibile. Riusciranno a rendere ufficiale il loro amore e a essere felici insieme?

Mervyn Peake, Gormenghast. La trilogia, Adelphi, 28,00 €

Invidiabile la sorte del lettore che affronta per la prima volta questo monolito letterario, unico per concezione e architettura. Castello-caverna che la natura ha divorato, o che ha divorato la natura, Gormenghast è in primo luogo un modo di vivere, di essere: è tutto. E dunque esclude per definizione il resto, tanto che chi lo abita non riesce neppure a immaginare una realtà esterna. A descriverlo non poteva essere che uno scrittore e illustratore di genio come Mervyn Peake, visionario estremo. L’avventura si snoda in tre atti. Nel primo assistiamo alla nascita di Tito, che minaccia mutamenti, quindi scandalo e rovina, in un reame che si nutre di una millenaria ragnatela di rituali. Peake imprime al racconto un moto magmatico che si riversa sui protagonisti e ne fa insetti mostruosi conservati nell’ambra, prima che ne affiorino turgidi rilievi. Dove trovare un cast di eccentrici più ricco, più dickensiano già dall’inventario dei nomi? Sepulcrio, Fucsia, Barbacane, Ferraguzzo, Floristrazio, Musotorto e molti altri. Il secondo atto introduce all’educazione di Tito, che ora ha sette anni: il che significa per lui affondare nelle pieghe di insidiose trame per il potere, in una battaglia epica senza esclusione di colpi. E il ritmo narrativo si adegua, con esiti sempre più cinematografici, per poi subire nel terzo scomparto un’ulteriore accelerazione: sfuggito a Gormenghast, il giovane muoverà i primi passi in un altrove che esiste davvero – ma non è in nulla migliore di quanto si è appena lasciato alle spalle.

Licia Troisi, Cronache del Mondo Emerso. La saga completa, Mondadori, 28,00 €

Il Mondo Emerso sta per essere conquistato dal Tiranno e dalle sue truppe di mostri. Solo una ragazza sembra in grado di cambiare il destino: Nihal delle Terre del Vento. In un solo volume tutta la “Cronache del Mondo Emerso”.

J.E.A. Tyler, Il grande libro di J.R.R. Tolkien, Mondadori Electa, 29,90 €

Il grande libro di J.R.R. Tolkien è un vero compagno di viaggio per chi si addentra nella lettura delle numerose opere del celebre Professore di Oxford. Sotto forma di dizionario, questo libro descrive e mette in relazione tutti i termini – nomi propri, luoghi, date, eventi, linguaggi, alfabeti, armi, perfino cibi e bevande – presenti nelle opere di Tolkien, dai più celebri volumi come Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, fino al Silmarillion e alle opere meno note.Un vero reference book, tradotto e curato per l’edizione italiana dall’Associazione Italiana Studi Tolkieniani. Per chiunque desideri conoscere meglio l’universo dell’indiscusso re del fantasy.

Margaret Weis e Tracy Hickman, I draghi dell’inganno. Dragonlance Destines. Vol, 1, Fanucci, 20,00 €

Destina Rosethorn si ritiene una figlia prediletta del destino, almeno finché, con lo scoppio della Guerra delle Lance, le sue certezze non crollano in mille pezzi. Non solo la ragazza ha perso l’amato padre, ma anche la sua eredità. Tuttavia, grazie all’ingegno e alla determinazione, elabora un piano audace: recuperare il Congegno per Viaggiare nel Tempo, di cui ha letto in uno dei libri del padre, e impedirne la morte. L’ultimo possessore noto del congegno è uno degli Eroi delle Lance, il kender dall’animo ribelle Tasslehoff Burrfoot. Una volta arrivata a Solace, però, Destina mette in moto una serie di eventi capaci di stravolgere la sua storia personale e la sorte del mondo intero… Il primo nuovo romanzo dell’universo Dragonlance di Margaret Weis e Tracy Hickman dopo oltre dieci anni, con i personaggi preferiti dai fan delle prime due iconiche trilogie, Le Cronache di Dragonlance e Le Leggende di Dragonlance, che hanno avvicinato una generazione di lettori al fantasy.

Pubblicato in freschi di stampa | Lascia un commento

Novità di novembre 2022 – terza parte

Jennifer L. Armentrout, Tra due mondi. Covenant series. Vol. 1, HarperCollins Italia, 12,00 €

Gli Hematoi discendono dall’unione di dei e mortali, e i figli di due Hematoi di sangue puro hanno poteri di origine divina. I nati dall’unione tra i figli degli Hematoi e i mortali, invece… be’, non proprio. I Mezzosangue hanno solo due possibilità: venire addestrati per diventare Sentinelle con il compito di combattere e uccidere i daimon o diventare servitori nelle dimore dei Puri. La diciassettenne Alexandria preferirebbe rischiare la vita lottando che sprecarla pulendo i pavimenti, ma non è detto che ci riesca. La sua condotta, infatti, è tutt’altro che irreprensibile. Ci sono diverse regole che gli studenti del Covenant, come lei, devono seguire e Alex ha dei problemi con tutte, ma soprattutto con la numero 1: le relazioni tra i Puri e i Mezzosangue sono proibite. Sfortunatamente, lei è attratta da Aiden, bellissimo e… Puro. Comunque innamorarsi di Aiden non è il suo più grande problema, rimanere in vita abbastanza a lungo e diventare una Sentinella invece sì. Se fallirà nel suo compito, dovrà fronteggiare un futuro più terribile della morte o della schiavitù: diventerà un daimon, e Aiden le darà la caccia. E quella sarebbe una vera disgrazia.

Jennifer L. Armentrout, Cuore puro. Covenant series. Vol. 2, HarperCollins Italia, 12,00 €

Essere destinata a diventare una specie di fonte di energia soprannaturale non è esattamente quello che Alexandria sognava nella vita. Neanche se i suoi poteri servono a Seth, l’Apollyon, il più potente dei Mezzosangue, nonché… la sua ombra. Seth non la lascia un momento: la segue durante gli allenamenti, l’aspetta alla fine delle lezioni, compare persino nella sua camera da letto. È vero che la sua presenza ha anche degli effetti benefici – per esempio, con lui accanto Alex non ha più gli incubi terribili del tragico confronto con la madre – ma non ha alcuna influenza sui sentimenti fortissimi e proibiti che prova per il Puro Aiden… e nemmeno su ciò che lui è disposto a fare, e a sacrificare, per lei. Quando i daimon penetrano nel Covenant e attaccano gli studenti, gli dei inviano le Furie, divinità minori determinate a distruggere ogni pericolo per la scuola, incluso l’Apollyon e… Alex. E come se avere a che fare con un’orda di mostri dell’etere non fosse abbastanza, un’altra misteriosa minaccia incombe su di loro: qualcosa, o qualcuno, vuole neutralizzare Seth, anche se questo significa rendere schiava Alex o addirittura ucciderla. Ma quando ci sono di mezzo gli dei, semplicemente alcune decisioni non possono essere cambiate. Per nessun motivo.

Jennifer L. Armentrout, Anima divina. Covenant series. Vol. 3, HarperCollins Italia, 12,00 €

Alexandria non sa se ce la farà ad arrivare viva al suo diciottesimo compleanno e al fatidico Risveglio. Il fanatico Ordine di Thanatos, a lungo dimenticato, la sta cercando per eliminarla, e se il Consiglio dovesse scoprire cosa è successo davvero durante l’attacco al Covenant dello stato di New York, la sua sorte sarebbe ugualmente segnata. E così pure quella di Aiden, la Sentinella di sangue puro che farebbe di tutto per proteggerla. Non solo: ogni volta che si “allena” con Seth, il primo Apollyon, le compare sulla pelle un nuovo simbolo della speciale natura divina che li lega indissolubilmente e cresce il rischio di anticipare il momento del Risveglio, con conseguenze inimmaginabili e forse persino devastanti. Come se non bastasse, all’improvviso una rivelazione sconvolgente cambia ogni cosa e Alex, intrappolata tra sentimenti e necessità, impara a proprie spese di chi si può davvero fidare… e chi, invece, l’ha ingannata fin dall’inizio. Quando gli dei si riveleranno e la loro collera si scatenerà, in pochi sopravvivranno. E solo chi rimane saprà se davvero l’amore può sconfiggere il destino.

Jennifer L. Amentrout, La vendetta degli dei. Covenant series. Vol. 4, HarperCollins Italia, 12,00 €

Alexandria ha sempre avuto paura di due cose: perdere sé stessa dopo il Risveglio, ed essere ridotta in servitù per mezzo dell’elisir. Ma l’amore è sempre stato più forte del fato e Aiden è pronto a dichiarare guerra all’Olimpo – e al lato oscuro di Alex – pur di riaverla con sé. Intanto il mondo è sull’orlo del caos. Gli dei hanno già ucciso una moltitudine di persone e potrebbero distruggere intere città nel tentativo di impedire ad Alex di cedere il suo potere a Seth, il primo Apollyon, rendendolo così l’invincibile Sterminatore di Dei. E interrompere l’oscuro legame tra lei e Seth non è l’unico problema, perché la sola persona che potrebbe sapere come arginare il disastro è morta da secoli. Ad Alex e Aiden non resta dunque che penetrare negli Inferi per parlare con lei e poi trovare il modo di tornare indietro. È un’impresa disperata e i pericoli in agguato sono inimmaginabili, eppure non esiste altro modo per impedire a Seth di diventare lo Sterminatore… o ad Alex di prendere il suo posto.

Jennifer L. Armentrout, L’ombra di Ares. Covenant series. Vol. 5, HarperCollins Italia, 12,00 €

Mentre il mondo dei mortali scivola nel caos, travolto da una guerra in cui divinità, Puri e Mezzosangue si affrontano senza esclusione di colpi, Alex per la prima volta non sa cosa fare. La scioccante sconfitta che ha lasciato sul suo corpo ferite indelebili ha segnato profondamente anche la sua anima, costringendola a dubitare di se stessa e delle sue reali capacità di mettere fine a quell’insensato conflitto una volta per tutte. Come se non bastasse, gli ostacoli che separano lei e Aiden dalla felicità sembrano moltiplicarsi, e l’idea di doversi fidare di un nemico letale per scendere ancora una volta negli Inferi e liberare uno degli dei più potenti e pericolosi di tutti i tempi è a dir poco destabilizzante. Ma la resa dei conti è ormai imminente, e Alex sa che sarà messa di fronte a una scelta terribile: la distruzione di tutto ciò che ha di più caro… o la propria fine.

Alexander Kay, Conan. Il ragazzo del futuro, Kappalab, 15,00 €

In un futuro non troppo remoto, una guerra planetaria ha causato un cataclisma e la civiltà è stata quasi del tutto spazzata via da inondazioni e maremoti, e come conseguenza le acque degli oceani si sono innalzate fino a sommergere i continenti. In un mondo in cui le sole terre emerse sono quelle che un tempo erano vette e altipiani, i pochi sopravvissuti cercano così di riorganizzarsi e di riprendere i contatti coi loro simili. Il giovanissimo Conan, rimasto solo su una minuscola isola perduta nell’immenso oceano, è destinato a giocare un ruolo chiave per la rinascita della civiltà umana. Inizia cosi la sua appassionante avventura, alla ricerca della dolce Lanna e di suo nonno, un luminare della scienza braccato dagli emissari della grigia città di Industria, che sembrano non aver imparato nulla dal cataclisma. Intanto, là in mezzo al mare, la verde isola di High Harbor è pronta ad accogliere a braccia aperte chiunque desideri far ritorno alla vita semplice di un tempo, abbandonando le armi, la tecnologia inquinante e l’egoismo. Da questo indimenticabile romanzo per ragazzi la serie animata “Conan il ragazzo del futuro” diretta dal Premio Oscar(TM) Hayao Miyazaki.

Vincent Bev, Stephen King. La guida definitiva al Re, Mondadori Electa, 29,90 €

Questo prezioso volume esplora l’evoluzione e le influenze del lavoro di Stephen King nei suoi quasi cinquant’anni di carriera e ricostruisce come i temi della sua scrittura riflettono i tempi e gli eventi della sua vita. Con esclusive foto d’archivio e i documenti della collezione personale del Re, insieme alle storie che hanno dato vita ai suoi romanzi, novelle, racconti e adattamenti, l’autore ci conduce alla scoperta dei bestseller, spesso trasformati in film e serie televisive di grande successo, e della biografia di un artista diventato un’icona della letteratura.

Christoper Edge, La figlia delle tenebre, Edicart, 12,90 €

Penelope Tredwell è una tipa tosta: tredici anni, orfana, ha ereditato una rivista molto famosa, la Penny Dreadful. I suoi meravigliosi racconti dell’orrore tengono in sospeso tutta l’Inghilterra vittoriana, ma nessuno sa che è lei l’autrice. Uno dei suoi avvincenti racconti verrà trasformato in un film, e lei ne è entusiasta. Ma fin dall’inizio delle riprese si ritrova intrappolata in un incubo. Riuscirà a scoprire l’oscuro segreto del regista prima che sia troppo tardi? Età di lettura: da 10 anni.

Gian Arturo Ferrari, Storia confidenziale dell’editoria italiana, Marsilio, 19,00 €

Chi racconta questa storia di scrittori e editori, stampatori e mecenati, talenti e miserie è stato un protagonista dell’editoria italiana del Novecento. Ha lavorato in case editrici medie e grandissime, si è occupato di patrie lettere e letterature straniere, soprattutto ha incontrato persone e cose, attraversato epoche, inventato collane, assunto e licenziato. Chi racconta somiglia abbastanza all’editoria italiana, elegante e iraconda, generosa e umbratile, colta e commerciale. Perché l’editoria, si legge in queste pagine, è figlia dell’intellettualità e del commercio, non appartenendo in fondo a nessuno dei due. E poi, annosa questione, sono gli editori capitani d’azienda? Esistono ancora come i primi trent’anni del Novecento ce li hanno consegnati? Chi racconta ricostruisce con passione e puntualità una storia che si suppone magmatica, casuale, con accelerazioni improvvise e sacche, costellata di invidie e affetti, rabbie e riconciliazioni, amori e antipatie. Chi racconta sa che attraverso l’editoria si può raccontare la storia d’Italia, quella tra le due guerre e quella degli anni di piombo, quella dei magnifici anni Ottanta e la più recente, quando i protagonisti sono forse meno eroici ma più inattesi. Con tono epico e comico, affettuoso e tagliente, con occhi distanti e nel contempo vicinissimi, Gian Arturo Ferrari ci accompagna nelle avventure umane e culturali degli uomini e delle donne che si sono occupati di scegliere come, quando e quali libri pubblicare in un paese in cui tutti scrivono e pochi leggono.

Neil Gaiman e Sam Kieth, Sandman Library. Vol. 1: Preludi e notturni, Panini Comics, 21,00 €

Una nuova edizione ricca di contenuti extra per un fumetto che ha fatto la storia dei comics.

Le origini del mito: Neil Gaiman ci presenta la prima avventura dedicata a Sandman, il Re dei Sogni. Chi ha catturato Sogno degli Eterni? E chi lo aiuterà a liberarsi dalla sua prigionia?

Kerri Maniscalco, Il regno dei dannati, Mondadori, 22,00 €

Desiderosa di vendicare la morte dell’amatissima gemella, Emilia ha venduto l’anima per diventare regina dei Malvagi e, accompagnata dall’ambiguo Principe Ira, è scesa nei Sette gironi. Non impiega molto a scoprire la prima regola della corte dei Malvagi: non fidarsi di nessuno. Più si trattiene all’inferno, infatti, più le appare chiaro che in quel mondo di vizi e seduzione nulla è mai ciò che sembra. Anche Ira, un tempo suo alleato, potrebbe nascondere dei segreti sulla sua vera natura. E così, in breve tempo, Emilia rimane intrappolata tra Ira e il suo ancor più malvagio fratello, il Principe Superbia, il re dei demoni. Tra palazzi lussuosi, infidi cortigiani e feste stupefacenti, Emilia dovrà districarsi tra enigmatici e contraddittori indizi per scoprire cosa sia davvero successo a sua sorella. E, al contempo, sarà chiamata a svelare i misteri sul suo stesso passato per trovare le risposte di cui è in cerca. Sempre che i suoi vizi non le mettano i bastoni tra le ruote…

John Wyndham, Il villaggio dei dannati, Elara, 19,50 €

Richard Gayford e sua moglie, di ritorno da una breve vacanza di un giorno a Londra, si trovano davanti a uno scenario alquanto bizzarro. I confini di Midwich, il sonnolento villaggio in cui vivono, sono presidiati dall’esercito. Per protezione, dicono le autorità. Uno strano oggetto alieno è atterrato nel villaggio e ora chiunque provi ad avvicinarsi cade di colpo privo di sensi. Il giorno successivo la barriera svanisce e ogni cosa sembra tornata normale… ma ben presto tutte le donne fertili di Midwich scoprono di essere incinte. I figli che nasceranno saranno tutti uguali, biondi, con gli occhi dorati, dai poteri psichici inimmaginabili… e freddamente malvagi. L’invasione più pericolosa e orribile è iniziata. The Midwich Cuckoos uscì nel 1957 in Inghilterra ed è considerato un capolavoro della fantascienza letteraria. Tradotto in varie lingue (in Italia uscì inizialmente con il titolo “I figli dell’invasione”), è presente ininterrottamente da anni nei cataloghi delle case editrici più prestigiose. Nel 1960 il regista Wolf Rilla ne trae “Il villaggio dei dannati”, pellicola diventata presto iconica nel genere e seguita nel 1995 da un remake di John Carpenter. Ora, nel 2022, da questo classico della fantascienza è stato realizzato un serial televisivo Sky Original. “Il villaggio dei dannati” torna in una nuova traduzione integrale, la prima in Italia effettuata utilizzando il testo completo nella stesura definitiva approvata dall’autore.

Pubblicato in freschi di stampa | Lascia un commento

Draghi

Potrei decidere di cambiarlo, in un paio di posti l’ho già fatto, ma da quando ho iniziato a navigare su internet, il mio avatar è sempre stato un dipinto di Paolo Uccello. Paolo Uccello è un pittore incredibile, rigorosissimo nella prospettiva, ma che con il suo rigore riesce ugualmente a dipingere scene irreali, dal tono fiabesco. Merito dell’uso della prospettiva anche dove non ci dovrebbe essere, con schieramenti di oggetti perfettamente allineati lì dove dovrebbero essere disposti in modo casuale, o un’illuminazione che sembra scaturire dall’interno degli oggetti e non da una fonte luminosa naturale, o con mille altri dettagli che ci dicono che quella che stiamo guardando è una visione della realtà filtrata attraverso uno sguardo molto particolare. E, fra tutte le possibili opere, ho sempre usato San Giorgio e il drago, la versione conservata nella National Gallery di Londra. Le montagne sembrano di cartapesta, le nuvole sullo sfondo richiamano la forma di una conchiglia, l’erba in una terra selvaggia è perfettamente potata seguendo linee rette, il drago è tenuto al guinzaglio da una principessa esilissima, gli arti sono quattro in tutto, due zampe e due ali, stile viverne, e le sue ali sono un mix fra la forma delle ali di un pipistrello e la decorazione delle ali di una farfalla. Come non amare un dipinto così? E lui, il drago, è molto più affascinante di quel tizio ingobbito racchiuso in un guscio di metallo seduto in un cavallo che sembra impegnato a verificare quante parti del corpo può piegare in una linea curva.

Il drago. Fa parte del mio avatar, ed è una delle creature più potenti e affascinanti del fantasy, al punto, a volte, da riuscire a essere presente anche là dove non esistono i draghi. Questo è un passaggio dalla serie della Legione perduta di Harry Turtledove. Non indico il titolo del romanzo, o il numero di pagina, in modo da non far capire in quale punto si svolge l’episodio. In questo modo, se qualcuno dovesse leggere la tetralogia dopo aver letto il mio post (cosa difficile, visto che i libri sono fuori catalogo, ma esistono sempre le biblioteche), non subirebbe spoiler, o almeno non gravi.

Il fragore del campo di battaglia strideva negli orecchi di Scaurus, e quando un possente ruggito si levò a soffocarlo come una balena avrebbe potuto fagocitare una piccola sardina, il tribuno pensò per un terribile istante di aver ricevuto un colpo mortale e che quello che stava sentendo fosse l’urlo della morte. Il rumore, però, era reale, come dimostrò il fatto che i soldati di entrambe le fazioni si premettero le mani contro la testa e si guardarono intorno, alla ricerca della sua fonte. Poi i contorni di un’ombra sfiorarono Marcus, e con essi anche il terrore.

Il drago, lungo quanto l’Anfiteatro e grosso quanto la Strada di Mezzo era ampia, si librò sul campo di battaglia con ali da pipistrello tanto grandi da poter ombreggiare un intero villaggio e ruggì ancora, un suono che sembrava annunciare la fine del mondo. Una fiamma fra il giallo e il rosso, simile ad oro fuso, scaturì allora dalla caverna irta di zanne delle sue fauci, mentre gli occhi della fiera, grandi come scudi, saggi come l’eternità e neri come l’inferno, scrutavano con disprezzo i vermi impegnati a combattere sotto di essa.

Ma i draghi non esistono, balbettò la mente di Marcus. L’incredulità dovette indurlo a pronunciare quelle parole ad alta voce, perché Gaius Philippus accennò con la testa verso l’alto.

– E quello come lo chiami? – ribatté.

Gli uomini urlarono, si abbassarono e cercarono di nascondersi; i cavalli presero a sgroppare e a impennarsi, facendo del loro meglio per fuggire, mentre i cavalieri sobbalzavano sulla groppa delle cavalcature improvvisamente riottose e venivano scaraventati a terra a decine.

Una scena breve, di cui ho tagliato la fine. In tutto è lunga una pagina e mezza, un una serie che supera le 1.700. Eppure, per quel poco che dura, fa il suo effetto. Poi la storia va avanti, i personaggi devono affrontare un buon numero di problemi, e non tutti sopravvivono.

I draghi non esistono, si dice Marcus Emilius Scaurus, anche se i suoi occhi e le sue orecchie gli stanno dicendo il contrario. Perché i draghi esistono davvero, nell’immaginario umano e nelle storie che ci raccontiamo. Queste sono solo alcune delle storie in cui ho incontrato almeno un drago:

Stephen Deas, The Memory of Flames; Gordon R. Dickson, Il drago e il George; Maggie Furey, I maestri del sapere; Terry Goodkind, La spada della verità; Kenneth Grahame, Il drago riluttante; Tormund Haugen, La principessa Clura e il drago; Guy Gavriel Kay, L’arazzo di Fionavar; Katharine Kerr, La saga di Deverry; Jenn Lyons, Il coro dei draghi; George R.R. Martin, Il drago di ghiaccio; Naomi Novik, Temeraire; Uri Orlev, La corona del drago; Christopher Paolini, Eragon; Terry Pratchett, Mondo Disco; Egle Rizzo, Il viaggio di Aelin; Samantha Shannon, Il priorato dell’albero delle arance; Lucius Shepard, La presenza del drago; Jeff Smith, Bone; Licia Troisi, Cronache del Mondo Emerso; Harry Turtledove, La guerra dei regni; Margaret Weis e Tracy Hickman, Dragonlance; Angus Wells, I signori del cielo; Tad Williams, Il ciclo delle spade.

Impossibile ricordare tutti i draghi, quel che è certo è che sono parte della nostra fantasia. Insieme a Marina Lenti, che ha curato l’antologia saggistica Lo splendore del drago, noi abbiamo selezionato dieci storie, o dieci universi narrativi:

“Draghi classici, draghi alchemici ma, soprattutto, draghi della fortuna” di Marina Lenti

LA STORIA INFINITA di Michael Ende

Strabo, il drago magico” di Pia Ferrara

LANDOVER di Terry Brooks

“Ghiaccio contro fuoco: i draghi e il destino di Westeros” di Martina Frammartino

LE CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO di G.R.R. Martin

“Il simbolismo ultraterreno del drago” di Davide Gorga

LA SAGA DEGLI ULTIMI di Silvana De Mari

“I draghi del caos” di Cristina Donati  

IL LIBRO MALAZAN DEI CADUTI di Steven Erikson

“Harry, Neville, San Giorgio col drago e San Michele Arcangelo” di Silvana De Mari  

HARRY POTTER di J.K. Rowling

“Tintaglia, signora dei Tre Reami” di Paola Bruna Cartoceti 

LE CRONACHE DELLE GIUNGLE DELLA PIOGGIA di Robin Hobb

“Nessuno può spiegare un drago” di Maria Cristina Calabrese

TERRAMARE di Ursula Le Guin

“Draghi e dragonieri” di Emanuele Manco 

IL CICLO DI PERN di Anne McCaffrey

“Smaug: il drago come intelligenza malefica” di Paolo Gulisano 

LO HOBBIT di J.R.R.Tolkien

Sabato 19 novembre alle ore 10:30, nell’ambito di BookCity, Cristina Donati, Paolo Gulisano, Marina Lenti, Emanuele Manco e io presenteremo il libro nel Centro Asteria di Piazza Francesco Carrara 17:

https://www.bookcitymilano.it/eventi/2022/la-figura-del-drago-in-10-storie-fantasy-indimenticabili.

Pubblicato in appuntamenti, freschi di stampa, Italinklings, Lo splendore del drago, saggi | 5 commenti

Brandon Sanderson: Cytonic. Affronta la paura

Il Cytoverso si sta espandendo più di quanto inizialmente preventivato da Brandon Sanderson. Inizialmente sarebbe dovuta essere una trilogia, poi è diventata una tetralogia, e ai romanzi si sono aggiunti alcuni racconti. I romanzi sono Skyward, Starsight. Missione nello spazio, Cytonic. Affronta la paura, già pubblicati e già tradotti in italiano, e Defiant, previsto, probabilmente con questo titolo, per il 2023. In più ci sono tre racconti, scritti in collaborazione con Janci Patterson. I primi due, Sunreach e ReDawn, si collocano fra Starsight e Cytonic, il terzo, Evershore, fra Cytonic e Defiant. I racconti, che sono stati riuniti in un volume unico intitolato Skyward Flight: The Collection, sono paralleli alle avventure di Spensa, narrano cosa fanno i suoi amici mentre lei è lontana. Spero che verranno tradotti anche loro, in caso contrario prima o poi li acquisterò in inglese, anche se sono convinta che non siano davvero necessari per capire le avventure di Spensa. Sono un di più, ma mi interessano perché Sanderson è Sanderson.

Intendiamoci, queste sono le storie di Sanderson che mi sono piaciute meno, e non perché è fantascienza e non fantasy. Leggo anche fantascienza, anche se ne leggo meno, e una delle opere più belle che ho letto negli ultimi anni è la trilogia della Terra spezzata di N.K. Jemisin. Questa tetralogia è rivolta a un pubblico di adolescenti, e io preferisco storie più per adulti, ma la serie di Alcatraz mi è piaciuta parecchio. Fra l’altro, Sanderson, in collaborazione con Patterson, ha pubblicato da poco il sesto e ultimo romanzo della sere, Bastille Vs. the Evil Librarians, e questo lo devo assolutamente comprare.

Cytonic mi è piaciuto meno degli altri libri di Sanderson. Non amo il tipo di ambientazione in cui si svolge la maggior parte della storia, un universo in cui non sono note le regole dell’universo. Non dico che tutti debbano sapere esattamente come funziona tutto, non è così neppure nella realtà, ma sento il bisogno di una solidità maggiore rispetto a quella che mi ha dato questa storia. Una storia di cui, oltretutto, non sentivo una particolare necessità. Siamo andati avanti con la trama? In queste pagine è accaduto qualcosa di fondamentale per l’ultimo romanzo? E se sì, non poteva essere contenuto in uno o due capitoli del prossimo romanzo? Era davvero necessario questo viaggio? Ecco, forse Sanderson è rimasto affascinato dal suo mondo e ha voluto esplorarlo più di quanto fosse necessario. Io avrei potuto farne a meno, perché non sento di essere andata avanti. Ma, a parte questo, mi sono divertita. L’ho detto, Sanderson è Sanderson. Un romanzo di Sanderson meno bello rispetto agli altri suoi romanzi, è comunque un romanzo di qualità superiore rispetto a quella degli altri romanzi che ci sono in circolazione. Non sentivo la necessità di Cytonic, e non è una di quelle opere che mi rimane impressa nella mente a lungo, ma mentre leggevo apprezzavo la storia, cosa che non sempre avviene. Nulla di fondamentale dunque, ma un piacevole modo per rilassarsi.

Pubblicato in Brandon Sanderson, impressioni di lettura | Contrassegnato | Lascia un commento