Pagine da Terre di Confine – 11

 

Robert J. Sawyer, Avanti nel tempo

Un esperimento scientifico induce un temporaneo spostamento della percezione collettiva. Improvvisamente tutti gli abitanti della Terra vanno avanti nel tempo di ventun anni, e possono così vedere alcuni minuti del loro futuro mentre i loro corpi rimangono in stato d’incoscienza. Quando il mondo si risveglia c’è chi ha osservato eventi devastanti o deprimenti, chi ha visto realizzare i suoi sogni e desideri, chi non ha trovato assolutamente nulla.

http://www.terrediconfine.eu/avanti-nel-tempo/

 

 

Robert J. Sawyer, Apocalisse su Argo

Mi chiamo Jason e sono il più perfetto infallibile ed egocentrico computer mai fabbricato. E guido la mia astronave tra mille pericoli alla volta di un pianeta lontano, per impiantare una nuova colonia di umani nello spazio. Purtroppo l’altro giorno la dottoressa Chandler, uno degli astrofisici, è morta. Un suicidio, dico io, ma il marito è convinto che Diana sia stata ammazzata da me. Dal computer di bordo, come nei vecchi film di fantascienza. Inconcepibile, non trovate? Ma, per una volta, vero.

http://www.terrediconfine.eu/apocalisse-su-argo/

 

 

Robert J. Sawyer, Starplex

La missione dell’astronave Starplex è indagare sui wormholes, misteriose anomalie del cosmo che permettono di viaggiare sia nello spazio che nel tempo. Ma durante l’esplorazione il comandante Keith Lansing e la sua nave si trovano di fronte a una stella tanto vecchia da risultare più antica dell’universo stesso! Non è l’unica scoperta “impossibile”: una razza sconosciuta viene identificata in quell’assurda regione della galassia, e la Starplex è attaccata da nemici sconosciuti. Lansing sa che c’è un solo mezzo per uscire dalla situazione critica: entrare nel wormhole e varcare la soglia di parecchi miliardi di anni per scoprire il segreto della stella verde.

http://www.terrediconfine.eu/starplex/

 

 

Robert J. Sawyer, L’equazione di dio

Come si sono estinti i dinosauri? Domanda vecchia, per il lettore di fantascienza. E che ha avuto mille risposte. Nel caso di questo brillante romanzo, tuttavia, l’interrogativo è molto più complesso e andrebbe riformulato così: provata scientificamente l’esistenza di Dio, perché ci ha fatto come ci ha fatto? E soprattutto, perché ha deciso di estinguere periodicamente le forme di vita superiori su tutti i mondi abitati? E’ l’assillo che tormenta Hollus, un ragno intelligente venuto dallo spazio che un bel giorno entra nel Royal Museum, a Toronto, e chiede di parlare con uno scienziato. Lo portano da Thomas Jericho, paleontologo, e l’aracnide rivela importanti informazioni sulle origini della vita. Non solo, ma propone alle menti migliori della Terra di unirsi in una ricerca che altri pianeti hanno già cominciato per loro conto, e che solo lo sforzo di tutte le intelligenze potrà coronare di successo. La domanda è infatti: che intenzioni ha il Creatore?

http://www.terrediconfine.eu/lequazione-di-dio/

 

 

Robert J. Sawyer, Rollback

Trentotto anni fa, nel 2010, arriva il primo radiosegnale intelleggibile dallo spazio. A decifrarlo è soprattutto Sarah Halifax, ora un’anziana signora di ottant’anni. Ma le sue conoscenze sono così preziose che il milionario Cody McGavin decide valga la pena di finanziarne il ringiovanimento. Anche Don, marito di Sarah, viene ringiovanito, e anzi il procedimento funziona solo su di lui. Sarah si ritrova, vecchia e provata, di fronte a una doppia sfida: vedere la fine di un solido legame personale e sciogliere il dubbio del secondo segnale in arrivo dallo spazio. La risposta degli altri.

http://www.terrediconfine.eu/rollback/

 

 

Robert J. Sawyer, La genesi della specie (Neanderthal Parallax 1)

Durante un esperimento di calcolo quantistico Ponter Boddit, uno scienziato Neandertal, supera accidentalmente le barriere che separano il suo mondo da quello della specie umana e si ritrova in un universo parallelo, che gli appare carico di contraddizioni e di ambiguità. Messo in isolamento, l’alieno diviene un oggetto di studio per un gruppo di ricercatori ed esperti, e un’attrazione irresistibile per i media e per i politici delle varie nazioni, che ne reclamano l’ideale proprietà. Nello stesso tempo, nella dimensione dei Neandertal, il compagno di Ponter, Adikor Huld, viene accusato del suo omicidio. Riuscirà a provare la propria innocenza, pur non potendo neppure immaginare quanto gli è accaduto?

http://www.terrediconfine.eu/la-genesi-della-specie/

 

 

Robert J. Sawyer, Fuga dal pianeta degli umani (Neanderthal Parallax 2)

La porta tra gli universi è stata chiusa e rischia di non riaprirsi più. Ponter Boddit, lo scienziato Neanderthal, è tornato nella propria dimensione lasciando un solo rimpianto nella nostra: la genetista Mary Vaughan. Per questo convince il consiglio a tentare un pericoloso esperimento: invitare Mary in visita ufficiale sulla Terra parallela in cui sono i Neanderthal, non l’Homo sapiens, la razza dominante. Mary accetta e si avventura fra le sorprese di un mondo capovolto, in cui tra uomini e donne non può esistere il minimo contatto. Ma è solo l’inizio dell’odissea in un altro spazio, un altro tempo…

http://www.terrediconfine.eu/fuga-dal-pianeta-degli-umani/

 

 

Robert J. Sawyer, Origine dell’ibrido (Neanderthal Parallax 3)

Mary Vaughan e Ponter Boddit, due scienziati che vogliono avere un figlio. C’è un ostacolo, però: lei appartiene alla specie Homo sapiens ed è nata nel nostro universo, lui è un Neanderthal evoluto e rappresenta la specie dominante di un mondo parallelo. La tecnologia per superare il gap biologico esiste: è nelle mani di uno scienziato Neanderthal che vive nelle solitudini del suo mondo. Il problema, tuttavia, non è come raggiungerlo, ma come superare la violenza e il razzismo di una pianeta pieno d’odio. Il nostro.

http://www.terrediconfine.eu/origine-dellibrido/

 

 

Robert J. Sawyer, WWW 1: Risveglio (WWW 1)

Se le porte della percezione venissero pulite, tutto apparirebbe come è in realtà: infinito. Ma lo sforzo di guardare le cose con occhi nuovi non è solo dei visionari come William Blake: dopo una rischiosa operazione a Tokyo anche Caitlin Decter scopre di vedere un mondo terribilmente diverso dal normale, un mondo cui dovrà tentare di dare un nome. La risposta arriva attraverso un suggestivo “rumore di fondo”: quella che Caitlin vede è la fantasmagoria del World Wide Web, e il suono che lo abita non è affatto come tutti gli altri, ma annuncia il risveglio di un essere cosciente.

http://www.terrediconfine.eu/www-1-risveglio/

 

 

Robert Silverberg, Monade 116

L’anno è il 2381. Il luogo è la Monade Urbana 116, della costellazione Chipitts, una gigantesca struttura di mille piani alta tre chilometri, la soluzione finale al problema della sovrappopolazione. Più di ottocentomila esseri umani vivono all’interno della monade, una popolazione sempre in crescita, in obbedienza al credo della moltiplicazione senza freni e della soddisfazione di ogni bisogno sessuale, e soprattutto per evitare i danni delle frustrazioni e della claustrofobia. Ma ogni mondo ha i suoi eretici, e anche all’interno della Monade Urbana 116 c’è chi mette in dubbio la qualità della vita dell’immenso edificio: su ogni livello si annidano esseri umani pieni di malcontento che provano desideri perversi, come il bisogno di una privacy personale, o la voglia di scendere dalle altezze della Monade Urbana per fare una passeggiata sulla nuda terra e sotto i raggi del sole. Questi individui portano dentro di sé un pericolo, il seme del malcontento di questo mondo verticale del 2381. E in questo mondo stratificato del ventiquattresimo secolo chi è davvero più umano: la massa contenta della società urbana o i ribelli che anelano al ritorno ad una Terra dei tempi passati?

http://www.terrediconfine.eu/monade-116/

 

 

Diana Wynne Jones, Il castello errante di Howl

La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega. Insomma, Sophie, nel tentativo di ritrovare la sua giovinezza, dovrà affrontare suo malgrado molte più avventure di quante ne avesse mai sognate! Questo romanzo ha ispirato al maestro del cinema d’animazione Hayao Miyazaki il film omonimo.

http://www.terrediconfine.eu/il-castello-errante-di-howl/

Questa voce è stata pubblicata in anteprima e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...