Novità di aprile 2021 – quarta parte

Jennifer L. Armentrout, Rabbia e rovina. Harbinger Series. Vol. 2, HarperCollins Italia, 16,90 €

Trinity e Zayne, il Guardiano gargoyle incaricato di proteggerla, stanno combattendo insieme ai demoni per salvare il mondo dall’apocalisse che minaccia di abbattersi sull’umanità, ma concentrarsi sulla missione non è affatto semplice, perché ciò che provano l’uno per l’altra, anche se la natura del loro legame lo proibisce, si sta inesorabilmente trasformando in amore. Così, cercando di tenere a bada il desiderio che cova sotto la cenere, ogni notte i due ragazzi pattugliano le strade cercando tracce del Messaggero, la misteriosa entità che nessuno ha mai visto e che sta uccidendo Guardiani e demoni senza distinzione… e soprattutto senza alcuna logica. Quando Trinity e Zayne si rendono conto che da soli non possono farcela, chiedono rinforzi a un alleato a dir poco particolare: Roth e la sua coorte. Poi, mentre il numero dei morti continua a salire, viene alla luce un sinistro complotto che coinvolge la scuola locale e una persona molto cara a Zayne, e Trinity si rende conto di essere stata ingannata e manipolata per un qualche oscuro fine. Allora la rabbia esplode, i sentimenti sfuggono al controllo… e questo potrebbe essere la rovina per tutti loro. Secondo capitolo della serie The Harbinger, “Rabbia e rovina” è un urban fantasy romantico.

 

Frédéric Brrémaud, Brindille. Omnibus, SaldaPress, 29,90 €

Autori del celebratissimo ciclo di storie dedicato al mondo animale e intitolato Love, Fréderic Brrémaud e Federico Bertolucci sono oggi due riconosciuti maestri del fumetto contemporaneo. Dopo il successo dell’edizione in due volumi, Brindille – il loro ultimo lavoro pubblicato in Francia e in Italia – è finalmente disponibile in versione Omnibus, in un un unico e corposo volume. Brindille è una favola fantasy adatta ai lettori di tutte le età, che lo scorso anno ha riscosso un grande successo tra i lettori europei. La storia della Brindille – che si tratti di una fata, di una strega o solo di una ragazzina che si è perduta in un mondo popolato di strane creature e di nemici che le danno la caccia senza che lei sappia nemmeno il perché – conquista i lettori, catturati da un’avventura emozionante e dal finale sorprendente nonché dagli spettacolari disegni pieni di poesia.

Brian Catling, Vorrh. La foresta senza fine, Safarà Editore, 25,00 €

Ai margini della città di Essenwald, nel cuore dell’Africa colonizzata, si trova il Vorrh, una foresta viva e senziente, forse infinita. Molteplice è la natura dei suoi abitanti e di coloro che cercano di sfidare le sue leggi: il Vorrh piega infatti il tempo e cancella la memoria, e la leggenda vuole che il Giardino dell’Eden esista ancora nelle sue lussureggianti profondità. È un luogo in cui echeggiano ancora i passi del Primo Popolo e in cui la volontà di una potente sciamana guida la mano dell’arciere che è chiamato ad attraversare il suo mistero; tuttavia, in molti temono le conseguenze della sua missione e un tiratore nativo è stato assoldato per fermarlo. Saranno innumerevoli i protagonisti coinvolti nella caccia, tra cui ciclopi cresciuti da robot, angeli e demoni, nonché i doppelgänger di Raymond Roussel ed Eadweard Muybridge. Mentre realtà e finzione si fondono e il cacciatore diviene la preda, le fragili esistenze di tutti saranno in pericolo sotto le malie stordenti della foresta dove, come descrive Alan Moore, «aleggia la sensazione che tali eventi inconcepibili possano davvero essere accaduti o che, da qualche parte sotto la scorza dell’esistenza, continuino ad accadere in perpetuo». Prefazione di Alan Moore.

Cassandra Clare, La catena di ferro. Shadowhunters. The last hours, Mondadori, 22,00 €

A osservarla da lontano, la vita di Cordelia Carstairs sembrerebbe perfetta. Che altro potrebbe desiderare infatti la giovane donna? È fidanzata con James Herondale, uno degli scapoli più ambiti di Londra, che oltretutto è proprio il ragazzo di cui da sempre è disperatamente innamorata. Ha iniziato una vita nuova ed eccitante a Londra, insieme alla sua migliore amica Lucie Herondale e agli affascinanti amici di James, gli Allegri Compagni. Per di più, sta per riunirsi con l’amato padre e ha con sé Cortana, la leggendaria spada che la sua famiglia si trasmette di generazione in generazione. Purtroppo, però, la realtà è ben diversa, e certo molto meno entusiasmante. Per prima cosa, il suo imminente matrimonio con James non è altro che una farsa, organizzato soltanto per salvare la reputazione di entrambi. James, poi, è innamorato della misteriosa Grace Blackthorn, sorella inconsolabile di Jesse, un ragazzo morto anni addietro a causa di un terribile incidente. Per non parlare di Cortana: ogni volta che cerca di utilizzarla, Cordelia si ritrova i palmi delle mani bruciati. Suo padre, inoltre, è molto diverso dall’uomo che conosceva, ora è molto più amareggiato e incattivito. Come se non bastasse, un assassino seriale sta prendendo di mira gli Shadowhunter di Londra. Complice l’oscurità, pugnala indisturbato le sue vittime e poi sparisce, senza lasciare traccia. Insieme agli Allegri Compagni, Cordelia, James e Lucie percorrono in lungo e in largo le strade più pericolose della città per seguire le orme dell’assassino. Ma i segreti che ciascuno custodisce gelosamente rischiano di vanificare tutti i loro sforzi…

Philip K. Dick, Tutti i racconti. Vol. 1. 1947-1953, Fanucci, 22,00 €

Trentatré racconti, pubblicati tra il 1947 e il 1953, di un Philip K. Dick che muove i primi passi nella letteratura fantascientifica: storie che possono essere raggruppate in tre categorie principali, quella basata sul grimmick, la trovata che risolve un complesso quadro di indizi volti a porre l’enigma di una civiltà aliena, quella dei racconti di fantasia, in cui l’immaginazione dickiana può uscire dagli schemi ed esprimersi al meglio, e quella fondata sul tema della guerra, una delle sue ossessioni, che risente ancora delle visioni apocalittiche con cui l’umanità ha visto schiudersi il secondo conflitto mondiale. I temi cari all’autore sono quasi tutti già presenti in questa antologia: il rapporto con Dio, la diversa percezione del reale e le sue differenti sfaccettature, il conflitto tra vita biologica e artificiale, l’angoscia dell’impossibilità di comunicare con gli altri e l’attenta osservazione della società e del mondo intero. Introduzione di Carlo Pagetti.

George Griffith, L’angelo della rivoluzione, Fanucci, 14,00 €

Un mix sensazionale delle fantasie futuristiche di guerra aerea di Jules Verne e delle visioni utopiche di “Notizie da nessun luogo” di William Morris, precursore del futuro di Wells in “La guerra nell’aria”, della letteratura sulle invasioni di George Tomkyns Chesney e dei suoi imitatori, racconta la storia di un gruppo di sedicenti ‘terroristi’ che conquistano il mondo attraverso la guerra tra aeronavi. Guidati da un brillante ebreo russo storpio e da sua figlia, l’Angelo Natasha, ‘la Fratellanza della Libertà’ fonda una ‘pax aeronautica’ sulla Terra dopo che un giovane inventore padroneggia la tecnologia del volo nel 1903. L’eroe si innamora di Natasha e si unisce alla guerra contro il potere consolidato in generale e in particolare contro lo zar russo. Scritto con la vena profetica di Jules Verne e H.G. Wells, il capolavoro epico di Griffith racconta la storia di una grande guerra che non è mai esistita. Squadroni di dirigibili e flotte a vapore si scontrano nei grandi regni del mondo, lasciando dietro di loro panico e devastazione. Qual è il segreto di Natasha, il misterioso Angelo oscuro? Qualcuno può fermare i tirannici eternauti che pilotano le maestose macchine da guerra? L’impero britannico crollerà e cadrà preda degli anarchici dell’aria? Ma nessuno conosce le reali intenzioni di questi rivoluzionari…

Nicholas Guild, L’assiro. Vol. 1, Fanucci, 20,00 €

“L’Assiro” è un’epopea d’amore e di guerra ambientata nel VII secolo a.C. Due uomini, amici intimi e rivali, nati da madri diverse ma entrambi figli del re, crescono per governare il mondo. Assiria, VII secolo a.C. Ninive è la splendida e temuta capitale di un vasto impero nel quale convivono sofisticata raffinatezza e primordiale brutalità. Nell’imponente palazzo, dimora del potente re Sennacherib, signore dei Quattro Angoli della Terra, i due fratellastri Tiglath Assur, guerriero assiro figlio del re e della concubina greca Merope, e Asarhaddon trascorrono serenamente l’infanzia e l’adolescenza in profonda amicizia, comunicandosi piccoli segreti, speranze e illusioni. Insieme scoprono la tumultuosa vita della grande città, dalle innumerevoli vie affollate di gente proveniente da tutto il mondo. La loro amicizia viene però incrinata da un’antica profezia, secondo la quale uno dei due è destinato al trono imperiale – e al conseguente matrimonio con un’affascinante principessa – e l’altro a diventare un guerriero di leggendario valore. Il romanzo ricostruisce le vicende del periodo in cui l’impero assiro toccò l’apogeo seguendo la diversa prospettiva di Tiglath Assur, che narra in prima persona gli eventi fin dalla sua infanzia. Nel racconto si alternano personaggi storici realmente esistiti, come Sennacherib, la regina Naq’ia e suo figlio Asarhaddon, ad altri di pura invenzione.

Un estratto: https://www.facebook.com/FanucciEditore/posts/10159583430063881.

John Gwynne, Il tempo del coraggio. Di sangue e di ossa. Vol. 3, Fanucci, 25,00 €

Il signore dell’Oltremondo è finalmente libero. Armato di nuove potenti armi di Pietrastella, Asroth si prepara a guidare il suo esercito demoniaco a sud. Con l’aiuto della sua oscura sposa Fritha, progetta di annientare gli angeli guerrieri e i loro alleati. All’ombra della Foresta di Forn, Riv e i Ben-Elim sopravvissuti tengono un consiglio di guerra. Dopo gli eventi catastrofici di Drassil, cercano disperatamente di unire coloro che si schiererebbero contro Asroth e il suo esercito. Quindi volano a ovest, per unirsi all’Ordine dell’Astro Splendente. Ma Drem e l’Ordine sono assediati da un’orda di Ritornanti e la loro fragile difesa potrebbe crollare da un momento all’altro. Attraverso le Terre dell’Esilio, gli eserciti si stanno dirigendo a sud, per affrontare antichi rancori e decidere il destino dell’umanità. Drem, Riv e i guerrieri dell’Astro Splendente avranno bisogno di ogni grammo del loro coraggio per unirsi alla battaglia finale. Ma le loro forze unite saranno sufficienti per combattere il loro nemico più grande? In Tempo del coraggio, angeli, demoni ed eroi affrontano la battaglia finale per le Terre dell’Esilio. Migliaia di anni di inimicizie saranno messi alla prova nell’epica conclusione della trilogia di John Gwynne.

Un estratto: https://www.facebook.com/FanucciEditore/posts/10159589768478881.

Wolfgang Hohlbein, Hagen di Tronje. L’ultimo dei vichinghi, Fanucci, 18,00 €

La sua terra, Tronje, è una roccia sperduta all’estremo Nord, una fortezza imponente e cupa minacciata dalla furia del mare e dalle tempeste. La sua vita è legata a Worms e al suo sovrano, Gunther di Burgundia, del quale Hagen è maestro d’armi, consigliere e soprattutto amico e suddito fedele; il suo affetto e le sue preoccupazioni sono invece legati a Crimilde, sorella di Gunther. Al ritorno da una spedizione ai confini del regno, Hagen, ferito e stravolto dalle fatiche, è accolto da tetri presagi di sventura. Gunther, del resto, lo ha sempre ritenuto un incallito pessimista. Questa volta però Hagen non s’inganna. L’arrivo di Sigfrido e dei suoi nibelunghi semina in città il germe della futura, irrevocabile sventura. La debolezza di Gunther e dei suoi fratelli, Gernot e Giselher, si manifesta in tutta la sua evidenza, così come prende forma l’amore indissolubile di Sigfrido e Crimilde. Ma è solo per amore che Sigfrido vuole chiedere a Gunther la mano della ragazza? Alberico, reticente suddito di Sigfrido, ordisce i suoi intrighi e il destino compie la sua inarrestabile marcia. Sigfrido marcia al fianco di Worms per aiutarla contro i suoi nemici, e più passa il tempo più il suo consenso e il suo potere a corte crescono. Ma Hagen ha ancora una carta da giocare. Il viaggio di Gunther in Islanda, il confronto con Brunilde e il ruolo di Sigfrido nell’intrico di raggiri e tradimenti danno alla vicenda una drammatica intensità e ne preparano il tragico esito. Quando mai si sono affrontati due eroi così antitetici? Hagen di Tronje, l’eroe cupo e solitario del Canto dei nibelunghi, il vero eroe di questo romanzo, e Sigfrido di Xanten, il più fulgido fra tutti gli eroi della mitologia nordica, l’uccisore del drago e sovrano del mitico regno dei nibelunghi. Ma Sigfrido è davvero grande e perfetto come vuole la fama che lo circonda?

Un estratto: https://www.facebook.com/FanucciEditore/posts/10159602068398881.

H.P. Lovecraft, Città senza nome. Racconti illustrati, Armenia, 14,50 €

Illustrazioni di Armel Gaulme

Nelle profondità del deserto arabico, un esploratore a dorso di cammello sta per scoprire la Città Senza Nome. Ma, nell’avvicinarsi a quel sinistro luogo maledetto, prova un misto di entusiasmo e di sgomento. Le terribili leggende su quell’antica città sono vere? Esplorando il sito, l’uomo scopre i resti di una civiltà non umana misteriosamente scomparsa e si avventura nelle gallerie sepolte della Città Senza Nome. Quei tunnel sotterranei hanno in serbo per lui scoperte che gli faranno conoscere l’orrore e la follia.

H.P. Lovecraft, Dagon. Racconti illustrati, Armenia, 14,50 €

Illustrazioni di Armel Gaulme

Oceano Pacifico, Prima guerra mondiale. Un ufficiale della marina mercantile catturato da un cacciatorpediniere tedesco si dà alla fuga. Dopo giorni di vagabondaggio tra le onde marine a sud dell’Equatore, approda su un continente sconosciuto che sembra appena emerso dalle acque. E in questa terra sinistra disseminata di carcasse che incrocerà il percorso di una creatura gigantesca: Dagon, il dio-pesce. Salvatosi miracolosamente ma perseguitato da visioni da incubo, sarà testimone di un’esperienza che lo condurrà alle soglie della follia.

Peter McLean, Il sacerdote di ossa. Il trono di rose. Vol. 1, Fanucci, 18,00 €

Il sacerdote militare Tomas Piety e il sergente Bloody Anne tornano a casa dopo la fine della guerra. Ma le cose sono cambiate mentre erano altrove: l’impero criminale di Piety gli è stato sottratto e la gente di Ellinburg – la sua gente – ha esaurito il cibo, la speranza e i luoghi dove nascondersi. Tomas si propone di reclamare ciò che era suo con l’aiuto di Anne, suo fratello, Jochan, e la sua banda, i Devoti. Ma quando si trova di nuovo trascinato in una rete di intrighi politici tutto si complica. Mentre i Devoti combattono infiltrandosi nelle taverne, nei bordelli e nelle bische della vecchia città di Tomas, a ognuno di loro diventa chiaro che la guerra è solo all’inizio. Il sacerdote di ossa è il primo libro della trilogia Il trono di rose e può essere definito come un fantasy grimdark gangster.

Tom Shippey, Vita e morte dei grandi vichinghi, Odoya, 24,00 €

In questo saggio, Shippey – già erede della cattedra di J.R.R. Tolkien all’Università di Leeds – racconta la vita e la morte di eroi ed eroine del mondo vichingo, esplora il loro modo di pensare e si sofferma in particolare sul fascino che scene di morte eroica esercitavano su di loro. “Vita e morte dei grandi Vichinghi” esamina la psicologia vichinga, contrapponendo la prova costituita dalle saghe alle testimonianze fornite dalle loro vittime. Il libro offre il resoconto di molte scene pervase di grande spavalderia presenti nella letteratura norrena, inclusi la caduta del casato degli Skjoldung e lo scontro fra le due drakkar, la Ironbeard e la Long Serpent. Uno dei libri più interessanti ed entusiasmanti sui Vichinghi scritti da una generazione a questa parte, che li presenta non come pacifici esploratori e mercanti, ma per quei guerrieri e razziatori sanguinari che erano. Shippey mette in luce tutti gli elementi di fascino di questo popolo guerriero, abbinando elementi scientifici – che attingono alle ultime scoperte archeologiche – e immaginario pop contemporaneo, da Vikings (la serie Tv, più volte citata nel libro) fino al lavoro di Neil Gaiman e Peter Jackson. Uno studio appassionato su individui eccezionali, su poesie e leggende di un lontano passato e su tutto ciò che ha reso i Vichinghi così diversi e speciali. Prefazione di WU Ming 4.

Questa voce è stata pubblicata in anteprima, freschi di stampa e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Novità di aprile 2021 – quarta parte

  1. Caepinus ha detto:

    L’assiro! Tiglath Assur! Uno dei romanzi della mia top 5 di sempre! Spero ripubblichino anche Ninive, forse ancor più bello, che mi è stato proditoriamente rubato da mia madre una ventina di anni orsono e si rifiuta di restituirmi 🙂
    Chissà cos’è capitato a Guild che i colpo ha smesso di pubbicare dei (gran) bei libri.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.