Novità di settembre 2020 – prima parte

Isaac Asimov, Il ciclo dell’Impero: Le correnti dello spazio-Il tiranno dei mondi-Paria dei cieli, Mondadori, 18,00 €

La sinossi:

Per dodicimila anni il Primo impero galattico ha governato su duecento milioni di mondi, in modo a volte tirannico, a volte benevolo, garantendo sempre ordine e civiltà. Poi è crollato, gettando la galassia nello sfacelo. Ma che cos’è accaduto prima della sua caduta? “Le correnti dello spazio” e “Il tiranno dei mondi” raccontano degli anni in cui Trantor, il pianeta-capitale, si stava espandendo e avviando a diventare un impero, mentre “Paria dei cieli” (il primo romanzo scritto da Asimov) mostra il Primo impero galattico al culmine della sua potenza. La storia galattica, la sua politica e i suoi conflitti sono l’immenso scacchiere su cui si gioca una vera e propria “partita cosmica” e maturano avvenimenti il cui significato sarà inizialmente avvolto nel mistero. Ideale completamento del “Ciclo delle Fondazioni”, questi tre romanzi, ricchi di indimenticabili personaggi, offrono un panorama completo della saga asimoviana.

 

Josiah Bancroft, L’ascesa di Senlin, Mondadori, 22,00 €

La sinossi:

La Torre di Babele è la più grande meraviglia del mondo conosciuto. Grande come una montagna, l’immensa Torre ospita innumerevoli Regni Circolari, alcuni pacifici, altri bellicosi, appoggiati l’uno sull’altro come gli strati di una torta. È un mondo popolato di geni e tiranni, aeronavi e motori a vapore, animali insoliti e macchine misteriose. Attirato dalla curiosità scientifica e dalle mirabolanti promesse di una guida turistica, Thomas Senlin, mite preside di una scuola di provincia, decide di visitarla. Anzi, gli sembra che, con i suoi lussuosi Bagni, sia proprio la meta ideale per la sua luna di miele con Marya. Solo che, appena arrivati, i due sposi si perdono tra la folla di abitanti, turisti e furfanti. Determinato a ritrovare la moglie, Senlin inizia una lunga ricerca tra bassifondi, sale da ballo e teatri di burlesque. Dovrà sopravvivere a tradimenti, assassini, e ai lunghi cannoni di una fortezza volante. Ma se vuole riavere Marya, sopravvivere non basterà: dovrà sapersi trasformare da uomo di lettere in uomo d’azione.

 

Tommaso Di Carpegna Falconieri, Nel labirinto del passato. 10 modi di riscrivere la storia, Laterza, 18,00 €

La sinossi:

«Papà, a che serve la storia?»: questa era la domanda che quasi 80 anni fa Marc Bloch poneva all’apertura di Apologia della storia, un libro che ha segnato generazioni di lettori. Oggi, di fronte a un tempo radicalmente diverso dal passato, dove le categorie di continuità tra le generazioni appaiono saltate, la risposta più semplice sembra essere: «a nulla». La storia sembra diventata nient’altro che un racconto suggestivo, da rendere il più possibile spettacolare, intrigante e misterioso. Se poi ci si inventa qualcosa, pazienza, tanto è sempre più arduo distinguere tra fatto e racconto, tra avvenimento e propaganda, tra vita reale e virtual reality. Ma è proprio per questo che la storia serve, anzi è imprescindibile. Il suo metodo critico è fondamentale per riprendere a orientarci, distinguendola da tutto ciò che le somiglia. Un libro sorprendente che restituisce alla storia il ruolo che le compete nella società contemporanea.

 

Kugane Maruyama, Overlord. Vol. 1, Edizioni BD, 14,00 €

La sinossi:

«Questo libro non è altro che la versione riveduta e corretta, con aggiunta di personaggi, scene modificate o eliminate, di quell’Overlord già pubblicato sul web (…) Il protagonista di questa storia è uno scheletro stregone che ha fondato un’organizzazione maligna: un boss finale a tutti gli effetti, se vogliamo. Non trovate, infatti, inverosimili i protagonisti che si vedono nei romanzi e nei film, sempre pronti ad aiutare il prossimo senza un tornaconto? Piuttosto, dovrebbero dare la priorità ai propri obiettivi, no? Ecco, se lo pensate, questa storia è perfetta per voi! Cruda e spietata! Nonostante la pubblicazione sul web prosegua da molto tempo, per la stampa ho pensato di aggiungere dei nuovi personaggi femminili con un ruolo molto rilevante. Spero vivamente che vi piaceranno! (…)» (Kugane Maruyama)

 

Filippo Rossi, Tutte le guerre stellari. La metafisica della Forza nella saga di Star Wars, Runa editrice, 20,00 €

La sinossi:

1977/2019: quarantadue anni per produrre nove (più due) film, popolari e preziosi, dedicati alla dinastia per eccellenza del Fantastico: gli Skywalker. Nel segno della Forza, l’energia vivente dell’universo, il destino di questa famiglia spaziale è deciso nello scontro all’ultimo sangue tra le caste dei Cavalieri Jedi e degli Oscuri Signori dei Sith. Prima, mentre infuriano nella Repubblica Galattica le terribili Guerre dei Cloni; poi, durante la guerra civile tra Impero e Alleanza Ribelle; infine, nel corso della lotta senza quartiere tra Primo Ordine e Resistenza.
È l’invenzione del cineasta californiano George Lucas: tre trilogie cinematografiche dallo straordinario successo artistico, culturale ed economico. Anakin Skywalker e Obi-Wan Kenobi contro l’Imperatore Palpatine, Luke Skywalker e Han Solo contro Darth Vader, Rey e Leia Organa Skywalker contro Kylo Ren — Amore e odio, stima e disprezzo, amicizie e faide; genitori e figli, compagni e avversari, maestri e allievi. Angeli e diavoli che dettano i tempi e i modi delle Guerre Stellari, quelle Star Wars che accompagnano sempre più generazioni mondiali.
Il regista americano J.J. Abrams, con il nono e ultimo Episodio, chiude l’epopea cinematografica della “Skywalkereide” e la consegna definitivamente al Mito senza età, condiviso dall’intera umanità…
Questo libro di Filippo Rossi (autore di La Forza sia con voi — Storia, simboli e significati della saga di Star Wars, Áncora 2017, e Super — Ottant’anni del primo supereroe: da Nembo Kid a Superman, Runa Editrice 2018) svela il ciclopico monumento della Terza Trilogia di Star Wars e mette la parola “fine” alle lunghe, amatissime, indimenticabili Guerre Stellari.
Il sommario:
Prefazione – Star Wars: una fantasia lontana lontana di Paolo Gulisano

Prologo – Addio, Guerre Stellari!
In sintesi, Star Wars: cos’e la Saga delle saghe della Lucasfilm.

1. Signore e Signori, gli Skywalker…
L’Anakineide o Esalogia cinematografica di Star Wars, ossia George Lucas dal 1977 al 2005.

2. Il risveglio della Forza (Star Wars VII)
2015: The Force Awakens. Lucas lascia Star Wars alla Disney e J.J. Abrams apre la nuova generazione della famiglia Skywalker.

3. Rogue One (Star Wars dal III al IV, parte 1)
2016: Gareth Edwards realizza il primo Spin-off e racconta la genesi della Guerra Civile Galattica.

4. Gli ultimi Jedi (Star Wars VIII)
2017: The Last Jedi. Rian Johnson continua la nuova generazione della famiglia Skywalker.

5. Solo (Star Wars dal III al IV, parte 2)
2018: Ron Howard realizza il secondo Spin-off e racconta la genesi della canaglia sul Millennium Falcon.

 

6. L’ascesa di Skywalker (Star Wars IX)
2019: The Rise of Skywalker. J.J. Abrams chiude la nuova generazione della famiglia Skywalker.

7. Altre Guerre Stellari?
Finita l’Ennealogia cinematografica della famiglia Skywalker o Skywalkereide, Kathleen Kennedy propone nuove galassie di storie starwarsiane.

Epilogo – Signore e Signori, la Forza…
Perchè e percome la Saga delle saghe resterà sempre con noi.

Addenda 1 – I combattenti di tutte le Guerre Stellari

Addenda 2 – I mondi di tutte le Guerre Stellari

Postfazione – Ci fu un tempo in cui Star Wars dominò il mondo di Davide Canavero

Ringraziamenti

Filmografia, bibliografia, discografia, iconografia di riferimento

 

R.A. Salvatore, L’ascesa di un re, Armenia, 16,00 €

La sinossi:

I Compagni di Mithral Hall sono uniti nel corpo e nello spirito, ma non nelle idee. Il mondo sta cambiando intorno a Drizzt Do’Urden e i vecchi debiti devono essere saldati così come gli antichi torti devono essere raddrizzati. Ancora una volta, gli orchi e i nani si guardano con odio e diffidenza. Tos’un Armgo e Tiago Baenre si affannano a peggiorare le cose, come solo i drow saprebbero fare, nell’ombra ma con le spade sguainate. Il re di Many-Arrows rappresenta l’immagine stessa della pace nel Nord e proprio per questo deve morire. Quando sale al trono un nuovo re degli orchi e Gruumsh invoca la guerra, le orde selvagge tornano a radunarsi. Dopo decenni di pace, nel Nord, scoppia la guerra. Le spade dei nani ritrovano il loro nemico e, una volta che si bagneranno di sangue, quelle lame non verranno più rinfoderate. No, non prima che la Spina Dorsale del Mondo si tinga di rosso…

 

Martha Wells, Murderbot. I diari della macchina assassina, Mondadori, 19,00 €

La sinossi:

Raccoglie i romanzi brevi Allarme rosso, Condizione artificiale, Protocollo ribelle, Strategia di uscita.

Ogni aspetto dalla vita è dominato dalle grandi corporazioni, missioni interplanetarie comprese: è la compagnia, infatti, che le gestisce, rifornendole di tutto il necessario. “Tutto il necessario” comprende anche gli androidi di sorveglianza, che tutelano l’incolumità delle squadre d’esplorazione. Ma in una società in cui i contratti vengono aggiudicati al miglior offerente, la sicurezza non è esattamente in cima alla lista delle priorità. E così può capitare qualche imprevisto. Per esempio qualcosa di strano succede su un lontano pianeta, dove alcuni scienziati stanno conducendo rilievi sulla superficie, convinti che l’Unità di Sicurezza con componenti organiche fornita dalla compagnia vegli su di loro. Murderbot, però, è riuscita a hackerare il proprio modulo di controllo, e si è accorta di avere accesso ai file multimediali di tutti i canali di intrattenimento. E così preferisce di gran lunga passare il suo tempo tra film, musica, serie tv, libri, giochi, piuttosto che dedicarsi a quegli incarichi noiosi e ripetitivi che non lasciano spazio al suo libero arbitrio. Dotata di una sensibilità tutt’altro che meccanica, Murderbot inizia un avventuroso viaggio alla ricerca di sé che la porterà a scoprirsi assai diversa da quello che i suoi protocolli avrebbero previsto.

Questa voce è stata pubblicata in anteprima, freschi di stampa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.