Guy Gavriel Kay: A Brightness Long Ago

I romanzi di Guy Gavriel Kay, almeno all’inizio, non hanno un ritmo intenso. Quando serve lo scrittore canadese sa accelerare, ma prima si dedica a costruire l’atmosfera e a delineare i personaggi. Questo si sente ancora di più con A Brightness Long Ago, in cui un uomo ormai anziano ripensa ad alcuni avvenimenti della sua gioventù. Una struttura della storia che ho già trovato in diverse occasioni, ma credo mai in un fantasy. Più o meno fantasy, il mondo è inventato, a un certo punto accade effettivamente qualcosa di impossibile nella nostra realtà, ma per certi versi siamo più nell’ambito di un romanzo storico ambientato in un mondo che potrebbe quasi essere il nostro che in un fantasy. Sappiamo fin dall’inizio che Danio sopravviverà a tutti gli incontri, è lui a raccontare la storia, e l’ambientazione, non troppi anni prima rispetto a Children of Earth and Sky, ci pone in un mondo che conosciamo già abbastanza bene. Da italiana, e da persona che ha studiato Storia dell’Arte, non posso non vedere i personaggi reali dietro a quelli inventati, e non posso non vedere il Palio di Siena in uno degli episodi narrati. L’ho mai detto che è Siena la città che amo di più? Il mio ultimo, abortito, tentativo di scrivere un racconto, parecchi anni fa, era ambientato principalmente a Siena. E oltre alla memoria di quello che ho visto c’è la memoria di quello che ho letto, con Il palio delle contrade morte di Carlo Fruttero e Franco Lucentini che aggiunge altre sfumature.

A Brightness Long Ago è un romanzo malinconico, su qualcosa che è scomparso per sempre. Ci sono momenti di azione, in diverse scene ho trattenuto il fiato preoccupata per la sorte dei protagonisti, e ovviamente non potevo non innamorarmi follemente di Adria, ma quello che più conta è la memoria. Quello che rimane, il modo in cui ci rapportiamo a essa. Le sfumature che possono variare un mondo. Mi sa che devo rileggerlo, perché ancora non so bene come rapportarmi a pagine che sembrano facili e che sono troppo dense per essere assimilate subito.

La sinossi:

International bestselling author Guy Gavriel Kay’s latest work is set in a world evoking early Renaissance Italy, with an extraordinary cast of characters. In a chamber overlooking the nighttime waterways of a maritime city, a man looks back on his youth and the people who shaped his life. Danio Cerra’s intelligence won him entry to a renowned school, though he was only the son of a tailor. He took service at the court of a ruling count – and soon learned why that man was known as The Beast. Danio’s fate changed the moment he recognized Adria Ripoli as she entered the count’s chambers one night – intending to kill. Born to power, Adria had chosen a life of danger – and freedom – instead. Other vivid figures share the story: a healer determined to defy her expected lot; a charming, frivolous son of immense wealth; a religious leader more decadent than devout; and, affecting these lives and many more, two mercenary commanders, whose rivalry puts a world in the balance. A BRIGHTNESS LONG AGO offers both compelling drama and deeply moving reflections on the nature of memory, the choices we make in life, and the role played by the turning of Fortune’s wheel.

Questa voce è stata pubblicata in Guy Gavriel Kay, impressioni di lettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Guy Gavriel Kay: A Brightness Long Ago

  1. Raffaello ha detto:

    Beh una costruzione della storia simile (anziano che ricorda la gioventù) la si trova nel ciclo di Excalibur di Cornwell.
    Chissà se finalmente si decideranno a pubblicare Kay. Sperem.

    "Mi piace"

    • Come sai non l’ho letto e dubito che lo leggerò, i miei due approcci con Cornwell non sono andati bene. Per altre traduzioni, io continuo a sperare senza crederci troppo, a proporre il suo nome agli editore quando ne ho la possibilità, e a leggerlo in inglese. Se dovessero tradurlo comunque comprerei anche i libri in italiano, lui è uno dei pochi autori per cui sono disposta a spendere soldi per avere più di un’edizione.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.