Su Edgedancer e su Lift

Su FantasyMagazine sta per uscire la mia recensione a Oathbringer. Il terzo romanzo delle Cronache della Folgoluce sarà pubblicato in italiano nel 2019 da Mondadori. Nel passaggio di editore di Brandon Sanderson da Fanucci a Mondadori purtroppo è rimasto indietro un pezzo, Edgedancer. Magari questa storia verrà pubblicata, in forma autonoma, come aveva ipotizzato Fanucci, o all’interno dell’antologia Arcanum Unbounded, ma al momento non se ne sa nulla. Sospetto che Mondadori voglia prima valutare le vendite di Oathbringer e dei tre romanzi di Wax e Wayne per cui ha già comprato i diritti, e che solo poi deciderà se andare avanti con la pubblicazione delle opere di Sanderson.

È un peccato che le cose siano andate così perché Edgedancer andrebbe letto prima di Oathbringer. La protagonista è Lift, che abbiamo conosciuto nell’interludio 9 di Parole di luce. Lift, con la sua abitudine di rubare il cibo degli altri e di chiamare Nichilifero il suo spren, ovviamente è una Radiosa. Il suo ordine è quello degli Edgedancer o, come ci spiega la citazione posta all’inizio del capitolo 46 di Parole di luce, dei Danzafilo.

Fra Parole di luce e Oathbringer – la prima cosa che questo nome fa venire in mente è Giuramento, la stratolama che Dalinar ha ceduto a Sadeas in cambio dei pontieri, ma io inizierò a chiamare il terzo romanzo Giuramento solo dopo l’annuncio del titolo italiano – Lift cambia. Non è che diventi meno irriverente, ma da certi punti di vista matura. E non solo lei, in Edgedancer compaiono un personaggio che conosciamo bene dai tempi di La via dei re e un altro che abbiamo visto brevemente in Parole di luce, e pure per loro ci sono mutamenti significativi fra un romanzo e l’altro. In Oathbringer c’è anche Gawx, ma ritrovare lui nella trama di Lift è meno sorprendente e la sua evoluzione è molto più prevedibile. Sono gli altri a vivere eventi importanti, e ritrovarli mutati in Oathbringer può spiazzare se non si conosce la loro storia. Non che Oathbringer sia incomprensibile senza Edgedancer, ma alcune cose sembrano poggiare sul vuoto e questo non è vero.

Oathbringer chiarisce molti dettagli che in passato erano oscuri, la rilettura – dell’intero Cosmoverso – si fa sempre più vicina. Probabilmente questa sarà la volta buona che riuscirò a guardare un po’ più attentamente i mondi. Viaggio prima della destinazione.

.

.

.

(magari se lo scrivo abbastanza spesso imparo a volare anch’io…)

Questa voce è stata pubblicata in Brandon Sanderson e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Su Edgedancer e su Lift

  1. Giampiero Giglio ha detto:

    Ecco qui la mia domanda su Oathbringer (ATTENZIONE SPOILER!!!!)
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    .
    Nell’epilogo abbiamo Wit/Astuzia che interagisce con un “Pattern”/Schema, facendolo uscire da un muro.
    Da quel che ho capito le creature (Fused) che hanno occupato la città sono alla ricerca di qualcosa.
    Ti sei fatta un’idea su questo Pattern “liberato” da Wit?
    Ma soprattutto, che opinione hai di Wit/Astuzia stesso?
    Lui dice di essere molto antico, più antico degli araldi stesso. Chi o cosa è Wit?

    "Mi piace"

    • Wit è Hoid, e fino a quando Sanderson non si deciderà a raccontarci la sua storia – dopo la conclusione delle Cronahce della Folgoluce, quindi ci vorrà ancora un bel po’ di tempo – possiamo limitarci a mettere assieme indizi e fare ipotesi. Quel che sappiamo su di lui si trova qui: http://www.coppermind.net/wiki/Hoid.
      Uno dei motivi per cui aspetto l’edizione italiana è la traduzione dei termini, mi spiazza scrivere in italiano e usare i termini originali. Comunque nella battaglia conclusiva Dalinar ha imprigionato un Unmade usando una Cuorgemma perfetta, magari anche a Kholinar ce n’è una e i Fused la stanno cercando perché vogliono impedire agli esseri umani di imprigionare i Fused. O forse c’è un altro tipo di arma molto potente, al momento abbiamo troppi pochi indizi per saperlo con certezza. A meno che non mi siano sfuggiti indizi importanti, ho letto Oathbringer una sola volta e Roshar è troppo complesso per capirlo davvero a una prima lettura, a breve conto di rileggere l’intero Cosmoverso, questa volta facendomi coinvolgere meno dalle storie visto che le ricordo meglio, e prendendo appunti, magari noto qualcosa che mi è sfuggito.

      "Mi piace"

      • Giampiero Giglio ha detto:

        Mooolto interessante!
        Quindi abbiamo un personaggio che appare anche su Mistborn e su Elantris (che sto attualmente leggendo).
        E apparirà sulle saghe future di Sanderson.
        Su Mistborn era l’informatore segreto di Kelsier quindi. E nelle Cronache della Folgoluce è quel personaggio amico di Kaladin che racconta le storie, a cui Kaladin consegna il flauto se non ricordo male.

        "Mi piace"

        • Sì, è lui a donare a Kaladin il flauto. Al momento sono le Cronache della Folgoluce la saga in cui Hoid è comparso di più, nelle altre saghe è quasi solo un cameo. Compare anche in Il Conciliatore, non so se lo hai letto, e diversi dettagli ci fanno sapere che gli eventi di Il Conciliatore sono precedenti rispetto a quelli di La via dei re.

          "Mi piace"

    • Salamella ha detto:

      SPOILER
      .
      .
      .
      .
      .
      .
      .
      .
      .
      Il misterioso Pattern è quello che aveva formato un legame con il povero E. prima che…bè…ugh…ci siamo capiti.
      Con lui “fuori gioco”, lo spren è rimasto intrappolato nel piano materiale e si è nascosto lungo i muri del palazzo (come faceva Schema sugli abiti di Shallan).
      I Fused, SAPEVANO che c’era uno spren nemico nella zona e hanno iniziato a demolire le mura per cercarlo.

      Per quanto riguarda Wit/Hoid:
      Dal testo delle lettere e da molte sue insinuazioni, mi sono fatto l’idea che abbia in qualche modo assistito (o partecipato) alla morte di Adonalsium, la divinità primordiale del Cosmere. Tuttavia deve essere accaduto qualcosa (un ripensamento? un tradimento?) che gli ha impedito di mettere le mani su un Frammento.

      "Mi piace"

  2. Pingback: Edgedancer di Brandon Sanderson arriva in Italia! - Fantasy Voice

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.