Tempesta di spade di George R.R. Martin. Capitolo 15: Sansa

Per la prima volta dalla morte del padre Sansa prova speranza. È talmente sola, talmente circondata da nemici, che la gentilezza di Margaery – una gentilezza probabilmente interessata, ma Sansa non è molto rapida a notare questi dettagli, o forse è solo troppo disperata – la porta a legarsi alla futura moglie di Jeoffrey. Le vuole talmente bene che si spinge a dirle una cosa pericolosa, che farebbe meglio a non sposarsi perché Jeoffery è un mostro, ma Margaery non se ne preoccupa perché è convinta che suo fratello Loras, come cavaliere della Guardia reale, la proteggerà.

Quando si sente abbastanza sicura rivela qualcosa dei suoi progetti a ser Dontos, il quale è tutt’atro che entusiasta e le ricorda che lei non è solo la figlia e la sorella di due traditori, ma anche l’erede di Grande Inverno.

Spoiler da Il portale delle tenebre (Edit: anche i commenti contengono spoiler da Il portale delle tenebre, perciò se non lo avete ancora letto vi consigli di fermarvi qui).

Capitolo in sé interlocutorio, dice poco al di là di mostrarci ancora una volta l’ingenuità di Sansa. Però George R.R. Martin sta giocando con noi, perché Sansa ha rivelato i suoi progetti a Dontos, Dontos è sul libro paga di quel fetente di Ditocorto e Ditocorto non ha la minima intenzione di permettere che Sansa fugga via dove lui non la più raggiungere. Probabilmente la sua intenzione è di portarla in salvo da Approdo del re e di restituirla a Catelyn – Ditocorto non ha la minima idea che pure Catelyn verrà ammazzata durante le Nozze Rosse – in modo da ottenere la sua eterna gratitudine e, entro breve, pure la sua mano. Del resto a chi potrebbe affidarsi la vedova Stark se non a colui che è sempre stato suo amico fin da quando sono cresciuti insieme a Delta delle Acque?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in George R.R. Martin rilettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Tempesta di spade di George R.R. Martin. Capitolo 15: Sansa

  1. sircliges ha detto:

    Mi piacerebbe tantissimo leggere un POV di Ditocorto, e sapere cosa ha pensato quando ha saputo delle Nozze Rosse.

    • Ha imprecato contro tutti i Sette Dei perché, dopo aver faticato tanto per far fuori Ned e per mettere Catelyn nella condizione di avere lui come unica spalla su cui appoggiarsi per piangere la morte della famiglia e trovare conforto e una nuova vita, quell’incapace di Walder Frey ha fatto l’unica cosa che non avrebbe mai dovuto fare e ha ammazzato Catelyn. Senza la donna di cui era innamorato ora ha spostato le sue attenzioni su Sansa, che somiglia tanto alla mamma, e mira al Trono di spade. No, io non voglio un suo punto di vista, lo voglio morto e basta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...