Edoardo Boncinelli: Contro il fantasy

All’inizio di in articolo pubblicato su La Lettura Edoardo Boncinelli si stupisce delle sue stesse parole. Anch’io me ne stupisco, ma per motivi diversi. Mi stupisco che un giornale di rilevanza nazionale possa pubblicare articoli di questo tipo, in cui l’autore mescola insieme cose diverse e presenta le sue personali teorie come se fossero una verità scientifica incontrovertibile, che lui sta solo esponendo in modo chiaro così che tutti possano capire ed essere illuminati.

L’articolo a cui mi riferisco è questo: http://www.pressreader.com/italy/la-lettura/20170625/281672549949711. Mi piacerebbe riuscire a scriverne, a spiegare al signor Boncinelli perché quel che ha scritto lui è totalmente errato, ma non so se troverò il tempo per farlo.

Leggo fantasy e scrivo di fantasy, genere che implica, secondo Boncinelli, il massimo del disimpegno e della deresponsabilizzazione. Mi domando, se sono così disimpegnata e refrattaria alle responsabilità, come diavolo abbia fatto a prendere due diplomi – no, niente laurea, sono riuscita ad abbandonare l’Università dopo aver superato 19 esami – a sposarmi, diventare mamma di due bambine (che a scuola vanno molto bene, quindi forse le seguo nei loro compiti), a trovare un lavoro e a conciliare gli impegni familiari e lavorativi con la gestione della casa. Il tutto senza smettere di leggere e di scrivere.

Riuscirò a scrivere davvero a proposito dell’articolo di Boncinelli? Questo lo scopriremo solo in futuro, il mio computer è pieno di articoli che vorrei terminare ma per i quali non sono ancora riuscita a trovare il tempo.

Edit: mentre io cercavo di ricavare qualche momento libero per scrivere pur avendo le figlie a casa con me, ha scritto un bell’articolo Chiara Crosignani. Lo potete trovare qui: http://www.fantasymagazine.it/27373/non-solo-spider-man-ovvero-sulla-maniera-e-l-utilita-delle-traduzioni-upgrade-20000.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in attualità, fantasy e realtà e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Edoardo Boncinelli: Contro il fantasy

  1. Raffaello ha detto:

    Mi verrebbe da dire “niente di nuovo sul fronte occidentale” . Noi appassionati siamo sempre isolati nel nostro ghetto di sognatori, infantili e irresponsabili. Evidentemente io comando un aereo jet con persone a bordo, ma ho paura delle responsabilità 😂… Non importa, ce ne faremo una ragione, abbiamo le spalle larghe.

    …e chi non legge fantasy, non sa cosa si perde😝

    • In effetti anche tu sei terribilmente immaturo, spesso con la testa fra le nuvole e anche nei momenti in cui sei con i piedi per terra pensi a quando tornerai a volare…

      Che queste idee le esprima in signor nessuno non mi fa né caldo né freddo, ognuno ha diritto alle sue opinioni, e se le sue opinioni a me sembrano fesserie pazienza. Quello che mi fa arrabbiare è quando una persona istruita, e che si trova in una posizione tale da poter influenzare l’opinione della gente, se ne esce fuori con cose di questo tipo.

  2. Pietro ha detto:

    Sbaglio o per lui il fantasy è un genere “di serie b” perché i romanzi sono “facili da seguire”?
    Tralasciando il fatto che non è vero, ogni genere ha libri/saghe semplici ed altri impegnativi, perché la fantascienza dovrebbe essere “più impegnativa”? Cita il movimento dei corpi in orbita ma da lettore che preferisce la sci-fi al fantasy non mi viene in mente nessun racconto o romanzo di fantascienza che richiede al lettore di riflettere su tali leggi fisiche (o cose simili) durante la lettura, anche perché una storia che per essere capita richiede conoscenze matematiche da parte del lettore sarebbe un flop commerciale.
    Se devo nominare qualche classico della sci-fi dico il Ciclo della Fondazione di Asimov, Il Pianeta delle Scimmie, quelli di Bradbury, eccetera, tutte storie ben più tranquille e meno complesse di alcune controparti fantasy, incluso Tolkien che cita lui stesso.
    Anche prendendo poi testi famosi più moderni (l’universo Millemondi di Martin, The Expanse, Hunger Games, eccetera) la situazione non è che cambi tanto.
    Non che non ci siano romanzi strettamente legati alla scienza, belli proprio per come rielaborano alcune teorie, però anche quelli restano principalmente evasione e non richiedono più attenzione di, non so, un libro a caso della saga di Malazan che presenta sia meccanismi magici complessi che messaggi filosofici da digerire con calma.

    Anche andando oltre questo suo primo errore se ne trovano altri: dell’aspetto psicologico e più in generale umanistico sembra essersene dimenticato.
    Stando all’articolo per lui sarebbero utile intrattenimento solo i romanzi di hard sci-fi, quelli storici, i saggi e qualche thriller politico. Tutti gli altri, avendo da offrire “solo storie di esseri umani” e non nozioni aggiuntive sarebbero da scartare.
    La narrativa dovrebbe essere soprattutto “storie” e queste, di base, sono date dalle avventure che vivono gli esseri viventi intelligenti che chiamiamo persone (possono esistere eccezioni ma lascerei stare).
    Frodo non è un personaggio meno “umano” rispetto ad Hari Sheldon solo perché il suo universo non rispetta le nostre leggi fisiche.

    Mi par poi di capire che per lui le fiabe e le favole avrebbero più “senso” dei romanzi fantasy moderni. Perché, solo per il loro essere datati, come magari anche i poemi antichi? L’umanità è cresciuta e deve smetterla di fantasticare come un bambino? E la religione dove la mettiamo?

    Fosse stata una critica sui cliché del genere nei cloni di Tolkien ancora ancora sarebbe stato criticabile ma forse comprensibile, così invece è solo una cascata di arroganza e ignoranza.

    Ci sarebbero altri errori da citare come ad esempio l’idea che il fantasy sia nato con Tolkien ma per chi conosce il genere (e purtroppo solo per questa nicchia di lettori) si tratta di strafalcioni troppo banali per evidenziarli in un commento.

  3. Mario Pacchiarotti ha detto:

    Mah, qualcosa bisognava pur pubblicare in estate.

  4. Gianluca ha detto:

    ma poi volete mettere quella saga così disimpegnata come “La ruota del tempo”? 🙂
    scherzo….siamo alle solite purtroppo…

  5. Gianluca ha detto:

    sarebbe da consigliare al tizio un bel saggio di Tolkien sulla costruzione dei mondi e della loro verosimiglianza col mondo reale… cos’era? “Albero e foglia”?

  6. Antonio ha detto:

    Ah..nulla di nuovo sotto il sole… sono sempre piu’ convinto che la possibilità di esprimere “comunque” le proprie idee e’ stata largamente soprovvalutata =)
    ad ogni modo bisognerebbe chiedere al dott. Boncinelli se sia il caso di applicare retroattivamente le sua teoria e tacciare Fedro, Omero , Virgilio , Ariosto , Dante tutti gli autori dei cicli bretoni, carolingi, cortesi, Kakfa e tutti quanti quelli vorrete citare..come autori decisamante da evitari in quanto favoriscono “l’infantilita’ , il disimpegno e la deresponsabilizzazione”

    Ogni epoca ha i suoi “illuminati”

    Buon proseguimento e grazie per il blog

  7. Grazie per tutti i vostri commenti. Siamo stati in tanti a rispondere al dottor Boncinelli, chi in modo più breve chi con un testo più articolato. Alla fine anch’io ho scritto il mio e l’ho pubblicato su FantasyMagazine, (e prima o poi lo ripubblicherò qui): http://www.fantasymagazine.it/27502/sul-fantasy-perche-edoardo-boncinelli-stavolta-ha-dimenticato-di-essere-uno-scienziato
    Il problema alla base del mio articolo, e degli altri che ho letto, è che noi scriviamo su giornali specializzati o su blog personali, lui scrive su una testata nazionale perciò le nostre parole non solo non raggiungeranno mai lui ma neppure raggiungeranno mai le persone che lo leggono e che credono che lui abbia scritto cose serie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...