L’ascesa dell’Ombra di Robert Jordan. Dal capitolo 48 al capitolo 52

Mat sulla copertina dell'ebook di L'ascesa dell'ombra

Mat sulla copertina dell’ebook di L’ascesa dell’ombra

Rilettura di L’ascesa dell’Ombra di Robert Jordan. Sono un po’ in ritardo con i commenti, avere le bambine a casa da scuola ha sempre effetti molto pesanti sul mio tempo libero.

48: Un’offerta rifiutata

Capitolo interlocutorio, conosciamo un po’ meglio gli Aiel e i personaggi fanno piccole mosse in preparazione del gran finale.

49: La Fortezza delle Rocce Fredde

Idem, con tanto di insulto a Couladin (non che non se lo sia cercato).

50: Trappole

Trappola 1: Rand non capisce gli usi degli Aiel, delle Fanciulle in particolare, e così si trova sempre più invischiato con loro e con Aviendha.

Trappola 2: troppa gente che passeggia nei sogni altrui. Rand e le sue donne, Lanfear, Asmodean…

Trappola 3: Trolloc e Draghkar, gentilmente inviati sul posto da Asmodean. Mi sa che in un capitolo precedente, quando il lettore ebook mi ha cancellato le note, mi sono persa una figura di Rand, ma certo non torno indietro a cercarla. Però aggiorno l’elenco dei morti.

L’uomo verde, l’ultimo dei Nym, alla fine di L’Occhio del Mondo. 1.

Changu e Nidau, guarie a Fal Dara, in La grande caccia. 2 e 3.

Dena, la donna di cui è innamorato Thom, in La grande caccia. 4.

Ingtar in La grande caccia. 5.

Leya, la Calderaia in Il Drago rinato. 6.

Dailin, la Fanciulla della Lancia guarita da Nynaeve in Il Drago rinato. 7.

La bambina che Rand prova a riportare in vita nel decimo capitolo di questo romanzo, scoprendo che non può realmente fare tutto. 8.

La donna che Egwene vede sgozzare nell’undicesimo capitolo di questo romanzo e che con la sua morte le fa capire gli orrori della guerra. 9.

Il padre di Perrin. 10.

La madre di Perrin. 11.

Il fratello di Perrim, Paetram, nove anni. 12.

La sorella di Perrin, Deselle, dodici anni. 13.

L’altra sorella di Perrin, Adora, sedici anni. 14.

Zio Edward, fratello del padre di Perrin. Sua moglie, zia Madge, e i loro tre figli 15, 16, 17, 18 e 19.

Zia Neain, vedova, e i suoi due figli. 20, 21 e 22.

La prozia Ealsin. 23.

Owein, custode di Alanna. 24.

Colly Garren, Jared Aydaer, Dael al’Taron, Ren Chandin, Kenley, Bili al’Dai, Hu, Tim, Teven, Haral, had, della banda di Perrin. 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35.

Visto che sono 27 in tutto, e noi abbiamo undici nomi, ci sono altri sedici morti, che portano il totale a 51.

La madre di Aram. 52.

Alric, custode di Siuan. 53.

Hammar e Coulin, maestri d’armi alla Torre Bianca. 54 e 55.

Seana, Sapiente e camminatrice dei sogni. 56

Trappola 4: come fidarsi di Moiraine?

«Vuoi che mi confidi con te, Moiraine? Va bene. I tuoi Tre Giuramenti non ti permetteranno di mentire. Dimmi chiaramente che, qualsiasi cosa ti rivelerò, non cercherai di fermarmi, che non mi intralcerai in alcun modo. Dimmi che non cercherai di usarmi per i fini della Torre. Dillo semplicemente e direttamente, così saprò che è vero.»

«Non farò nulla per evitare che il tuo destino si compia, ho dedicato la mia vita a questo scopo. Ma non prometterò di stare a guardare mentre tu metti la testa sul ceppo del boia.»

«Non va bene, Moiraine. Non è abbastanza. Ma se potessi confidarmi con te, non lo farei comunque qui. La notte ha orecchie.» Nell’oscurità si muovevano delle persone, ma nessuna abbastanza vicina da sentire. «Anche i sogni hanno orecchie.»

Rand decide di partire con giusto un mesetto di anticipo sui tempi previsti. E poi c’è ancora chi si lamenta che Jordan perdeva tempo per nulla!

51: Rivelazioni a Tanchico

Elayne e Nynaeve scoprono l’identità di Egeanin, il che le pone nella difficile situazione di rendersi conto di apprezzare una persona appartenente a una cultura che disprezzano. I loro pregiudizi subiscono una bella mazzata. Concordo sul disgusto dello schiavismo perpetrato dai Seanchan nei confronti delle damane, ma Egeanin, che anche grazie a loro sta cambiando opinioni, è la prova che si può essere delle ottime persone indipendentemente dalla cultura di provenienza, e questa è una cosa che non è sempre facile riconoscere. Certo, a differenza di Elayne e Nynaeve noi sappiamo che Egeanin è sincera, ma i dubbi che la scoperta della reale identità del personaggio fa nascere sono tanti.

Il mondo della donna doveva essere stato messo a soqquadro dal suo stesso ragionare, ma stava affrontando la cosa come un dato di fatto. Elayne non riusciva a immaginare cosa poteva sconvolgere a quel modo il suo mondo, ma sperava che se mai lo avesse scoperto avrebbe trovato il modo di affrontarlo con la calma di Egeanin. Devo smettere di farmela piacere. È una Seanchan. Mi avrebbero messo il collare al collo come un animale domestico se avessero potuto. Luce, come fai a smettere di farti piacere qualcuno? si chiedeva Elayne.

E, sull’altro fronte,

«Tutto quello che volevo da voi era imparare cose sulle Aes Sedai. Io…» Per la prima volta sembrò esitante, insicura. Comprimendo le labbra guardò da Nynaeve a Elayne e scosse il capo. «Non siete come mi è stato insegnato. Che la Luce risplenda su di me, mi… piacete.»

52: Bisogno

Egeanin era Seanchan. Una di quelle spregevoli persone che avevano messo un collare a Egwene e cercato di metterne uno anche a lei. Saperlo la faceva ancora sentire male. Seanchan e si era subdolamente guadagnata l’affetto di Nynaeve. Le vere amicizie le erano sembrate così poche e lontane da quando aveva lasciato Emond’s Field. Averne trovata una e perderla a questo modo…

«La odio per questo più di ogni altra cosa» gridò, serrando forte le braccia. «Ha fatto in modo di piacermi, adesso non posso smettere e la odio per questo!» Detto ad alta voce non aveva senso. «Non deve avere senso.»

Nynaeve incontra Egwene nel Mondo dei sogni. Per Egwene è mattina, per Nynaeve notte: la Terra è rotonda e il sole non sorge dappertutto alla stessa ora.

Nynaeve impara a usare il Bisogno, scopre che la Panarca è una prigioniera, ritrova Moghedien e capisce di essere stata vittima della sua Compulsione, riceve qualche altra spiegazione da Birgitte e trova due oggetti molto interessanti.

Al risveglio lei ed Elayne approntano il loro piano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in citazioni, Robert Jordan rilettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...