Gli autori in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi

Fantastico - copDEFIl 24 giugno Runa editore ha pubblicato il saggio Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi, scritto da me e da altre nove persone. Non ve ne siete accorti, vero? Io fondo io non ne ho mai parlato…

Le opere di cui ci siamo occupati sono state scelte dalla curatrice, Marina Lenti, che ha tenuto conto del fatto che fossero

a – saghe

b – appartenenti al genere fantastico

c –destinate a un pubblico giovane (bambini e ragazzi) anche se magari erano apprezzabili, e in diversi casi lo sono, anche da un pubblico adulto

d – di successo. Ovvio che non tutte hanno avuto lo stesso successo, la Rowling appartiene a un’altra categoria rispetto agli altri autori, Lewis è ormai un classico, ma tutti questi autori almeno per un certo periodo di tempo hanno venduto bene.

Marina non lo ha detto, ma suppongo che abbia anche voluto spaziare fra i diversi sottogeneri del fantastico, visto che abbiamo parlato di opere appartenenti a svariati rami del fantastico ignorando saghe comunque molto famose. Così, secondo la guida del sottotitolo di questa antologia (per riprendere la quarta di copertina), sono state messe a fuoco ‘luci e ombre’ delle distopie di Hunger Games (Suzanne Collins) e Divergent (Veronica Roth), dell’epica fiabesca di Narnia (C.S. Lewis) e dell’Ultimo Elfo (Silvana De Mari), dell’horror di Twilight (Stephenie Meyer) e Shadowunters (Cassandra Clare), del fantasy mitologico di Percy Jackson (Rick Riordan) e, infine, delle dimensioni più classicamente magiche di Harry Potter (J.K. Rowling), Bartimeus (Jonathan Stroud) e del Mondo Emerso (Licia Troisi).

Niente Diario del vampiro di Lisa Jane Smith, Eragon di Christopher Paolini o Artemis Fowl di Eoin Colfer, giusto per citare i primi nomi che mi vengono in mente, ma comunque una carrellata abbastanza ampia di generi e autori.

Il nostro saggio è stato pubblicato in giugno, ma ovviamente è stato chiuso in redazione qualche tempo prima. Gli autori di cui ci siamo occupati hanno pubblicato altre opere? Certo che sì, quella che segue è una breve carrellata di quanto è uscito in questi ultimi mesi.

  • L’ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte. Joanne Kathleen Rowling e l’eptalogia di Harry Potter, di Silvana De Mari

Harry Potter e la maledizione dell’erede. Parte uno e due. Ediz. speciale Scriptbook

di J.K. Rowling, John Tiffany, Jack Thorne

Si tratta della sceneggiatura dello spettacolo teatrale. Questa la quarta di copertina:

È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell’eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l’oscurità proviene da luoghi inaspettati. Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne. Un nuovo spettacolo diviso in parti uno e due. Il volume conterrà in un’unica edizione entrambe le parti.

  • Un giorno sarai abbastanza vecchio per ricominciare a leggere le fiabe. Clive Staples Lewis e l’eptalogia di Narnia, di Paolo Gulisano

Lewis è morto da un bel po’ – il 22 novembre del 1963, data dell’omicidio Kennedy, il che significa che la morte di Lewis non l’ha notata nessuno – perciò è un po’ che non scrive più nulla. C’è comunque spazio per nuove edizioni delle sue opere. Recentemente è uscito un nuovo volume rilegato contenente Le cronache di Narnia illustrato da Pauline Baynes. Questa la mia presentazione:

Le cronache di Narnia, il cui primo volume, Il leone, la strega e l’armadio, risale al 1950, sono state ristampate un’infinità di volte. Solo nell’ultima quindicina d’anni Mondadori ha mandato in libreria i singoli romanzi di C.S. Lewis nelle collane I Grandi e Oscar Junior, e la saga completa in un cofanetto appartenente alla collana Oscar grandi classici e in volume unico, sia con copertina morbida con alette che in quella che è ormai diventata l’edizione di pregio delle saghe, quella rilegata “in pelle di drago”.

Una nuova edizione di Le cronache di Narnia potrebbe quindi essere solo l’ennesima nuova edizione, se non fosse che stavolta l’aspetto del libro cambia radicalmente. Il volume appena pubblicato è un ritorno dalle origini della storia, arricchita dalle illustrazioni originali di Pauline Baynes.

Prima di lavorare per l’opera di Lewis l’allora sconosciuta Baynes aveva già illustrato Il cacciatore di draghi di J.R.R. Tolkien.

L’illustratrice:

Pauline Baynes è nata a Hove, nel Sussex, nel 1922, e per alcuni anni ha vissuto in India. Dopo aver studiato arte e design in Inghilterra ha lavorato come volontaria presso il Ministero della difesa occupandosi di cartografia. In questo periodo ha affinato quelle capacità che in seguito le sarebbero state utili per tracciare alcune mappe di Narnia e della Terra di Mezzo.

Nel 1948 Tolkien, insoddisfatto dalle illustrazioni commissionate dal suo editore per Il cacciatore di draghi, dopo aver notato casualmente alcuni disegni della Baynes chiedeva che il lavoro venisse assegnato a lei. Il risultato gli piaceva a tal punto da spingerlo ad affermare che le illustrazioni della Baynes erano così belle da aver ridotto il suo testo a un semplice commento alle immagini.

Fra gli oltre cento libri da lei illustrati in carriera vi sono, oltre a Le cronache di Narnia, anche Le avventure di Tom Bombadil, Il fabbro di Wootton Major e Albero e foglia di Tolkien, La rivincita degli Sgraffignoli di Mary Norton e A Dictionary of Chivalry di Grant Huden.

La Baynes è morta il 1 agosto del 2008.

 

  • Io combatto per vincere e combatto con quello che ho. Silvana De Mari e l’eptalogia de L’Ultimo Elfo, di Marina Lenti

Secondo volume per la Trilogia di Hania. La mia presentazione:

«Gli uomini possono scegliere. Noi uomini possiamo scegliere. Noi possiamo scegliere se fare o non fare.» afferma Hania verso la fine di Il cavaliere di luce. Forse il verbo “affermare” per la protagonista dell’ultima saga di Silvana De Mari non è precisissimo visto che Hania è muta, ma quando si trova a dover parlare con suo padre riesce a fargli capire benissimo quel che ha da dire. Riesce a raggiungerlo con le sue parole, anche se il senso più profondo per lui rimane oscuro perché per l’Oscuro Signore una comprensione reale degli esseri umani, almeno fino a quando rifiutano di piegarsi al suo volere, è impossibile.

La strega muta è il secondo romanzo della trilogia di Hania e inizia lì dove si era fermato Il cavaliere di luce, nell’appena forgiato e incerto legame fra Hania e sua madre Haxen e nella necessità di salvare Dartred. L’Oscuro Signore però è tutt’altro che sconfitto, e nel perseguimento dei suoi scopi ha a disposizione molti strumenti.

La quarta di copertina:

Il Regno delle Sette Cime è in subbuglio. È ormai di dominio pubblico che la principessa Haxen abbia protetto Hania, la figlia che l’Oscuro Signore ha concepito nel suo grembo, e che poi, aiutata dal figlio del fabbro, Dartred, sia riuscita a raggiungere la Valle degli Zampilli, dove si trova la fonte dell’Acqua Sacra. Certo, Dartred è stato catturato e adesso lo attende la forca per il tradimento di cui si è macchiato. Madre e figlia, però, non sono state ancora trovate e a quanto pare la bambina ha poteri malefici straordinari, oltre ad apparire più grande della sua età. Ma la verità è ben altra. Hania è sì, per metà, figlia dell’Oscuro Signore, ma per l’altra metà è umana e possiede libero arbitrio. Haxen attraverso la narrazione delle storie del Cavaliere di Luce è riuscita a far nascere in lei una coscienza. E alla fine la bambina ha scelto di difendere la madre, nella battaglia contro il Signore Oscuro. Il mondo, però, non è pronto per capirlo, e madre e figlia devono ancora nascondersi. Naturalmente non prima di aver liberato Dartred…

  • Possa la buona sorte essere sempre dalla vostra parte. Suzanne Collins e la trilogia di Hunger Games, di Chiara Valentina Segré

Nessuna novità per la Collins. Con il suo nome in libreria sono arrivate solo le ristampe nella collana Oscar fantastica dei tre romanzi della saga di Hunger Games, l’edizione economica di La profezia del tempo, quinto volume della saga Gregor, e il volume che racchiude l’intera trilogia: Gregor. La saga completa: La prima profezia-La profezia del flagello-La profezia del sangue-La profezia segreta-La profezia del tempo. La quarta di copertina di quest’ultimo libro:

Sopramondo, New York: Gregor ha dieci anni, una famiglia complicata e Boots, una sorellina di due anni che parla come un piccolo alieno. Sottomondo: Gregor ha sempre dieci anni, ma qui è il Guerriero, colui che secondo un’antica profezia salverà il mondo segreto sotto la città. E Boots è la Principessa, adorata dagli scarafaggi giganti, dai grandi pipistrelli e da tutti gli abitanti di questo luogo misterioso, umani dalla pelle bianchissima e dagli occhi viola che si sono anticamente rifugiati sottoterra per sfuggire a una persecuzione. Per compiere la profezia, Gregor dovrà affrontare ratti enormi, terribili ragni velenosi, piante carnivore. E attingere a tutto il suo coraggio e ai poteri che non sapeva neppure di avere per mettere al sicuro coloro a cui vuole bene…

  • Essere dei mezzosangue è pericoloso, ma non si corre il rischio di annoiarsi. Rick Riordan e la pentalogia di Percy Jackson, di Martina Frammartino

L’oracolo nascosto. Le sfide di Apollo. Vol. 1 è arrivato in libreria il 28 agosto, quattro giorni dopo Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi. L’edizione originale era stata pubblicata poco prima, all’inizio di maggio. Io avevo terminato il mio testo qualche tempo prima, quindi mi sono limitata a una rapida menzione di questo romanzo e del progetto di Riordan. La mia presentazione per FantasyMagazine:

Hanno sconfitto il titano Crono confinandolo nuovamente nel Tartaro. Hanno impedito il risveglio di Gea, la Terra, madre dei Titani, dal suo lunghissimo sonno. Problemi finiti per Percy Jackson e i suoi amici? Non proprio, visto che loro parenti divini non ne vogliono proprio sapere di stare tranquilli. Questa volta a creare problemi è Apollo, dio del tiro con l’arco, dei canti, della poesia, della profezia, della guarigione… e di un bel po’ di altre cose. Peccato solo che non sia Apollo a comandare sull’Olimpo, e se fa arrabbiare troppo Zeus anche lui può passare guai seri e aver bisogno dell’aiuto degli eroi del Campo Mezzosangue.

Dopo la pentalogia Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo, incentrata sulla mitologia greca, la pentalogia Eroi dell’Olimpo, in cui i personaggi della storia precedente stringono alleanza con eroi discendenti dalle divinità nella loro versione romana, e Le storie segrete, tre racconti crossover in cui Percy e Annabeth incontrano i protagonisti di The Kane Chronicles e scoprono alcuni aspetti della mitologia egizia, Rick Riordan torna a quei miti che lo hanno reso famoso. L’oracolo nascosto è il primo volume di una nuova serie, Le sfide di Apollo, pubblicato negli Stati Uniti lo scorso maggio e tradotto in tempi brevi in italiano. Il secondo romanzo della saga, The Dark Prophecy, è previsto in inglese per il 2 maggio del 2017.

La sinossi

Per un immortale non c’è condanna più crudele che diventare un mortale, eppure Apollo è riuscito a meritarne una ancora peggiore: non solo è precipitato dall’Olimpo a Manhattan in un cassonetto della spazzatura, ma si è ritrovato nelle sembianze di un goffo sedicenne di nome Lester Papadopoulos! Questa è la punizione che attende chi fa infuriare il potente Zeus. Il dio della poesia, della musica e del sole, tuttavia, è più che mai determinato a riconquistare bellezza, fascino e addominali a tartaruga. Così, in compagnia della nuova amica Meg, si avventura per le strade di New York alla ricerca di Percy Jackson, l’unico che può aiutarlo. Percy non sarà molto felice di vederlo, ma lo condurrà al Campo Mezzosangue, dove emergerà un importante indizio: la punizione di Apollo potrebbe essere legata alla scomparsa di alcuni semidei e al misterioso silenzio dell’Oracolo di Delfi, che da tempo è prigioniero del mostro Pitone e non pronuncia più le sue sacre profezie…

Un brano del romanzo

Ispezionai il mio nuovo corpo. A quanto pareva, ero un adolescente maschio, vestito con un paio di jeans, una polo verde e delle sneaker ai piedi. Che sciatteria. Mi sentivo nauseato, debole, e molto, molto umano. Non capirò mai come voi mortali riusciate a sopportarlo. Trascorrete la vostra intera vita intrappolati in un sacco di carne, incapaci di godere di piaceri semplici come trasformarsi in colibrì o dissolversi in luce pura.

Finito qui? Nemmeno per sogno, i libri di Riordan giunti in questi mesi in libreria sono davvero tanti. Si tratta dell’edizione economica di Il libro segreto, dell’edizione economica di Il sangue dell’Olimpo, quinto romanzo di Eroi dell’Olimpo, del volume The Kane Chronicles. La trilogia completa, che comprende La piramide rossa, Il trono di fuoco e L’ombra del serpente, dell’edizione economica di La spada del guerriero, primo volume di Magnus Chase e gli dei di Asgard e di Il martello di Thor, secondo volume di Magnus Chase e gli dei di Asgard. La quarta di copertina di The Kane Chronicles:

Carter e Sadie Kane, figli dell’illustre egittologo Julius, devono affrontare una verità sconvolgente: gli dèi dell’antico Egitto si stanno risvegliando e progettano niente di meno che distruggere il pianeta! Spetta proprio ai due ragazzi, che scopriranno di essere gli unici discendenti degli antichi faraoni e di possedere magici poteri, il duro compito di sventare i piani malefici dei redivivi Set e Apophis e salvare l’umanità. E anche il loro padre, scomparso misteriosamente durante una visita al British Museum.

La mia presentazione di Il martello di Thor:

A volte l’unico modo per iniziare una nuova vita è morire. È quanto è capitato a Magnus Chase, il protagonista della serie Magnus Chase e gli dei di Asgard, in La spada del guerriero. Cugino di quell’Annabeth Chase già comparsa in Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo, Magnus vive in un mondo in cui gli dei norreni sono vivi e l’umanità rischia di precipitare nel Ragnarok. Dopo la mitologia greca e quella egizia Rick Riordan ha nuovamente attinto a piene mani dal nostro patrimonio mitologico per narrare avventure contemporanee che non mancano di affascinare un gran numero di lettori. Il martello di Thor, secondo volume di quella che è stata annunciata come una trilogia, propone come problema principale la scomparsa del potentissimo martello del dio del tuono, un’arma capace di colpire qualsiasi bersaglio e di tornare sempre indietro nelle mani del suo proprietario.

La quarta di copertina:

Thor ha di nuovo perduto il suo martello. Il dio del tuono ha la sgradevole abitudine di dimenticare in giro per il Valhalla l’arma più potente dei Nove Mondi, per poi doverla recuperare a suon di guerre, sfide all’ultimo sangue e duelli con creature che si dilettano a distruggere l’universo. Questa volta riconquistare il martello sarà ancora più difficile, perché è finito nelle mani di un gigante, che non ha alcuna intenzione di restituire il suo nuovo giocattolo. Magnus Chase e i suoi amici devono ritrovarlo in fretta, prima che si compia il Ragnarok e il mondo dei mortali soccomba all’avanzata di un esercito di mostri. Per fortuna possono contare su un alleato prezioso: Loki, l’unica divinità in grado di aiutarli a raggiungere un accordo con il gigante. Peccato che sia il dio del male, nonché il peggior nemico degli abitanti del Valhalla…

  • Il tempo cambia il volto delle cose, anche dei ricordi. Licia Troisi e la trilogia delle Cronache del Mondo Emerso, di Maria Cristina Calabrese

Della saga che ha reso famosa Licia Troisi è uscita l’edizione in volume unico nella collana I draghi. La quarta di copertina di Cronache del Mondo Emerso. La saga completa:

La speranza di pace di un intero mondo è legata al suo destino, ma Nihal della Torre di Salazar non l’avrebbe mai immaginato. Grandi occhi viola, orecchie appuntite, capelli blu e un’incredibile forza e agilità, Nihal sceglie di diventare un guerriero quando il feroce Tiranno e le sue armate di mostri e spiriti attaccano la Terra del Vento. Per salvare il Mondo Emerso dalla distruzione, Nihal affronterà legioni di agghiaccianti nemici, cavalieri su dorso di drago e i mille pericoli nella ricerca di un talismano dai poteri infiniti, ma dovrà ridurre al silenzio anche i fantasmi che tormentano la sua mente. Mentre la battaglia imperversa, sempre a un soffio dalla morte e a un passo dalla vittoria, Nihal potrà contare solo su due validi alleati: Sennar, il giovane mago alla ricerca del perduto Mondo Sommerso, e la sua infallibile spada di cristallo nero.

Se questo libro è una ristampa, come lo è l’edizione economica del saggio Dove va a finire il cielo e altri misteri dell’universo, la Troisi è andata avanti a inventare storie con Le lame di Myra, primo volume di La saga del Dominio. La quarta di copertina:

Dopo l’apocalisse dei Cento Giorni d’Ombra, il Dominio è stato quasi interamente ricoperto di ghiacci e nevi. Solo le terre più a Sud rimangono temperate e rigogliose, mentre a Nord si muovono popoli in costante lotta per la sopravvivenza, spesso in guerra tra loro. La grande federazione di clan agli ordini di Acrab ha però un sogno molto più grande che la conquista di un pezzo di terra. Lui non vuole solo trovarsi uno spazio all’interno del Dominio, ma vuole rovesciarlo, distruggendo il potere dei maghi detti Camminanti. La loro magia, infatti, sfrutta la sofferenza degli Elementali, che i Camminanti hanno ridotto in schiavitù, mentre Acrab immagina un regno dove umani ed elementali convivano. La strada per arrivarvi, però, passa attraverso la conquista dei numerosi regni che compongono il Dominio, una cruenta battaglia dopo l’altra.
In prima fila nell’esercito di Acrab vi è Myra, che il comandante ha salvato dall’arena degli schiavi e cresciuta come una figlia. La sua abilità con i walud, le spade a forma di mezzaluna, hanno assicurato all’esercito di Acrab la vittoria in più di un’occasione.
Ora, però, Myra ha un’altra e più personale battaglia combattere. A differenza di quanto ha sempre creduto, ha scoperto infatti che la sua famiglia non è stata uccisa per una disputa sulla terra, ma per un segreto che porta alla morte chiunque ne venga a conoscenza.
Myra parte così alla ricerca della verità, in un lungo viaggio attraverso il Dominio con il solo appoggio di Icenwharth, un drago rinnegato dal suo popolo per aver stretto amicizia con un umano. Battaglia dopo battaglia, incontro dopo incontro attraverso lande desolate e città meravigliose, Myra scoprirà così i contorni di una macchinazione destinata a cambiare il destino del suo mondo e, forse, anche a distruggerlo. Con questo romanzo, la regina del fantasy europeo Licia Troisi dà vita non solo a una nuova saga, ma a un vero e proprio universo dove si mescolano avventura e orrore, magia e sangue, con un’eroina che rimarrà per sempre nel cuore di ogni lettore.

  • La libertà è un’illusione, c’è sempre un prezzo da pagare. Jonathan Stroud e la trilogia di Bartimeus, di Pia Ferrara

Il 24 giugno, il giorno prima della pubblicazione di Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi, Salani ha mandato in libreria Il teschio parlante, secondo volume della saga Lockwood & co. La quarta di copertina:

L’Inghilterra è afflitta da oltre cinquant’anni da un’invasione di fantasmi di tutti i generi. I londinesi, senza scomporsi, lo chiamano ‘Il Problema’, ma la loro vita ne è pesantemente condizionata. Gli unici in grado di vedere e combattere gli spettri sono i ragazzini, ciascuno con i propri Talenti, al servizio di agenzie di acchiappafantasmi. Tra queste, la Lockwood & Co. cerca di emergere, ma non ha fatto ancora grandi progressi… L’agenzia rivale riesce sempre a mettere i bastoni tra le ruote ad Anthony, Lucy e George, impedendogli di portare a termine qualsiasi missione. Il capo della Lockwood & Co., il bello e intraprendente Anthony, ha deciso di sfidare i concorrenti nella soluzione di un caso: chi perderà sarà costretto ad ammettere la sua inferiorità nientemeno che sul Times! La sfida consisterà nel risolvere il mistero di uno strano specchio trafugato durante la riesumazione di un medico vittoriano che era riuscito a spiare nell’aldilà. Nel secondo capitolo della serie Lockwood & Co., riuscirà l’affascinante Anthony ad affermare la superiorità della sua agenzia, aggiudicandosi la vittoria in questa sfida? E Lucy sarà in grado di dimostrare una volta per tutte il suo coraggio e scoprire i suoi veri Talenti?

  • Ogni giorno deve finire, anche il più perfetto. Stephenie Meyer e la tetralogia di Twilight, di Laura Costantini

La nuova edizione di Twilight, comprendente Life and Death, risale all’inizio del 2016. Al momento la Meyer si è spostata sul thriller con il romanzo The Chemist. La specialista. La quarta di copertina:

Lei è un ex agente segreto, in fuga dai suoi ex capi. Perché sa qualcosa che non dovrebbe sapere, e loro la vogliono morta. Subito. Non può restare a lungo nello stesso posto, né mantenere la medesima identità per troppo tempo. E l’unica persona di cui si fidava è stata uccisa. Così, quando le viene offerta la possibilità di mettersi in salvo, in cambio di un ultimo lavoro, si prepara ad affrontare la lotta più dura della sua vita; e proprio in quel momento innamorarsi di un uomo può solo complicare la situazione con una storia che mette seriamente a rischio le sue chance di sopravvivenza. Man mano che tutto si fa più difficile, lei sarà costretta a mettere in pratica il suo «talento» in un modo che mai si sarebbe sognata di fare. Con La Specialista Stephenie Meyer ha creato un’eroina affascinante e feroce; e basta leggere questa storia per capire come mai i suoi libri siano tra i più venduti di sempre

  • Non lasciare che gli altri decidano chi sei, decidilo da sola. Cassandra Clare e l’esalogia di Shadowhunters, di Amneris Di Cesare

Ristampe di libri nella collana Oscar Fantastica, edizioni economiche, raccolte, ma anche novità per la Clare. Gli economici comprendono Shadowhunters. Il codice, scritto insieme a Joshua Lewis, e Il guanto di rame, secondo volume della saga Magisterium scritta insieme a Holly Black. Della saga Magisterium è uscito come novità anche il terzo romanzo, La chiave di bronzo. Per Sjhadowhunters sono usciti i volumi che racchiudono le due trilogie: The mortal instruments. Shadowhunters. Prima trilogia: Città di ossa-Città di cenere-Città di vetro e The mortal instruments. Shadowhunters. Seconda trilogia: Città degli angeli caduti-Città delle anime perdute-Città del fuoco celeste. La quarta di copertina del primo volume:

Quando Clary entra per la prima volta al Pandemonium Club di New York è convinta di essere una ragazza come tante che va a ballare in un locale alla moda. Ma seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale, vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia del sangue nero esploso sull’elsa e soprattutto nessuno da accusare, perché quei guerrieri sono creature di un’altra dimensione e solo lei può vederli. Clary non sa ancora che il mondo è popolato da Nascosti, Figli della Notte, Fate e dai Nephilim, implacabili cacciatori di demoni. Gli Shadowhunters. Soprattutto Clary non sa di essere una di loro. Ma lo scoprirà presto. Prima di quanto pensi. E la sua vita ne sarà sconvolta per sempre.

L’unica novità legata alla saga è Storia di illustri Shadowhunters e abitanti del Mondo dei Nascosti. La mia presentazione:

Fra vampiri, Nephilim, lupi mannari, fate, mondani e altre creature, il Mondo dei Nascosti è abitato da una moltitudine di personaggi. Non potrebbe essere diversamente visto che la serie degli Shadowhunters creata da Cassandra Clare conta ormai ben dieci romanzi – e altri saranno pubblicati in un futuro non troppo lontano – parecchi racconti e un Companion.

Per aiutare il lettore a orientarsi in un mondo così vasto la Clare ha scritto un’enciclopedia, Storia di illustri Shadowhunters e abitanti del Mondo dei Nascosti, in cui riassume brevemente le caratteristiche fondamentali di ciascuno: anno di nascita, specie, arma preferita, famiglia. Ogni scheda dei personaggi è completata da una breve biografia e corredata da illustrazioni di Cassandra Jean.

I libri

Shadowhunters (The Mortal Intruments), prima trilogia: Città di ossa (City of Bones, 2007), Città di cenere (City of Ashes, 2008), Città di vetro (City of Glass, 2009);

seconda trilogia: Città degli angeli caduti (City of Fallen Angels, 2011), Città delle anime perdute (City of Lost Souls, 2012), Città del fuoco celeste (City of Heavenly Fire, 2014);

Le origini (The Infernal Devices): L’angelo (Clockwork Angel, 2010), Il principe (Clockwork Prince, 2011), La principessa (Clockwork Princess, 2013);

Dark Artifices: Signora della mezzanotte (Lady Midnight, 2016), Lord of Shadows (previsto in lingua originale per maggio 2017), The Queen of Air and Darkness (indicativamente previsto in lingua originale per il 2018);

altre tre trilogie, già annunciate ma ancora inedite, sono The Last Hours, The Wicked Powers e una incentrata sul personaggio di Magnus Bane, già protagonista del volume di racconti Le cronache di Magnus Bane (The Bane Chronichles, 2014) scritto insieme a Maureen Johnson e Sarah Rees Brennan;

Le cronache dell’Accademia (Tales from the Shadowhunter Academy, 2015), serie di dieci racconti scritti insieme a Sarah Rees Brennan, Robin Wasserman e Maureen Johnson attualmente disponibili singolarmente e solo in versione ebook (il volume che li racchiuderà tutti è previsto per l’inizio del 2017);

Shadowhuters – Pagine rubate (Five stories about “The Mortal Instruments” World, 2012), raccolta di cinque racconti pubblicata solo in versione ebook;

Shadowhunters – Il Codice (The Shadowhunter’s Codex, 2013), companion dei romanzi scritto insieme a Joshua Lewis;

Storia di illustri Shadowhunters e abitanti del mondo dei Nascosti (A History of Notable Shadowhunters and Denizies of Downworld, 2016).

  • Se siete qui significa che già sapete salire e scendere da un treno in corsa. Veronica Roth e la trilogia di Divergent, di Cristina Lattaro

Come molti sapranno la trilogia Divergent è diventata una tetralogia, anche se fino a qualche tempo fa Four andava acquistato separatamente rispetto agli altri libri perché non esisteva un cofanetto che li racchiudesse tutti. Ora esiste, ma visto che non ho trovato una quarta di copertina per il cofanetto vi metto quella di Divergent:

Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l’unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c’è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto – se reso pubblico – le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l’addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza…

Un nuovo romanzo della Roth, Carve the Mark, sarà pubblicato in gennaio:

Carve the Mark sarà il nuovo romanzo di Veronica Roth, autrice della saga bestseller Divergent, che dal 2011 ha venduto in tutto il mondo 35 milioni di copie. Il libro uscirà in contemporanea mondiale il 17 gennaio 2017 e in Italia.

Carve the Mark è il primo di una nuova serie composta da due libri e tradotta in 33 lingue. L’uscita del secondo volume è prevista per il 2018.

Carve the Mark – spiega l’autrice – nasce da un’idea che ho cominciato a scrivere quando avevo dodici anni ma che non riuscivo a portare a termine. Volevo raccontare la storia di un ragazzino che è stato rapito e che scopre di sentirsi a suo agio più nel posto in cui lo hanno portato che a casa propria. Mi spiego: che cosa fai se avverti un’affinità proprio con gli acerrimi nemici del tuo popolo? Come ti fa sentire questo? La storia nel frattempo è cambiata ma il nucleo della trama è ancora lo stesso”.

Il libro, aggiunge, “differisce da Divergent per molti aspetti: anzitutto non riguarda delle persone buone che fanno la cosa giusta per salvare il mondo, piuttosto della gente disperata disposta a fare qualsiasi cosa per ottenere ciò che vuole. Il problema è capire che cosa vogliono. È anche ambientato in un universo molto esteso, con una storia complessa, lingue diverse e fenomeni misteriosi. Non ha la dimensione claustrofobica delle ambientazioni distopiche e non assomiglia per nulla al nostro mondo”.

Veronica Roth è “emozionata e anche un po’ spaventata” dall’idea di essere pubblicata in 33 lingue. “Sono stata in tour due volte lo scorso anno, ho visitato alcuni dei Paesi dove Carve the Mark verrà pubblicato e questo significa molto per me: ora conosco i lettori, gli editori, i librai e persino gli scaffali. È tutto molto concreto e reale. E ci sono parti di Carve the Mark che riguardano proprio l’importanza della lingua madre per le persone: infatti, anche se si parla o legge correttamente un’altra lingua, non sarà mai paragonabile alla propria. Proprio per questo motivo sono convinta che sia più che mai significativo il fatto che questo romanzo venga tradotto in 33 lingue”.

 

Vi ho incuriosita su qualcuno di questi autori? Leggere Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi e potrete scoprire molto di più sulle loro opere. Se siete interessati ad acquistarlo ecco alcuni link, a partire dal sito dell’editore che contiene anche la prima pagina di ciascun saggio: http://www.runaeditrice.it/index.php/component/virtuemart/view/productdetails/virtuemart_product_id/90/virtuemart_category_id/9.html

Amazon: https://www.amazon.it/fantastico-nella-letteratura-ragazzi-successo/dp/8897674623/

Giunti al Punto: http://www.giuntialpunto.it/product/8897674623/libri-il-fantastico-nella-letteratura-ragazzi-luci-e-ombre-di-10-serie-di

Ibs: http://www.ibs.it/code/9788897674627/fantastico-nella-letteratura.html?zanpid=2196655356405777408

laFeltrinelli: http://www.lafeltrinelli.it/libri/fantastico-nella-letteratura-ragazzi-luci/9788897674627

Libreria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore: http://libreriacatt.goodbook.it/libro.asp?isbn=9788897674627&tipo=Libri

Libreria universitaria: http://www.libreriauniversitaria.it/fantastico-letteratura-ragazzi-luci-ombre/libro/9788897674627

Mondadoristore: http://www.mondadoristore.it/fantastico-letteratura-na/eai978889767462/?sessionToken=ojl10ZWrxeLpnizs4K7Jpvz2viuxqWTs&zanpid=2196656173972182016

Unilibro: http://www.unilibro.it/libro/il-fantastico-nella-letteratura-per-ragazzi-luci-e-ombre-di-10-serie-di-successo/9788897674627

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...