Cosa leggere dopo Harry Potter

Fantastico - copDEFLe migliori opere di fantasy e fantascienza secondo NPR. I cento migliori titoli fantasy secondo Fantasy Book Review. Fantasy, fantascienza e narrativa breve secondo Locus, divisi in cinque classifiche. I migliori fantasy epici secondo Listopia. E potrei citarne ancora un po’. In questi anni vi ho proposti diverse classifiche di genere in cui mi sono imbattuta. Le classifiche non sono state compilate da me, io mi sono limitata a tradurre i titoli – se l’opera era stata tradotta e io la identificavo – e ad aggiungere qualche commento. Le mie impressioni sulle opere che avevo letto, per non lasciare la classifica spoglia. Non che io pensi che queste classifiche dicano la verità assoluta, per quanto alcune cose siano oggettiva – lo scrittore conosce e rispetta le regole grammaticali oppure non le conosce e scrive in modo scorretto – altre sono soggettive. A me non piace lo stile di Steven Erikson, tanto per citare uno scrittore famoso. Riconosco che è stato capace di creare un mondo molto complesso, e questo è un elemento oggettivo, ma se il suo stile non mi piace io mi annoio. Con Erikson io mi annoio. Però le classifiche possono essere usate – e io le uso – come spunto, per vedere cosa ha colpito l’immaginazione di altre persone e decidere cosa leggere in futuro. Più volte ho letto il nome di un autore o il titolo di un libro in una di queste classifiche e poi ho letto il libro proprio perché compariva in classifica. A volte il libro mi è piaciuto, a volte no, ma questo accade indipendentemente dal criterio scelto per leggere un libro. Ho letto anch’io un discreto numero di libri brutti, alcuni davvero orribili, ma nella maggior parte dei casi ho letto libri belli.

Di solito m’imbatto per caso nelle classifiche. Questa me la sono andata a cercare. È targata Listopia e si chiama What To Read After Harry Potter. Con un titolo così si presuppone che Harry Potter sia stato letto da chi ha compilato la classifica, e che la saga di J.K. Rowling non vi compaia. Perché ho cercato la classifica? Perché sono una delle autrici di Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi (http://www.runaeditrice.it/index.php/component/virtuemart/view/productdetails/virtuemart_product_id/90/virtuemart_category_id/9.html), e ho deciso di controllare l’apprezzamento delle varie saghe di cui io e gli altri autori abbiamo parlato nel saggio.

Della saga di Harry Potter firmata da J.K. Rowling e forzatamente esclusa dalla classifica ha parlato Silvana De Mari nel saggio L’ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte. Dal sito della casa editrice Runa, di cui ho inserito il link qui sopra, è possibile leggere l’introduzione del volume e la prima pagina di ciascun saggio. Gli altri link che inserirò più in basso mandano ad alcuni siti di vendita, nel caso in cui decideste di acquistare il libro. E ora la classifica che, nel caso delle serie, si concentra solo sul primo romanzo:

1 Rick Riordan, Il ladro di fulmini. Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo.

È la saga di cui mi sono occupata io nel saggio Essere dei mezzosangue è pericoloso, ma non si corre il rischio di annoiarsi. Riordan, un insegnante che apprezzava tantissimo i romanzi della Rowling, dopo aver visto i suoi studenti leggere ripetutamente i libri di Harry Potter, gli ha chiesto perché non leggevano altro. Nessun intento denigratorio nella domanda, ma semplice curiosità sul perché loro leggevano qualcosa che già conoscevano invece di scoprire storie nuove. La risposta, invariabilmente, era che non avevano trovato altri libri altrettanto belli. Lui, che già aveva pubblicato alcuni gialli per adulti, ha deciso di donare ai ragazzi un’alternativa, e a giudicare dal successo ci è riuscito.

Ho fatto una breve presentazione della saga qui:

https://www.youtube.com/watch?v=LU8Ub1oRycg

La quarta di copertina:

Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell’Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l’ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni. Sarà proprio Percy a dover indagare sull’innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l’ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell’Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale…

2 Suzanne Collins, Hunger games.

Qui siamo nella distopia, un genere che io non amo particolarmente. Cosa che non impedisce a opere come 1984 di George Orwell (che mi è piaciuto ma che non rileggerò mai per via dei topi) e a Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (dicevo qualcosa a proposito della possibilità di non trovarsi in sintonia con uno scrittore, anche se bravo?) di vendere una quantità incredibile di copie e di avere davvero tanti estimatori. Di questa saga di è occupata Chiara Valentina Segré nel saggio Possa la buona sorte essere sempre dalla vostra parte. Nel video che ho inserito qui sopra Chiara parla subito dopo di me, e se come gusti non fossi davvero distante dalle distopie penso che correrei a comprare i romanzi della Collins. Quanto al nostro saggio, su Amazon si trova qui: https://www.amazon.it/fantastico-nella-letteratura-ragazzi-successo/dp/8897674623/

La quarta di copertina:

Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

3 Christopher Paolini, Eragon.

Fantasy epico. Di lui non abbiamo parlato. Quanto a me, dopo aver letto il primo romanzo della tetralogia ho deciso di fermarmi.

La quarta di copertina:

Quando Eragon trova una liscia pietra blu nella foresta, è convinto che gli sia toccata una grande fortuna: potrà venderla e nutrire la sua famiglia per tutto l’inverno. Ma la pietra in realtà è un uovo. Quando si schiude rivelando il suo straordinario contenuto, un cucciolo di drago, Eragon scopre che gli è toccato in sorte un’eredità antica come l’Impero. Forte di una spada magica e dei consigli di un vecchio cantastorie, dovrà cavarsela in un universo denso di magia, mistero e insidie, imparare a distinguere l’amico dal nemico, dimostrare di essere il degno erede dei Cavalieri dei Draghi

4 J.R.R. Tolkien, La compagnia dell’anello.

Mi stupisce trovarlo così in alto solo perché, a differenza di Lo Hobbit, Il signore degli anelli non è specificamente indicato per lettori giovani, e i tag di questa classifica sono chidren, fantasy, harry-potter, magic, series, young-adult. Già che ci sono indico un paio di numeri: nel momento in cui scrivo 5.017 persone hanno votato 1.366 libri.

La quarta di copertina:

In questo primo romanzo della trilogia di Tolkien, il lettore conosce gli Hobbit, minuscoli esseri saggi e longevi. Frodo, venuto in possesso dell’Anello del Potere, è costretto a partire per il paese delle tenebre. Un gruppo di Hobbit lo accompagna e, strada facendo, si associano alla compagnia altri esseri: Elfi, Nani e Uomini, anch’essi legati al destino di Frodo. Le tappe del cammino li conducono attraverso molte esperienze diverse, finché la scomparsa di Gandalf, trascinato negli abissi da un’orrenda creatura, li lascia senza guida. Così si scioglie la Compagnia dell’Anello e i suoi membri si disperdono, minacciati da forze tenebrose, mentre la meta sembra disperatamente allontanarsi.

5 Eoin Colfer, Artemis Fowl.

Letto tantissimi anni fa, non mi aveva particolarmente colpita, infatti non sono mai andata oltre il primo romanzo.

La quarta di copertina:

Chi è Artemis Fowl? Un genio? Certo, visto che gioca con la tecnologia come altri giocherebbero con i soldatini. Un criminale? Indubbiamente, non a caso discende da un’illustre stirpe di malfattori. Ma Artemis è soprattutto colui che ha ideato il colpo più audace di questo secolo: impadronirsi dell’oro che il Piccolo Popolo custodisce gelosamente da millenni. Questo, dunque, è il racconto della sua guerra privata con fate, folletti, gnomi e troll e, soprattutto, con la superpoliziotta elfica Spinella Tappo.

6 J.R.R. Tolkien, Lo Hobbit.

La quarta di copertina:

Pubblicato per la prima volta nel 1937, Lo Hobbit è per i lettori di tutto il mondo il primo capitolo del Signore degli Anelli, uno dei massimi cicli narrativi del XX secolo. Protagonisti della vicenda sono, per l’appunto, gli hobbit, piccoli esseri “dolci come il miele e resistenti come le radici di alberi secolari”, che vivono con semplicità e saggezza in un idillico scenario di campagna: la Contea. La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell’ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. Bilbo, riluttante, si imbarca nell’impresa, inconsapevole che lungo il cammino s’imbatterà in una strana creatura di nome Gollum.

7 Cassandra Clare, Città di ossa.

Di questa saga si è occupata Amneris Di Cesare in Non lasciare che gli altri decidano chi sei, decidilo da sola. Io ho letto solo un ebook, Benvenuti in Accademia, che inaugura Le cronache dell’Accademia, e dopo un primo momento di spaesamento ho apprezzato la lettura. Mi sa che prima o poi proverò a leggere questa saga. Il nostro saggio sul sito di Giunti al Punto: http://www.giuntialpunto.it/product/8897674623/libri-il-fantastico-nella-letteratura-ragazzi-luci-e-ombre-di-10-serie-di.

La quarta di copertina:

La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, sanno che passeranno una nottata particolare ma certo non fino a questo punto. I due assistono a un efferato assassinio a opera di un gruppo di ragazzi completamente tatuati e armati fino ai denti. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri, invisibili ai più, che combattono per liberare la Terra dai demoni. In meno di ventiquattro ore da quell’incontro la sua vita cambia radicalmente. Sua madre scompare nel nulla, lei viene attaccata da un demone e il suo destino sembra fatalmente intrecciato a quello dei giovani guerrieri. Per Clary inizia un’affannosa ricerca, un’avventura dalle tinte dark che la costringerà a mettere in discussione la sua grande amicizia con Simon, ma che le farà conoscere l’amore

8 Cornelia Funke, Cuore d’inchiostro.

Della Funke al momento ho letto solo Il cavaliere fantasma, carino ma non straordinario. Però penso che prima o poi proverò questa serie.

La quarta di copertina:

Meggie ama i libri. E li ama moltissimo anche il padre Mo, che però rifiuta di leggerli a voce alta. Se lo facesse, infatti, porterebbe la vita nei libri e i personaggi dei libri alla vita. In una notte crudele lesse “Cuore d’inchiostro” e un malvagio signore dal cuore nero, Capricorno, si liberò dai lacci delle parole per materializzarsi nel suo salotto. In quell’attimo fatale accadde anche qualcosa di più grave: la moglie di Mo scomparve per sempre tra le pagine del libro. E ora il perfido Capricorno cerca Mo per piegare i suoi poteri a perfidi scopi…

9 Rick Riordan, L’eroe perduto. Eroi dell’Olimpo.

La pentalogia che si colloca immediatamente dietro a Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo. L’ho letta solo in parte, anche se ho già comprato tutti i volumi. Devo solo trovare il tempo per leggerli.

La quarta di copertina:

Jason si risveglia in uno scuolabus, accanto al suo migliore amico e a una bellissima ragazza. Ed è terrorizzato. C’è infatti un piccolo problema: non ricorda assolutamente nulla di sé. E quando una torma di spiriti della tempesta cerca di ucciderlo, qualcosa gli suggerisce che dovrà al più presto venire a capo del mistero. Piper non si spiega perché il suo ragazzo non si ricordi di lei. Da qualche giorno il mondo sembra impazzito: suo padre si è volatilizzato, incubi ricorrenti la tormentano e una ragazza di nome Annabeth dice di essere in cerca di un tale Percy Jackson, scomparso dal Campo Mezzosangue… Leo ha sempre avuto un’attrazione per il fuoco, e quando arriva al Campo si sente stranamente a casa. Sarà quello il motivo per cui tutti gli dicono che una parte di lui discende dagli dei? Nel frattempo Era è stata rapita dai giganti, che minacciano di ucciderla. C’è solo un modo per salvarla, e solo tre semidei discendenti da antiche divinità Romane potranno affrontare l’impresa…

10 Angie Sage, Magya. Septimus Heap.

Altra saga che sono stata più volte sul punto di iniziare. Vorrei leggere, leggerò, prima o poi… trovate spesso queste affermazioni. Mi spiace per la ripetizione, ma è vero: io vorrei leggere tutti questi libri e anche di più, ma il tempo non è sufficiente. Qualcuno lo leggerò davvero, altri, con mio dispiacere, rimarranno per sempre nel limbo delle cose da fare. Questa saga comunque è fuori catalogo, perciò è difficile da trovare.

La quarta di copertina:

Che cos’è la MAGYA? essere un mago ordinario e vivere felice e disordinato con moglie e sette figli in un’unica stanza dietro la porta rossa, in via Su e Giù, nella Babilonia; o essere una principessa, ma non saperlo; o essere una Strega Bianca, un’anziana signora amabile e un po’ stramba, che non sa cucinare, si veste in modo orribile, non fa male a una mosca ma custodisce un grande segreto… Angie Sage racconta in questo romanzo, il primo dopo una lunga serie di libri illustrati, l’avventura di tre ragazzi nella torre dei maghi, nei tubi delle discariche, nelle foreste stregate…

11 Jonathan Stroud, L’amuleto di Samarcanda. La saga di Bartimeus.

Di questa divertentissima serie si è occupata Pia Ferrara nel saggio La libertà è un’illusione, c’è sempre un prezzo da pagare. Pia è l’ultima persona che parla nel video che si trova più in alto. Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi sul sito ibs.it: https://www.ibs.it/fantastico-nella-letteratura-per-ragazzi-libro-vari/e/9788897674627.

La quarta di copertina:

Il millenario jinn Bartimaeus, il demone che costruì le mura di Uruk, Karnak e Praga, che parlò con re Salomone, che cavalcò per le praterie con i padri dei bisonti, viene improvvisamente richiamato dal mondo degli spiriti ed evocato a Londra. Una Londra tetra e cupa dove la magia consiste in un’unica capacità: quella di evocare e asservire demoni, i quali, loro malgrado, obbediranno a ogni ordine del mago che li tiene in suo potere. Bartimaeus deve compiere una missione difficilissima: rubare l’Amuleto di Samarcanda al temibile e ambizioso Simon Lovelace…

12 Madeleine L’Engle, Nelle pieghe del tempo.

Lo voglio leggere. Giuro. È uno dei desiderata più forti. Prima o poi…

La quarta di copertina:

Meg Murry sta avendo un momento difficile. Suo padre, l’astrofisico Dr. Jack Murry, è misteriosamente scomparso. Il suo giovane fratello, Charles Wallace, un genio, è infastidito e sminuito ed è considerato uno stupido perché non rivolge la parola a nessuno al di fuori della sua famiglia. Meg non va d’accordo con i suoi coetanei, con gli insegnanti, con i suoi fratelli gemelli di 10 anni, e persino con se stessa. In questa situazione infelice giunge una sconosciuta, la misteriosa Signora Cosè, che veste in un modo molto strano, e le sue amiche la Signora Chi e la signora Quale. Esse portano Meg, Charles Wallace e il loro nuovo amico Calvin O’Keefe su strani, nuovi altri pianeti, preparando i ragazzi per una missione il cui obiettivo è salvare il Dr. Murry dal malevolo “IT” sul pianeta Camazotz. Il tutto è possibile proprio grazie al TESP-ACT, che permette loro, per l’appunto, di viaggiare tra le pieghe delle varie dimensioni spazio-temporali.

13 Brandon Mull, Stella della sera. Fablehaven.

La quarta di copertina:

Alla fine della scuola, Kendra e suo fratello Seth si precipitano a Fablehaven, il rifugio per creature mitiche e fantastiche. Nonno Sorenson, che ne è il custode, ha invitato tre specialisti – un maestro di pozioni, un collezionista di reliquie magiche e un cacciatore di creature mistiche perché lo aiutino a proteggere la proprietà dalla Compagnia della Stella della Sera, un’antica organizzazione determinata a impadronirsi di un potentissimo amuleto nascosto nella tenuta. Non c’è tempo da perdere. Se il misterioso manufatto dovesse cadere nelle mani sbagliate, non solo Fablehaven sarebbe in grave pericolo… Rischierebbero di scomparire tutte le altre riserve magiche e l’intero pianeta!

14 James Patterson, L’esperimento Angel. Maximum Ride.

La quarta di copertina:

Max, Fang, Iggy, Nudge, Gasman e Angel. Sei ragazzi apparentemente normali, ma che in realtà nascondono un segreto: sono al 98 per cento umani e al 2 per cento uccelli. Sono cresciuti in un laboratorio, e hanno vissuto gran parte della loro vita come topi in gabbia, ma adesso sono liberi. Con l’aiuto di Jeb, un adulto dal passato misterioso, si sono nascosti in una casa-rifugio, dove hanno istituito una comunità della quale il capo è Max, una sedicenne coraggiosa e matura. Dal giorno della loro fuga, però, gli Eliminatori, perfidi mutanti simili a lupi mannari, danno loro la caccia, e ora hanno catturato la più piccola del gruppo, Angel…

15 Diana Wynne Jones, Il castello errante di Howl.

Indovinate un po’? È nella lista dei libri che vorrei leggere.

La quarta di copertina:

La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega.

16 Scott Westerfeld, Brutti.

La quarta di copertina:

Tally è una ragazza normale. Ma essere normali, nel suo mondo, equivale a essere brutti. Brutti solo fino a sedici anni, fino a quando non si è sottoposti per legge a un’operazione di chirurgia estetica che rende bellissimi e uguali a tutti gli altri “perfetti”. Ecco perché Tally non vede l’ora di compiere sedici anni. Ma poco prima del giorno fatidico incontra Shay, che le fa scoprire il brivido dell’imprevisto e il fascino dell’imperfezione e la mette al corrente di un’inquietante versione dei fatti. Tally adesso non vede l’ora di conoscere la verità. E sarà più difficile e pericoloso di un’operazione…

17 Jeanne DuPrau, La città di Ember.

La quarta di copertina:

Lina Mayfleet e Doon Harrow hanno dodici anni e vivono in una città priva di luce. Ci sono colori che conoscono solo per sentito dire, come il verde e il blu. Il mondo grigiastro e artificiale di Ember è il solo possibile per loro. Finché Lina non scopre un’antica pergamena quasi illeggibile che sembra dare indicazioni su come abbandonare la città. Che cosa ci sarà oltre il buio? Forse un altro mondo? Un’ambientazione post-apocalittica per il primo volume di una serie molto amata dai giovani adulti.

18 Michael Scott, L’alchimista. I segreti di Nicholas Flamel l’immortale.

La quarta di copertina:

Nicholas Flamel nacque a Parigi ii 28 settembre 1330. È considerato il più grande alchimista del suo tempo e si dice abbia scoperto la formula della vita eterna. È morto nel 1418. Ma la sua tomba è vuota. Nicholas Flamel è ancora vivo, grazie all’elisir di lunga vita che da secoli produce nel suo laboratorio. Il segreto della formula tuttavia è custodito in un libro preziosissimo che ora si trova nelle mani del malvagio dottor John Dee. Secondo la profezia, solo due giovani gemelli dall’aura d’oro e d’argento possono recuperarlo. Nella San Francisco del ventunesimo secolo Josh e Sophie dovranno battersi contro golem, creature mitologiche e divinità leggendarie emerse dai confini del tempo per difendere il volume.

19 Rick Riordan, La piramide rossa. The Kane Chronicles.

Ok, ho già comprato pure questa trilogia, anche se non l’ho ancora iniziata. L’ho detto che Riordan mi è piaciuto, no? Comunque a quanto pare Riordan ha davvero fornito alternative di lettura ai ragazzi.

La quarta di copertina:

Dalla morte della madre, Carter è costretto a seguire in giro per il mondo il padre Julius, egittologo, e a vivere separato dalla sorella Sadie. Ai Kane sono concessi solo due giorni all’anno da trascorrere insieme, e durante uno di questi Julius decide di portare i figli al British Museum. Ma qualcosa va storto. Julius evoca una misteriosa figura. Un attimo dopo c’è una violenta esplosione e l’uomo scompare. Carter e Sadie si trovano ad affrontare una verità inattesa e sconvolgente: gli dei dell’Antico Egitto si stanno svegliando e il peggiore di tutti, Set, ha in mente uno spaventoso progetto di caos e distruzione a livello planetario. Per salvare il padre, i due fratelli cominciano un frenetico viaggio tra Londra, il Cairo, Parigi e gli Stati Uniti, un viaggio che li porterà vicini alla verità sulla loro famiglia e sui suoi legami con la Casa della Vita, una società segreta che risale al tempo dei faraoni. Sempre più increduli, sempre più coinvolti, sempre più in pericolo, scopriranno che spesso l’apparenza inganna…

20 Garth Nix, Sabriel.

Ogni volta che trovo questo libro in classifica me ne stupisco. Cosa ci avranno trovato gli altri lettori per votarlo? Per me è meglio Eragon, ed è tutto dire!

La quarta di copertina:

È la storia del viaggio iniziatico di Sabriel, una ragazza che vuole salvare il padre e conoscere il proprio destino. Fin da piccola ha vissuto in un collegio al di qua del grande muro che delimita il confine col Vecchio Regno, fuori quindi dalla portata della Libera Magia e lontano dai Morti che non si rassegnano a rimanere tali. Ma adesso suo padre, il mago Abhorsen, è scomparso e Sabriel deve andare nel mondo dei morti per salvarlo. Sulla via incontrerà dei compagni di viaggio: Mogget, la cui forma felina nasconde un potente spirito, e Touchstone un giovane mago che è stato schiavo di un sortilegio. Tra trappole e pericoli i tre viaggeranno attraverso il Vecchio Regno fino a confrontarsi con le forze originarie della vita e della morte.

21 Veronica Roth, Divergent.

Di questa saga ha parlato Cristina Lattaro in Se siete qui significa che già sapete salire e scendere da un treno in corsa. Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi su laFeltrinelli: http://www.lafeltrinelli.it/libri/fantastico-nella-letteratura-ragazzi-luci/9788897674627

La quarta di copertina:

Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l’unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c’è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto – se reso pubblico – le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l’addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza… Da questo libro è tratto l’omonimo film.

22 Dave Barry e Ridley Pearson, Peter Pan e i cacciatori di stelle.

La quarta di copertina:

Peter ha undici anni, o dodici, o tredici… dipende dalla persona che si trova davanti. In ogni caso, lui ha un anno in più. E sputa sempre più lontano di tutti, quindi è il capo. Viveva al Ricovero per Ragazzi Testardi St Norbert, e non gli piaceva affatto, ma il veliero su cui viene imbarcato a forza gli piace anche meno. Molly ha dodici anni, o forse quattordici. Tredici di sicuro no, perché nella sua famiglia si compiono soltanto gli anni pari. È afflitta dall’ingombrante presenza della signora Bumbrake, la sua governante, insieme alla quale viaggia sull’Isola che non c’è, un’autentica fogna galleggiante. La stessa su cui viaggia Peter. La stessa su cui alla partenza è stato caricato un misterioso forziere, enorme, pesante, coperto da un telo… perché nessuno deve toccarlo. Per nessuna ragione. Ma i segreti sono fatti per essere svelati e la curiosità dei passeggeri è tanta. Soprattutto dopo che qualcuno, che “per caso” ha sfiorato il legno del forziere, si è trovato a fluttuare nell’aria, in un’aura di dolcezza, calore, meraviglia…

23 Kristin Cashore, Graceling

La quarta di copertina:

Tutti i Graceling hanno gli occhi di due colori diversi. Tutti i Graceling hanno un Dono. Difficile è però sapere quale Dono possiedono: a volte anche per loro stessi è duro capirlo e controllarlo. Ci sono Doni quasi inutili, come la capacità di ripetere le parole al contrario o di ricordare certi dettagli. Katje ha diciotto anni e il suo Dono è un’arma terribile nelle mani di suo zio, re Rand. Il futuro le può riservare un posto sicuro al fianco di quest’uomo vendicativo o infinite sorprese, come l’incontro con un Graceling dallo sguardo intenso che sembra conoscerla fin troppo bene.

24 Tamora Pierce, La principessa Alanna.

Si sente che è un po’ datato, ma io ho apprezzato la lettura.

La quarta di copertina:

“D’ora in poi sarò Alan di Trebond, l’altro gemello. E un giorno sarò cavaliere.” Nonostante sia una ragazza, Alanna ha sempre desiderato diventare un cavaliere e avere una vita avventurosa. Suo padre però ha predisposto per lei un avvenire diverso: studierà in convento per essere una dama perfetta. Il suo gemello Thom, invece, farebbe di tutto per evitare l’addestramento da cavaliere. E così, prima di partire per le rispettive destinazioni, i due si scambiano i ruoli, e Alanna, fingendosi un ragazzo, s’incammina alla volta del castello di re Roald a Corus. Il percorso per diventare cavaliere sarà lungo e irto di ostacoli; Alanna stringerà nuove amicizie, in particolare con Jonathan di Conte, erede al trono di Tortall, e dovrà difendersi da compagni prepotenti. Mentre la Festa del solstizio d’inverno si avvicina, e con essa la nomina dei nuovi cavalieri, Alanna viene scelta per accompagnare Jonathan a Persepolis; ma prima della partenza, l’infido duca Roger ha sfidato il principe ad avventurarsi nella temibile Città Nera. Alanna, fiutando il pericolo, decide dr seguirlo di nascosto. Insieme affronteranno gli Ysandir, esseri che rubano l’energia vitale degli uomini, e solo a costo di svelare la propria identità Alanna potrà dimostrare quanto vale veramente…

25 Katherine Paterson, Un ponte per Terabithia.

La quarta di copertina:

Jess Aarons si è allenato tutta l’estate per vincere la gara di corsa della scuola. Non avrebbe mai pensato che a fargli mangiare la polvere sarebbe stata una ragazzina: Leslie Burke, la nuova arrivata, che si veste come un maschio e abita in una casa piena di libri. Jess non avrebbe mai immaginato neanche di essere suo amico, eppure i due diventeranno in poco tempo inseparabili. Jess e Leslie sono due outsider nella piccola scuola del villaggio, ma saranno Re e Regina nel meraviglioso mondo di Terabithia, un luogo immaginario e segreto dove condividono storie e sogni, e dove nessuno può fare loro del male. Solo tra gli alberi di quel magico regno Jess e Leslie riescono a vincere le paure. Finché qualcosa di terribile non romperà l’incanto…

26 Roald Dahl, La fabbrica di cioccolato.

La quarta di copertina:

Un bel giorno la fabbrica di cioccolato Wonka dirama un avviso: chi troverà i cinque biglietti d’oro nelle tavolette di cioccolato riceverà una provvista di dolciumi bastante per tutto il resto della sua vita e potrà visitare l’interno della fabbrica, mentre un solo fortunato tra i cinque ne diventerà il padrone. Chi sarà il fortunato?

27 James Dashner, Il labirinto. Maze Runner.

La quarta di copertina:

Quando Thomas si risveglia, le porte dell’ascensore in cui si trova si aprono su un mondo che non conosce. Non ricorda come ci sia arrivato, né alcun particolare del suo passato, a eccezione del proprio nome di battesimo. Con lui ci sono altri ragazzi, tutti nelle sue stesse condizioni, che gli danno il benvenuto nella Radura, un ampio spazio limitato da invalicabili mura di pietra, che non lasciano filtrare neanche la luce del sole. L’unica certezza dei ragazzi è che ogni mattina le porte di pietra del gigantesco Labirinto che li circonda vengono aperte, per poi richiudersi di notte. Ben presto il gruppo elabora l’organizzazione di una società disciplinata dai Custodi, nella quale si svolgono riunioni dei Consigli e vigono rigorose regole per mantenere l’ordine. Ogni trenta giorni qualcuno si aggiunge a loro dopo essersi risvegliato nell’ascensore. Il mistero si infittisce quando – senza che nessuno se lo aspettasse – arriva una ragazza. È la prima donna a fare la propria comparsa in quel mondo, ed è il messaggio che porta con sé a stupire, più della sua stessa presenza. Un messaggio che non lascia alternative. Ma in assenza di qualsiasi altra via di fuga, il Labirinto sembra essere l’unica speranza del gruppo… o forse potrebbe rivelarsi una trappola da cui è impossibile uscire.

28 Trenton L. Stewart, La misteriosa accademia per giovani geni.

La quarta di copertina:

Siete ragazzi pieni di talento in cerca di un’occasione speciale?: bizzarro annuncio. Sembra concepito apposta per il protagonista, dieci anni, orfano e… genio. Ma anche per altri bambini dalla prodigiosa memoria, agilità e testardaggine. Sono stati reclutati nella strana organizzazione segreta di un vecchio e gentile signore, che cade in narcolessia quando è felice. Sa di aver bisogno proprio di loro per sconfiggere il suo nemico di sempre, intenzionato a manipolare milioni di menti attraverso un bombardamento di messaggi subliminali.

29 Orson Scott Card, Il gioco di Ender.

Letto parecchi anni fa, ricordo che mi era piaciuto.

La quarta di copertina:

Il gioco di Ender è il romanzo che dà inizio al ciclo di Ender, una serie di fantascienza che lo scrittore statunitense Orson Scott Card ha cominciato durante gli anni Ottanta. Il libro, tratto da un racconto omonimo apparso nel 1977 sulla rivista Analog, ha ricevuto nel 1986 il Premio Hugo e il Premio Nebula, entrambi come miglior romanzo. Nel futuro l’umanità è riuscita a sopravvivere a due invasioni aliene. I pochi superstiti si stanno preparando alla terza invasione, quella che, si teme, potrebbe spazzare via in maniera definitiva l’intera umanità. Il governo del mondo sta studiando nuove armi e nuovi sistemi per difendersi da questa terribile minaccia. Viene creata una razza di geni militari, i quali, fin da bambini, vengono addestrati alla guerra e alle arti marziali attraverso simulazioni al computer e giochi di guerra. Ender Wiggin è uno di questi bambini. Fin da bambino Ender dimostra qualità fuori dall’ordinario. E’ il migliore di tutti, dotato delle capacità per diventare un grande comandante. E’ lui, probabilmente, il condottiero che dovrà coordinare gli uomini nell’estremo tentativo di salvezza. Così Ender viene sottoposto ad un addestramento intensivo, per prepararsi alla battaglia. Il gioco di Ender, di Orson Scott Card, è un classico della fantascienza che non può mancare nelle librerie degli appassionati del genere.

30 William Goldman, La principessa sposa.

Goldman oltre che autore del romanzo è autore della sceneggiatura del film La storia fantastica. Amo il film, pur con tutte le sue insensatezze, ma all’epoca in cui avevo letto il libro non mi era piaciuto particolarmente. Mi sa che prima o poi lo rileggerò per vedere se cambio idea.

La quarta di copertina:

Un celebre sceneggiatore è disperatamente a caccia di una copia del romanzo chiave della propria infanzia. Quel romanzo gli aveva spalancato orizzonti impensati, rivelato uno strumento strepitoso: la lettura. Darebbe un occhio pur di trovarlo, vorrebbe regalarlo al figlio viziato e annoiato, sperando che il prodigio si ripeta. Quando ne agguanta una copia, si rende conto che molti capitoli noiosi erano stati tagliati dalla sapiente lettura ad alta voce del padre. Decide di riscriverlo. Togliere lungaggini e divagazioni. Rendere scintillante la “parte buona”. La magia si realizza. Il risultato è straordinario. Si parte da una cotta clamorosa, un amore eterno tra un garzone di stalla e la sua splendida padrona, che sembra naufragare a causa di una disgrazia marittima. C’è poi il di lei fidanzamento con un principe freddo e calcolatore. Poi c’è un rapimento, un lungo inseguimento, molte sfide: il ritmo cresce, l’atmosfera si arroventa. Il trucco della riscrittura arricchito da brillanti “fuori campo” dell’autore – l’incanto di personaggi teneri o diabolici, i dialoghi perfetti, fanno crescere il romanzo a livelli stellari. Disfide, cimenti, odio e veleni, certo. Ma anche vera passione, musica, nostalgia.

Le altre quarte di copertina non le trascrivo, questo lavoro sta diventando davvero lungo.

31 Lewis Carroll, Alice nel Paese delle Meraviglie.

32 L. Frank Baum, Il meraviglioso mago di Oz.

33 Patrick Rothfuss, Il nome del vento.

34 Ursula K. Le Guin, Il mago di Earthsea.

35 Lois Lowry, The Giver-Il donatore.

36 Lloyd Alexander, Il libro dei Tre. La saga di Prydain. Magari prima o poi la riprenderò in mano.

37 John Flanagan, Le rovine di Gorlan. L’apprendista del ranger.

38 Douglas Adams, Guida galattica per gli autostoppisti.

39 Patricia C. Wrede, Dealing with Dragons. Enchanted Forest Chronicles.

40 Neil Gaiman, Il figlio del cimitero. Prima o poi lo leggerò.

41 Michael Ende, La storia infinita.

42 Michael Buckley, Detective da favola.

43 Suzanne Collins, La prima profezia. Gregor. Perché la Collins non ha scritto solo Hunger Games.

44 Jenny Nimmo, Charlie Bone e la scuola di magia.

45 Diane Duane, So You Want to Be a Wizard.

46 Neil Gaiman, Stardust.

47 Terry Pratchett, L’intrepida Tiffay e i piccoli uomini liberi.

48 C.S. Lewis, Il nipote del mago. Le cronache di Narnia. A questo romanzo accosto Il leone, la strega e l’armadio, che si trova al 58° posto. Le indicazioni di questa classifica chiedevano di votare, nel caso di una saga, solo il primo libro della saga stessa. Ma qual è il primo libro di Le cronache di Narnia? Se guardiamo alla data di scrittura Il leone, la strega e l’armadio, se guardiamo alla cronologia interna del mondo di Narnia Il nipote del mago. Per questo i lettori si sono divisi nel voto. Se sommassimo i voti dei due romanzi Le cronache di Narnia si troverebbero nelle prime 30 posizioni. Di questa saga ha parlato Paolo Gulisano nel saggio Un giorno sarai abbastanza vecchio per ricominciare a leggere le fiabe. Il fantastico nella Letteratura per ragazzi su Libreriauniversitaria: http://www.libreriauniversitaria.it/fantastico-letteratura-ragazzi-luci-ombre/libro/9788897674627.

La quarta di copertina di Il nipote del mago:

Terra 1900 – Narnia Anno 1. Quando Polly e il suo nuovo amico Digory decidono di esplorare la soffitta di zio Andrew, non sospettano certo che lui sia un mago. Soprattutto non sanno che, grazie al potere di un anello, quella stanza scomparirà e si ritroveranno nel silenzio ovattato e nella luce verde che filtra dai rami fitti della Foresta di Mezzo. E il meraviglioso regno di Narnia ai suoi albori, molti anni prima che Lucy tocchi la maniglia dell’armadio magico…

49 Obert Skye, Leven Thumps and the Gateway to Foo. Leven Thumps.

50 Garth Nix, Mister Monday. The Keys to the Kingdom.

La classifica prosegue, prosegue e prosegue… L’ho scritto, sono stati votati 1.366 libri, e già indicare questi è stato un lavoro lungo. Se volete conoscere le altre posizioni vi rimando alla pagina su cui si trova: https://www.goodreads.com/list/show/559.What_To_Read_After_Harry_Potter.

Vi segnalo comunque qualche altro titolo, scelto in base al fatto che è famosissimo o che per qualche motivo interessa a me.

51 Brian Jacques, Redwall.

53 Cassandra Clare, L’angelo. The Infernal Devices. In questo caso restiamo nel mondo degli Shadowhunters.

54 Robert Jordan, L’Occhio del Mondo. Visto che compare in classifica potevo non segnalarvi La Ruota del Tempo?

55 Jim Butcher, Storm Front. The Dresden Files. Serie mai tradotta di cui ho sentito parlare bene. Magari prima o poi la leggerò in inglese, ma certo non subito.

60 Roald Dahl, Matilda.

61 Philip Pullman, La bussola d’oro.

62 David Eddings, Il segno della profezia. La saga dei Belgariad.

63 Rick Riordan. Il libro delle ossa. Le 39 chiavi.

68 Anne McCaffrey, Il volo del drago. I dragonieri di Pern.

69 Holly Black, Il libro dei segreti. Le cronache di Spiderwick.

71 Frances Hodgson Burnett, La piccola principessa.

73 Richard Adams, La collina dei conigli.

74 T.H. White, La spada nella roccia. No, non è Callandor, come commentavo ieri parlando di Robert Jordan. Prima o poi devo riuscire a reperire White, lui voglio davvero leggerlo.

75 Natalie Babbitt, La fonte magica. Altro libro che vorrei leggere. A proposito, la Babbitt è morta lo scorso 31 ottobre e non le abbiamo neppure fatto un necrologio. Sigh!

76 Libba Bray, Una grande e terribile bellezza.

79 Lemony Snickett, Un infausto inizio. Una serie di sfortunati eventi.

82 Mary Stewart, La grotta di cristallo.

84 Neil Gaiman, Nessun dove.

86 Kami Garcia e Margaret Stohl, La sedicesima luna. Beautiful Creatures.

89 Naomi Novik, Il drago di sua maestà. Temeraire.

91 Marion Zimmer Bradley, Le nebbie di Avalon.

95 Markus Zusak, Storia di una ladra di libri.

97 Peter S. Beagle, L’ultimo unicorno. Letto proprio perché l’ho trovato ripetutamente in liste di questo tipo, e sono molto contenta di averlo letto.

96 George R.R. Martin, Il trono di spade. Le cronache del ghiaccio e del fuoco. Uno dei tag di questa classifica è children. Che diavolo ci fa Martin qui in mezzo? Non solo lui, ho visto altri titoli che mi convincono poco, che secondo me non sono adatti a lettori giovani, ma quello di Martin mi pare il caso più eclatante. Boh.

Io mi fermo qui, se avete tempo e voglia la classifica prosegue ancora per un bel po’, con parecchi titoli che sono stati tradotti in italiano. Ci sono duplicazioni delle saghe, per Hunger Games ho visto voti anche per il secondo e il terzo romanzo, e per Shadowhunters per il cofanetto contenente le prime due trilogia, compare pure la Rowling con i libretti collaterali tipo Animali fantastici. Dove trovarli, ma davvero il tempo per uno sguardo più approfondito io non ce l’ho. Delle saghe di cui ci siamo occupati in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi non ho visto in classifica solo Twilight di Stephenie Meyer, forse non ritenuto adatto a giovani lettori (ma allora perché in classifica ci sono Le cronache del ghiaccio e del fuoco?) che di fan ne ha davvero molti, e le due saghe italiane, secondo me penalizzate nella votazione proprio dal fatto di essere italiane: L’ultimo elfo di Silvana De Mari ( a mio giudizio la saga più bella di cui abbiamo parlato) e Le cronache del Mondo Emerso di Licia Troisi.

Della Meyer ha parlato Laura Costantini in Ogni giorno deve finire, anche il più perfetto, della De Mari ha parlato Marina Lenti in Io combatto per vincere e combatto con quello che ho e della Troisi ha parlato Maria Cristina Calabrese in Il tempo cambia il volto delle cose, anche dei ricordi.

Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi sul mondadoristore http://www.mondadoristore.it/fantastico-letteratura-na/eai978889767462/?sessionToken=ojl10ZWrxeLpnizs4K7Jpvz2viuxqWTs&zanpid=2230992198055572481

e su unilibro http://www.unilibro.it/libro/il-fantastico-nella-letteratura-per-ragazzi-luci-e-ombre-di-10-serie-di-successo/9788897674627

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in classifiche di genere, Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Cosa leggere dopo Harry Potter

  1. Raffaello ha detto:

    Altro che opinabile, questa classifica. Gli farei fare un salto direttamente nel cestino.

    • Di solito se, come questa, sono classifiche fatte dai lettori, in alto ci sono le opere più note degli ultimi anni. La fama fa la differenza, come anche la capacità di usare il computer di chi vota. Io in genere trovo più interessanti le opere che si trovano un po’ più in basso.
      Del resto, quanti bestseller leggiamo, tu o io? Quanti che raggiungono il vertice della classifica intendo, non quanti fanno una comparsa più o meno fuggevole.

      • Raffaello ha detto:

        Numero di bestseller che leggo…molto prossimo a 0. Anzi mi verrebbe da dire che spesso, più fanno clamore più li evito. Come ad esempio il Codice DaVinci, mai letto. Detto questo devo aggiungere che, da quando sono cresciuto non sono più stato attratto dai libri per ragazzi…i pochi che ho preso in mano li ho affrontati con insofferenza…per non parlare del genere youngAdult venuto fuori di recente. Basta il nome a darmi l’allergia.

        • Potrei sconvolgerti… io Il codice Da Vinci l’ho letto. Ho letto pure Io uccido, pensa un po’. Per alcuni anni ho letto alcuni bestseller per capire cosa leggeva la gente e poter consigliare meglio, poi sono diventata mamma e il mio tempo libero è diminuito, ho iniziato a scrivere e il tempo per leggere roba di cui non me ne importava nulla è sparito del tutto. Però può capitare di leggere bestseller per caso, Martin ormai è un autore da bestseller anche in Italia, anche se è vero che io ho iniziato a leggerlo quando ancora non lo conosceva quasi nessuno.
          Fino a qualche tempo fa anch’io ero allergica agli Young Adult, e lo sono ancora con certi libri. Dovresti sentirci fra colleghi quando arrivano le novità, a volte facciamo di quei commentacci sui libri che dobbiamo esporre! Anche se poi quando ce li chiedono esibiamo la nostra migliore faccia da poker e non riveliamo la nostra opinione. Però Young Adult è un’indicazione di una fascia d’età, non di un genere, e se io odio le storie d’amore sbrodolose, specie con creature non umane, anche la serie de Gli eliminatori e Il ritmatista di Brandon Sanderson sono ritenuti Young Adult e a me sono piaciuti (Calamity non mi ha convinta del tutto, ma la lettura è stata divertente). E ho trovato cose belle anche nella narrativa per bambini più piccoli, anche se in molti casi vedo il successo dell’opera e mi chiedo perché.
          Dei primi 30 titoli di questa lista ne ho letti 12 (o ho letto almeno un romanzo appartenente alla saga in questione, se si tratta di una saga) e in 8 casi ho apprezzato la lettura, segno che anche i libri per giovani possono essere belli. Certo, poi ci si imbatte in Il diario di una schiappa, letto perché lo ha voluto mia figlia Alessia, e ci si chiede il perché di questo successo mondiale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...