Il Drago rinato di Robert Jordan: il prologo

Rilettura di Il Drago rinato di Robert Jordan, spoiler su… beh, stavolta solo sui primi due romanzi di La Ruota del Tempo e sul prologo del terzo.

I suoi sentieri saranno molteplici, e nessuno riconoscerà il suo nome, poiché rinascerà tra noi molte volte, con diverse sembianze, come ha sempre fatto e sempre farà, in eterno. Il suo avvento sarà come la lama affilata di un aratro, dissoderà le nostre vite, ci porterà fuori dai luoghi in cui giacciamo in silenzio. Spezzerà ogni legame; forgerà tutte le catene. Costruirà il futuro, distruggerà il destino.

Dai Commentari a Le Profezie del Drago,

Jurith Dorine, braccio destro della Regina di Almoren,

742 d.f., Terza Epoca

Prologo: La fortezza della Luce

Prologo del primo romanzo: Lews Therin Telamon impazzito dopo aver sterminato la sua famiglia si suicida creando Montedrago.

Prologo del secondo romanzo: riunione di Amici delle Tenebre con tanto di istruzioni da parte di Ishamael.

Prologo del terzo romanzo: I Figli della Luce.

Così, giusto per stare tranquilli fin dall’inizio. Da chi avrà imparato George R.R. Martin a scrivere prologhi tanto tranquillizzanti?

Pedron Niall pianifica, basandosi sulle informazioni incomplete e/o distorte che gli sono giunte da Capo Toman e sui suoi personali pregiudizi. Le conversazione fra lui e Byar prima e fra lui e Carridin poi non mi piacciono per nulla e meriterebbero un bel po’ di riflessioni, se solo ne avessi tempo. I piani comunque sono illuminanti.

«Sai come conquistare la gente alla tua causa, Figlio Carridin? Il modo più veloce? No? Libera un leone – un leone rabbioso – nelle strade. E quando il panico gher­misce la gente, una volta che gli ha ridotto le budella in acqua, con calma di’ a tutti che te ne occuperai tu. Allora lo ucciderai, e ordinerai al popolo di appendere la carcassa bene in vista. Prima che qualcuno abbia il tempo di pensare, dài un altro ordine, e ti obbediranno. E se continuerai a dare ordini, continueranno a obbedire, poiché li hai salvati, e chi potrebbe essere miglior guida?»

Come fare a prendere il potere? Crea un nemico fasullo, o donagli caratteristiche che non ha, o che ha solo in minima parte, e additalo come responsabile di tutti i mali. La Germania è in gravi difficoltà economiche dopo aver perso la guerra? Basta dare la colpa agli Ebrei, che si arricchiscono alle spalle dei poveri tedeschi, e il gioco è fatto. Un bersaglio da odiare è un ottimo modo per unire un popolo, e se pensate che sto volando troppo di fantasia proprio Jordan ha indicato nel nazismo una realtà storica di cui lui, a modo suo, parlava nella narrativa. La variante, quando si ha già il potere e si rischia di perderlo perché si è stati colti sul fatto mentre si faceva qualcosa di illecito, è di sviare l’attenzione di tutti tirando in ballo altri problemi su cui le persone possono scannarsi fra loro e lasciare in pace il leader.

Se già due Manti Bianchi non fossero stati sufficienti a tranquillizzarci, scopriamo che Niall agisce dietro suggerimento di Padan Fain, e che Carridin è un Amico delle Tenebre, e il suo amico Fade Shaidar Haran in persona (si può dire persona parlando di un Fade?). Comunque, niente male per una Fortezza della Luce!

Una nota sul significato del nome di Fain, Ordeith. In inglese è wormwood, nella traduzione italiana è diventato tarlo. Ma tarlo, facendo una rapida ricerca, si scrive woodworm, non wormwood. Le due forme di scrittura sono intercambiabili? Può darsi, anche se come traduzione di wormwood ho trovato assenzio., che è una pianta dalle proprietà allucinogene. E Leigh Butler, nella sua ri-rilettura (se ancora non lo sapevate vi comunico che esistono persone anche più fanatiche di me) ha scritto

His name was a lie, of course. In the Old Tongue, Ordeith meant “wormwood.” When Niall challenged him on it, though, all he said was, “Who we were is lost to all men, and life is bitter.” But he was clever. It had been he who helped Niall see the pattern emerging in events.

Of course, no one expects the Spanish Inquisition morals-corrupting Rasputins to throw a wrench in one’s clarity of thought. Frickin’ Fain, y’all.

That said, I did enjoy the reference here. Anyone with even a passing familiarity with the Book of Revelations knows the significance of wormwood. Revelations claims it is a star which will fall to earth come Armageddon: “And the name of the star is called wormwood: and the third part of the waters became wormwood; and many men died of the waters because they were made bitter.” (Revelations 8:11, King James version)

Making things poisonous and bitter: yep, sounds like Fain. Very clever reference, in all. (http://www.tor.com/2015/12/15/the-wheel-of-time-reread-redux-the-dragon-reborn-part-1/).

Ishy vuole Rand vivo, qualcun altro (Sammael?) lo vuole morto. L’accordo, fra Reietti, scarseggia abbastanza.

Vi avevo detto che avevo poco tempo? Per oggi mi fermo qui. Queste riletture mi uccideranno…

Questa voce è stata pubblicata in citazioni, fantasy e realtà, Robert Jordan rilettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...