George R.R. Martin: The long Game… of Thrones

The Long Game… of Thrones. così si intitola un messaggio pubblicato da George R.R. Martin sul suo blog: http://grrm.livejournal.com/496185.html. Alcune cose le sapevo già, Martin ripercorre la storia della sua saga a partire dalla pubblicazione del primo romanzo, A Game of Thrones, il 1 agosto del 1996. Recensioni generalmente positive, vendite… un po’ vendeva, certo non tanto da entrare in classifica. Con la pubblicazione del libro è partito il tour di firma copie, mai raggiunte le 100 persone in nessuna delle tappe – viene da ridere, ora ha avuto sessioni di firma con 1.600 fan che volevano il suo autografo sul libro – e in un’occasione non solo non si è presentato nessuno, ma ha dovuto pure far alzare delle persone che si erano sedute nello spazio riservato a lui. Ora la situazione è decisamente cambiata con la serie televisiva e tutto quello che le ruota attorno, cosa che ovviamente gli fa molto piacere anche se rimpiange di non avere più il tempo per scambiare qualche chiacchiera con i fan.

Non solo è contento lui, è contenta pure la sua casa editrice, cosa non certo sorprendente. E cos’ha deciso di fare la casa editrice? Di realizzare un’edizione speciale illustrata. Cantanti e complessi musicali rimasterizzano i loro vecchi album, le case discografiche fanno edizioni da collezione – ogni tanto mio marito prova a dirmi quanto è bella la tale edizione che differisce dall’altra per un dettaglio della copertina, o per il diverso colore del label, o cose così, ma in quei momenti io mi trovo improvvisamente affetta da sordità selettiva e non percepisco nulla di ciò che dice – perché gli editori non dovrebbero fare la stessa cosa? Ci sarà un’introduzione di John Hodgman, peccato, l’avrei scritta volentieri io ma Martin deve aver pensato che ero troppo impegnata per farlo, e ci saranno 73 illustrazioni in bianco e nero e 8 a colori. C’era già stata un’edizione di A Game of Thrones illustrata da Jeffrey Jones e pubblicata da Meisha Merlin, e anche una di A Clash of Kings illustrata da John Howe (Jonh Howe!), ed edizioni illustrate degli altri romanzi pubblicate da Subterranian press, ma si trattava di edizioni da collezione dal prezzo assurdamente alto mentre questo nuovo volume dovrebbe essere semplicemente caro, per l’ottimo motivo che stampare illustrazioni di buona qualità richiede soldi.

Hodor!

(Scusate, ci voleva).

Alcune delle illustrazioni di quest’edizione le ho già perché provengono da Il mondo del ghiaccio e del fuoco, altre provengono dai calendari e visto che non ne ho mai acquistato uno (il calendario della cucina è rigorosamente d’arte, quello della stanza delle bambine ha come soggetto un cartone animato scelto da loro, quest’anno è toccato ai Minions, e quello da tavolo che ho accanto al computer oscilla fra il letterario, l’artistico e Snoopy) sono illustrazioni che non ho, ma 48 di queste illustrazioni sono totalmente inedite. La lista degli illustratori comprende Jonh Picacio, Paul Youll, Gary Gianni, Didier Graffet, Victor Moreno, Michael Komarck, Arantza Sestayo, Magali Villeneuve, Ted Nasmith, Levi Pinfold e Marc Simonetti. Alcuni non li ho mai sentiti prima, ma altri mi piacciono.

L’annuncio di Martin è tutto qui, con la postilla finale che non ha nulla da dire su The Winds of Winter. Non lo ha ancora finito, quando avrà terminato il romanzo ce lo dirà, mi sembra che non ci sia bisogno di aggiungere altro.

Per lui la soddisfazione di vedere una nuova edizione del suo libro. A me i libri illustrati piacciono, quanto deve essere felice lui che la sua opera sia apprezzata così tanto e che sia pubblicata in una nuova edizione di lusso? Naturalmente sono comparsi alcuni denigratori, cosa che non capisco. Martin non ha perso tempo con la nuova edizione, il lavoro lo hanno fatto l’editore e gli illustratori, e se lui ha dedicato un po’ di tempo a guardare le immagini… anch’io che scrivo cose più brevi e più semplici ogni tanto sento il bisogno di staccare e fare altro. Chi comprerà il libro? Solo gente che ama la saga e che ama le illustrazioni. Io lo faro? Vediamo… Ho Le cronache del ghiaccio e del fuoco in edizione rilegata, in edizione tascabile, in versione ebook e in inglese (i primi quattro in tascabile, il quinto in rilegato). Questo libro non mi serve, il che vuol dire ben poco. Se il prezzo sarà ragionevole, se le illustrazioni mi piaceranno, se non resisterò alla tentazione…

Anni fa ho comprato Il drago di ghiaccio in versione Oscar Mondadori. No, per Il drago di ghiaccio non ho preso il rilegato, tanto il racconto lo avevo già in due antologie di racconti (ora sono tre) in italiano e una in inglese. Il libro che ho contiene illustrazioni di Luca Enoch realizzate appositamente per l’edizione italiana, mentre la versione originale contiene illustrazioni di Yvonne Gilbert. Non ho idea del perché ci sia questa differenza, io comunque le illustrazioni della Gilbert non le ho. Anni dopo il libro è stato ripubblicato con illustrazioni di Luis Royo così belle che appena ho visto The Ice Dragon l’ho comprato. Lo scorso anno Mondadori ha ripubblicato il libro con la nuova veste grafica, ma per quanto certi miei acquisti siano un po’ folli stavolta il libro non l’ho comprato. Il testo tradotto lo avevo già, le illustrazioni pure, anche se si trovano accanto al testo in inglese, non avevo bisogno di un’altra versione di Il drago di ghiaccio. A proposito, non ho comprato nemmeno Il trono di spade. Il coloring book ufficiale, ho deciso di non averne bisogno.

In autunno arriverà in libreria la nuova edizione di Il cavaliere dei Sette Regni, quella con illustrazioni realizzate da Gary Gianni. Io il libro ce l’ho già, nell’edizione rilegata del 2014. Il primo racconto ce l’ho anche in altre due antologie in italiano e una in inglese, oltre che in versione graphic novel, il secondo ce l’ho anche in inglese e come graphic novel, il terzo anche in inglese. L’edizione italiana del libro non è illustrata perché risale al 2014, e per quell’anno le illustrazioni non erano ancora pronte. L’edizione americana, con illustrazioni, è del 2015, e io qualche pensierino a comprarla lo avevo fatto. A breve uscirà l’edizione italiana con illustrazioni, al prezzo di 25,00 € che, considerando il tipo di libro, mi sembra ragionevole. Lo comprerò? È praticamente sicuro.

Arriverà in Italia l’edizione illustrata di A Game of Thrones? È possibile, probabilmente dipenderà dalle vendite di Il cavaliere dei Sette Regni. Io prima di pensare a comprare il libro in inglese provo ad aspettare un po’…

Questa voce è stata pubblicata in George R.R. Martin, prossimamente in libreria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a George R.R. Martin: The long Game… of Thrones

  1. Daniele ha detto:

    A me non dispiace affatto una eventuale edizione illustrata. Chissà che non la facciano pure per gli altri libri della saga? Sarebbe bello avere i sette libri (prima o poi!) tutti dello stesso formato. Sono fissato con la simmetria, e dove posso cerco di mantenerla il più possibile.

    Sicuramente comprerò il cavaliere dei sette regni. Non ho mai letto queste storie, quindi è un ottimo motivo per leggerle e poi recensirle! Ah, cosa non si fa per condividere il nostro amore per i nostri scrittori preferiti…

    • Sul suo blog Martin ha scritto che l’edizione illustrata degli altri romanzi probabilmente verrà fatta se saranno buone le vendite di A Game of Thrones. A me Il cavaliere dei sette regni è piaciuto molto, e dallo sguardo che ho potuto dare alle illustrazioni di Gianni pubblicate su internet sembra una bella edizione. Sicuramente le darò uno sguardo in libreria, e poi probabilmente la comprerò.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...