100 romanzi di fantasy e fantascienza scritti da donne – seconda parte

Anche se suddiviso in tre parti, un articolo di questo tipo è lungo. Per questo da qui in poi (salvo errori) segnalo solo i libri che sono stati tradotti in italiano, per l’elenco completo trovate il link nell’articolo di ieri, prima della segnalazione dei vari libri.

22 Laini Taylor, La chimera di Praga

La quarta di copertina:

La chimera di Praga, di Laini Taylor, è il primo volume della trilogia urban fantasy dal titolo “YA Daughter of Smoke and Bone”. La protagonista della vicenda si chiama Karou, ha diciassette anni e vive a Praga. Karou è una persona particolare: rimasta orfana e dalle origini sconosciute, ha i capelli di un blu naturale che splendono come seta e porta dei tatuaggi che le coprono tutto il corpo. Karou vive una doppia vita. Nel quotidiano è una normale diciassettenne che studia arte, ma a volte scompare per giorni interi, senza lasciare traccia e senza che nessuno sappia dove sia andata. E Karou è in effetti introvabile, perché la vita che conduce in parallelo, non è sulla terra. Laini Taylor imprime al suo nuovo romanzo, La chimera di Praga, delle atmosfere cupe che fanno da sfondo ad una storia coinvolgente e appassionante.

24 Juliet Marillier, La figlia della foresta. La trilogia di Sevenwaters

A quanto pare non l’ho mai commentato. Ispirato a una fiaba, per atmosfere mi ha ricordato molto certi libri di Marion Zimmer Bradley. La quarta di copertina:

Lord Colum di Sevenwaters ha generato sette figli: Liam, il leader naturale, l’avventuroso Diarmid, i gemelli Cormack e Conor, il ribelle Finbar e il compassionevole Padriac. Sarà tuttavia Sorha, l’unica figlia, la settima della nidiata, a difendere la propria famiglia e a proteggere la propria terra dai bretoni, nel momento in cui il padre e i fratelli rimangono vittime dell’incantesimo della perfida Lady Oonagh. Esiliata da Sevenwaters e rifugiatasi nella foresta, la giovane cade nelle mani dei suoi nemici e conosce l’amore…

25 Charlaine Harris, Finché non cala il buio

La recensione di Giorgia Sallusti per FantasyMagazine: http://www.fantasymagazine.it/11169/finche-non-cala-il-buio

28 Ursula K. Le Guin, I reietti dell’altro pianeta (noto anche come Quelli di Anarres)

La quarta di copertina:

“C’era un muro… Come ogni altro muro, anch’esso era ambiguo, bifronte. Quel che stava al suo interno e quel che stava al suo esterno dipendevano dal lato da cui lo si osservava.” Sui dei fronti del muro, due pianeti gemelli, Urras e Anarres, illuminati da uno stesso sole ma divisi da una barriera ideologica antica di secoli. Urras è fittamente popolato, tecnologicamente avanzato, ricco, florido, retto da un’economia liberista. Da qui sono partiti nella notte dei tempi i seguaci di Odo che hanno colonizzato l’arido Anarres, fondandovi una comunità anarchico-collettivista che non conosce concetti come proprietà, governo, autorità. In questa società apparentemente perfetta nasce Shevek, genio della fisica alle prese con un’innovativa teoria del tempo, un vero “cittadino del cosmo” che dedicherà la vita ad abbattere il muro che separa da sempre i pianeti gemelli. Un’ambigua utopia, come recita il sottotitolo originale del romanzo, “I reietti dell’altro pianeta” è una narrazione che, fingendo di parlare del futuro, racconta il mondo di oggi.

29 Connie Willis, L’anno del contagio

La quarta di copertina:

Per la giovane Kivrin, che si prepare a studiare dal vivo una delle epoche più oscure della storia, regno della paura, della superstizione e di tremendi flagelli, viaggiare nel tempo è un’esperienza unica e affascinante, ma in fondo non troppo difficile: l’importante è prepararsi con cura e osservare scrupolosamente tutte le regole perché il suo improvviso arrivo nel XIV secolo risulti plausibile e, soprattutto, passi inosservato. Il resto è compito di una straordinaria tecnologia che rende possibile un simile trasferimento tem- porale. Tuttavia il suo viaggio nel Medioevo, dove l’esistenza quotidiana è un’avventura per la sopravvivenza e dove si sta scrivendo un nuovo libro dell’Apocalisse, sarà molto più che la realizzazione di un sogno.

31 Anne McCaffrey, Il volo del drago

La quarta di copertina:

Il terzo pianeta di Rubkat era un luogo splendidamente adatto alla vita. Non appena l’uomo lo aveva scoperto si era affrettato a colonizzarlo. La prima spedizione che si era insediata sul pianeta Pern non aveva badato allo strano corpo celeste che descriveva un’orbita attorno ad esso. Ogni duecento anni quel mondo vagante riproponeva la sua minacciosa presenza e fu per questo che i coloni di Pern avevano creato una nuova specie: i Draghi. Essi erano in grado di fronteggiare la minaccia proveniente dallo spazio. Occorrevano però facoltà mentali superiori per allevare e addestrare un Drago, così si sviluppò l’ordine dei Dragonieri che finì per costituire una razza a sé e divenne protagonista di una serie di avventure che si trasformarono in leggenda.

32 Sabaa Tahir, Il dominio del fuoco

La recensione di Emanuele Manco per FantasyMagazine: http://www.fantasymagazine.it/24037/il-dominio-del-fuoco

33 K.J. Bishop, Petali e sangue

La quarta di copertina:

Questo romanzo è ambientato nelle terre devastate di Copper Country, dove i due protagonisti, sopravvissuti a una guerra che li ha visti sconfitti, fuggono dal vittorioso esercito degli Eroi. Si tratta di Gwynn, mercenario al soldo di un ricco commerciante di schiavi, ma non privo di onore, e Raule, specializzata in fisica e un tempo al servizio di Gwynn, che ha poi deciso di dedicare la propria vita ai bisognosi. I due si troveranno a ricostruire le proprie vite nella meravigliosa e allo stesso tempo terrificante e corrotta città di Ashamoil; ma presto scopriranno che i fantasmi che affliggevano il loro passato saranno presenti anche nel futuro.

34 Joanna Russ, Female Man

36 Patricia A. McKillip, Il principe del mare e del fuoco (noto anche come Il signore degli enigmi)

La quarta di copertina:

Gli abitanti della terra di Hed sono contadini, compreso Morgon, il signore di Hed. La magia in questo mondo è scomparsa e il sapere esoterico è affidato ai Signori degli indovinelli e Morgon può essere considerato il miglior allievo della scuola di Caithnard. Morgon ha tre stelle in fronte, identiche a quelle incise su un’arpa e su una spada che solo lui può usare. Così viene coinvolto in un’avventura misteriosa, verso la montagna di Erlenstar assieme all’arpista del Supremo, per cercare risposta a una domanda che neppure lui ancora conosce. Con l’aiuto di Raederle, la donna che ama, Morgon affronta un difficile cammino esistenziale e avventuroso, cercando la soluzione dell’enigma che lega passato e futuro e combattendo Ohm, il mago corrotto.

37 Mary Shelley, Frankenstein

Io non l’ho mai commentato, ma mi rifiuto anche solo di pensare che non sapete che libro sia. Sul serio, se volete la quarta di copertina ve la dovete cercare voi perché io non la metto.

39 Kristin Cashore, Graceling

La recensione di Bruno Bacelli per FantasyMagazine: http://www.fantasymagazine.it/10206/graceling

40 Margaret Atwood, Il racconto dell’ancella

La quarta di copertina:

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le “ancelle”, sono costrette alla procreazione coatta, mentre le altre sono ridotte in schiavitù. Della donna che non ha più nome e ora si chiama Difred, cioè “di Fred”, il suo padrone, sappiamo che vive nella Repubblica di Gilead, e che può allontanarsi dalla casa del padrone solo una volta al mese, per andare al mercato. Le merci non sono contrassegnate dai nomi, ma solo da figure, perché alle donne non è più permesso leggere. Apparentemente rassegnata al suo destino, Difred prega di restare incinta, unica speranza di salvezza; ma non ha del tutto perso i ricordi di “prima”…

41 J.K. Rowling, Harry Potter e la pietra filosofale

Alcuni miei commenti: https://librolandia.wordpress.com/2015/06/24/j-k-rowling-harry-potter-e-la-pietra-filosofale-2/.

Sulla saga di Harry Potter esistono tantissimi libri, io segnalo in particolare quelli di Marina Lenti (L’incantesimo Harry Potter, La metafisica di Harry Potter, Potterologia e Harry Potter. Il cibo come strumento letterario) e il saggio di Silvana De Mari L’ultimo nemico che sarà sconfitto è la morte. Joanne Katleen Rowling e l’eptalogia di Harry Potter contenuto in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi. Luci e ombre di 10 serie di successohttp://www.runaeditrice.it/index.php/component/virtuemart/view/productdetails/virtuemart_product_id/90/virtuemart_category_id/9.html.

43 James Tiptree Jr., Dopo l’olocausto Frustrazioni

45 Naomi Novik, Temeraire. Il drago di Sua Maestà

La mia recensione: https://librolandia.wordpress.com/2011/07/14/temeraire-il-drago-di-sua-maesta-di-naomi-novik/

46 Isabel Allende, La casa degli spiriti

La quarta di copertina:

Passione, amore, lotta socio-politica. La casa degli spiriti è il capolavoro assoluto di Isabel Allende. Saga in stile latinoamericano e alla Gabriel Garcia Marquez, narra la storia di una famiglia cilena dai primi del ‘900 sino alla dittatura degli anni ’70. Ricchi possessori di latifondi, poveri operai e contadini, dissidenti e sostenitori del Presidente Allende, destra e sinistra, amore e odio, si avvicendano in questa opera sublime della scrittrice nata a Lima, ma vissuta e cresciuta a Santiago del Cile. Con La casa degli spiriti la Allende conosce il successo e diventa una narratrice di fama internazionale. La sua scrittura intensa e ricca di passione ci porta nella vita di Esteban Trueba che si innamora della bellissima e ricca Rosa del Valle. Per lei conquista lo splendido possedimento delle Tre Marie per chiederla in sposa, ma la donna purtroppo viene accidentalmente uccisa dagli avversari del padre. Inizia per Esteban un cammino fatto di odio, mutismo, rivalsa, che lo porta persino a violentare le figlie dei suoi contadini e a sposare la sorella dell’amata, la mite e dolcissima Clara che porta con sé un mondo fantastico, costituito da riti, credenze e magie. La nascita di Blanca, una bimba ribelle, porta la confusione alle Tre Marie e con l’andare degli anni comporterà conflitti e lotte di classe. Nel frattempo la dittatura avanza con la sua brutalità e con la ferocia che tutto sopprime. Blanca e il suo amato ribelle Pedro sono in pericolo di vita, mentre Esteban decide di schierarsi con la destra estremista. La politica e l’amore si contrastano in La casa degli spiriti e Esteban è costretto a prendere una decisione e a decidere cosa davvero conta nella sua vita. Clara e i fantasmi del passato lo aiuteranno a prendere la strada giusta. Isabel Allende incanta così il lettore con questa fiaba che incastra magistralmente il surreale e la storia.

49 Diana Wynne Jones, Il castello errante di Howl

La quarta di copertina:

La giovane Sophie vive a Market Chipping, nel lontano e bizzarro paese di Ingary, un posto dove può succedere di tutto, specialmente quando la Strega delle Terre Desolate perde la pazienza. Sophie sogna di vivere una grande avventura, ma da quando le sorelle se ne sono andate di casa e lei è rimasta sola a lavorare nel negozio di cappelli del padre, le sue giornate trascorrono ancor più tranquille e monotone. Finché un giorno la perfida strega, per niente soddisfatta dei cappelli che Sophie le propone, trasforma la ragazza in una vecchia. Allora anche Sophie è costretta a partire, e ad affrontare un viaggio che la porterà a stipulare un patto col Mago Howl, a entrare nel suo castello sempre in movimento, a domare un demone, e infine a opporsi alla perfida Strega.

49 Suzanne Collins, Hunger Games

La quarta di copertina:

Quando Katniss urla “Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!” sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell’estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell’Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l’audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c’è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c’è spazio per l’amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.

Un’analisi di questa saga è stata fatta da Chiara Valentina Segré nel saggio Possa la buona sorte essere sempre dalla vostra parte. Suzanne Collins e la trilogia di Hunger Games contenuta in Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi. Luci e ombre di 10 serie di successohttps://librolandia.wordpress.com/libri/.

Questa voce è stata pubblicata in classifiche di genere. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...