Novità di aprile 2016 – terza parte

 

Douglas Adams e Mark Carwardine, L’ultima occasione, Mondadori, 18,50 €

La quarta di copertina:

L’estinzione di piante e animali ha seguito il suo corso per milioni di anni, al ritmo di una specie ogni secolo. La maggior parte, però, si è estinta negli ultimi cinquant’anni, e l’accelerazione è terrificante: ogni anno oltre un migliaio di specie diverse scompare. La conservazione è una corsa contro il tempo, prima che l’inquinamento, la caccia, i pesticidi e la progressiva distruzione di habitat naturali e del loro sempre più fragile equilibrio ecologico segnino un punto di non ritorno. Per tutti noi presto potrebbe essere l’«ultima occasione» non solo per scongiurare la scomparsa di piante e animali sempre più rari, ma anche, semplicemente, per poterli osservare in tutta la loro struggente o maestosa bellezza. E L’ultima occasione, appunto, è il libro che Douglas Adams, il celebre scrittore di fantascienza e autore della Guida galattica per gli autostoppisti, e Mark Carwardine, zoologo, hanno dedicato agli animali in via d’estinzione: dal terribile varano di Komodo in Indonesia all’indifeso kakapo della Nuova Zelanda, dagli imponenti rinoceronti africani ai delfini baiji del Fiume Azzurro, dall’aye-aye del Madagascar alle volpi volanti di Rodrigues. Un indimenticabile diario di viaggio intorno al mondo alla ricerca di creature esotiche minacciate da un imminente pericolo; un libro geniale, profondo e struggente, spesso esilarante nel tratteggiare personaggi, circostanze e incontri paradossali e assurdi, e al tempo stesso venato di una pacata tristezza per la superficialità, la stupidità e la cupidigia con cui gli uomini guardano al regno animale e, più in generale, alla natura. Anche se poi sono gli uomini, dalla Cina all’Africa a Mauritius, a condurre ogni giorno la lotta per la conservazione degli ultimi esemplari delle specie più rare, curandoli, proteggendoli, sperimentando sul campo strategie di salvaguardia quasi sempre tardive eppure molto spesso efficaci. Nato come serie radiofonica per la BBC e considerato ormai un «classico» della divulgazione scientifica, L’ultima occasione ci restituisce uno sguardo appassionato e acuto – oltreché informato – sulla bellezza e la fragilità del mondo naturale, sulle piccole e apparentemente insignificanti catastrofi che ogni giorno si verificano nelle nostre foreste, negli oceani, nei deserti. E ci lascia un monito definitivo: per quanto rara e marginale, ogni specie animale è importante e la sua scomparsa renderà il mondo un luogo più povero, più tetro e molto più solitario.

 

 

C.J. Daugherty, Night School saga, Newton Compton, 12,90 €

La quarta di copertina:

Il segreto del boscoIl segreto della notteIl segreto dell’albaIl segreto del silenzio. 4 romanzi in 1
Benvenuti nella scuola dove ogni giorno accade l’impossibile: segreti, tradimenti, misteri, amori e bugie in una saga elettrizzante.
Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l’ennesima volta. Anche i genitori ne hanno abbastanza e per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, hanno deciso di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy. Di giorno è una scuola severissima: vige un regolamento molto rigido, sono banditi cellulari, televisione e computer e qualsiasi accenno di insubordinazione è punito. Ma di notte il collegio si anima e apre le sue porte alla Night School, una vera e propria società segreta. Qui Allie conosce Carter, un ragazzo affascinante ma dalla pessima reputazione, la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma la Cimmeria Academy non è il paradiso che sembra: oscurità e mistero ancora aleggiano tra antichi corridoi e un grave pericolo minaccia studenti e insegnanti…

Un estratto da Il segreto del bosco: http://www.newtoncompton.com/libro/il-segreto-del-bosco-night-school/il-segreto-del-bosco-night-school_estratto.pdf?view

Un estratto da Il segreto della notte: http://www.newtoncompton.com/libro/il-segreto-della-notte-night-school/il-segreto-della-notte-night-school_estratto.pdf?view

Un estratto da Il segreto dell’alba: http://www.newtoncompton.com/libro/il-segreto-dellalba-night-school/il-segreto-dellalba-night-school_estratto.pdf?view

Un estratto da Il segreto del silenzio: http://www.newtoncompton.com/libro/il-segreto-del-silenzio-night-school/il-segreto-del-silenzio-night-school_estratto.pdf?view

 

 

Carmen Martín Gaite, Cappuccetto Rosso a Manhattan, Salani, 8,90 €

Nuova edizione. La quarta di copertina:

E SE GLI ALBERI FOSSERO GRATTACIELI, IL LUPO FOSSE UN PASTICCIERE MILIARDARIO E LA NONNA ABITASSE DALLA PARTE OPPOSTA DI NEW YORK? ANCHE UNA GRANDE CITTÀ PUÒ ESSERE IL LUOGO IDEALE PER FANTASTICARE E VIVERE UNA MERAVIGLIOSA AVVENTURA
Sara sogna di poter vivere a Manhattan, ‘l’isola a forma di prosciutto’, dove abita la nonna, una ex cantante di music-hall. Sara accompagna tutti i sabati in metropolitana la mamma a portare una torta di fragole alla nonna. C’è anche il lupo pasticciere, ovviamente, ma è buono! Un giorno, attraversando la città da sola, Sara incontra una misteriosa vagabonda, Miss Lunatic, che dice di abitare dentro la Statua della Libertà…
«In tutti i libri per ragazzi c’è quello che chiamiamo l’accompagnatore magico. Dall’infanzia all’adolescenza tutti abbiamo avuto, oltre ai genitori, un accompagnatore magico: è qualcuno che improvvisamente ti ha cambiato la vita. Miss Lunatic è proprio questo personaggio. Quello che insegna a Sara, e insegna a tutti noi, è che davanti alle piatte regole della realtà sono sempre da preferire il sogno e la fantasia».
Corriere della Sera

 

 

Laurell K. Hamilton, Affliction, Nord, 19,90 €

La quarta di copertina:

«Ho giurato di uccidere chiunque minacci le persone che amo.
Il fatto che si tratti di un non-morto non mi fermerà di certo.»
Per via del suo lavoro di Risvegliante, Anita Blake ha spesso a che fare con i non-morti e sa benissimo che non sono affatto come gli zombie che si vedono al cinema… almeno non lo sono mai stati. Dalla telefonata che riceve dalla madre di Micah Callahan, sembra invece che in Colorado sia all’improvviso comparsa un’orda di creature assetate di sangue, che trasformano tutti coloro che mordono in mostri simili a loro. E il padre di Micah è una delle vittime. Determinata a bloccare l’epidemia e a salvare Mr Callahan, la Sterminatrice si precipita sul posto. Ma le bastano pochi giorni per rendersi conto che questi zombie sono molto più pericolosi di quanto pensasse. Incredibilmente veloci e forti come vampiri, non temono nulla, né il fuoco né la luce del giorno. Eppure Anita deve trovare un modo per fermarli, prima che annientino le persone che ama…
Le avventure di Anita Blake
Nodo di sangue
Resti mortali
Il circo dei dannati
Luna nera
Polvere alla polvere
Il ballo della morte
Dono di cenere
Blue Moon
Butterfly
Narcissus
Cerulean Sins
Incubus Dreams
Micah
Death Dance
Harlequin
Blood Noir
Skin Trade
Flirt
Bullet
Hit List
Kiss the Dead
Affliction

 

 

Laurell K. Hamilton, Un bacio nell’ombra, Tea, 6,90 €

Edizione economica. La quarta di copertina:

Los Angeles è una metropoli caotica, eppure a Meredith NicEssus, principessa dei sidhe, sembra un rifugio ospitale in confronto alla Corte Seelie, un regno dominato dal piacere dei sensi, ma anche da oscure manovre politiche e da funesti intrighi. Tre anni or sono, in seguito alla condanna pronunciata dalla regina Andais, Meredith è fuggita dalla Corte e si è nascosta tra gli umani. Adesso si fa chiamare Merry Gentry, lavora in un’agenzia investigativa specializzata in crimini soprannaturali e conduce un’esistenza normale. E normale, almeno in apparenza, è l’incarico che da poco le è stato affidato: aiutare due donne a liberarsi dell’oscuro potere di Alistair, uomo infedele e violento che sembra averle soggiogate. Ma Alistair nasconde un terribile segreto…

 

 

Laurell K. Hamilton, Il tocco della notte, Tea, 6,90 €

Edizione economica. La quarta di copertina:

Per vari anni, Meredith NicEssus, principessa della Corte Unseelie, ha vissuto a Los Angeles, facendosi chiamare Merry Gentry e lavorando per un’agenzia investigativa specializzata in crimini soprannaturali. Ma ormai la sua vera identità è stata scoperta e quindi lui può finalmente tornare a casa, dove però l’aspettano non poche difficoltà. Anzitutto, come possibile erede al trono di sua zia Andais, la crudele regina dell’Aria e delle Tenebre, Meredith ha il preciso compito di dare un erede alla corte oscura. Un compito che tuttavia si rivela assai meno semplice e piacevole del previsto. E poi, perché mai la luminosa Corte Seelie, che ha ignorato la principessa fin da quand’era una ragazzina, improvvisamente cerca con ogni mezzo di lusingarla? C’è forse un legame col caso di cui lei si sta occupando e in cui è implicata un’ex amante del re?

 

 

Laurell K. Hamilton, Sedotta dalla luna, Tea, 6,90 €

Edizione economica. La quarta di copertina:

La principessa Meredith NicEssus è finalmente ronata a casa, dopo aver vissuto a Los Angeles per tre anni sotto falso nome, lavorando per un’agenzia investigativa. È stata richiamata dalla zia, la regina Andais, con il preciso incarico di concepire un erede. Cosa tutt’altro che facile per lei: le fey di sangue reale, infatti, generano pochi figli e quindi la stirpe rischia di estinguersi. Perciò Merry non può limitarsi a un unico partner: sono cinque i sidhe prescelti cui si concede ogni notte, finché uno di loro non riuscirà a metterla incinta. Una notte, dopo aver sognato una donna ammantata di luce che le porge un calice d’argento, si sveglia e scopre che quell’oggetto prezioso le si è materializzato accanto, risvegliando in lei misteriosi poteri. Poteri che Merry riesce a stento a controllare…

 

 

A cura di Gaetano Lalomia, Il cavaliere della spada, Carocci, 13,00 €

La quarta di copertina:

Il cavaliere della spada è un testo che narra un’avventura di Galvano, nipote di re Artù. La conquista di una fanciulla mette a dura prova l’eroe che dovrà evitare, per poterla sposare, che una spada appesa sul letto lo uccida. Per quanto superi la prova, Galvano giungerà a comprendere che le donne non sono affidabili. La tematica di matrice misogina rispecchia il comune sentire medievale, e rende il testo del tutto assimilabile a un romanzo breve dai tratti fabliolistici e dai risvolti comici.

Il sommario:

Introduzione

  1. L’ombra di Galvano
  2. Il cavaliere della spada e la critica
  3. Il cavaliere della spada come testo breve

Nota critico-filologica

  1. Autore e data
  2. Il manoscritto e la trasmissione del testo
  3. La traduzione italiana

LE CHEVALIER À L’ÉPÉE

IL CAVALIERE DELLA SPADA

Bibliografia

 

 

Paola Mastrocola, L’anno che non caddero le foglie, Guanda, 13,00 €

La quarta di copertina:

Questa è una storia di vento, di foglie e di scoiattoli. E una storia di timidezza e di coraggio, di ribellione e di saggezza. Di uno strano autunno in cui le foglie si rifiutano di cadere e tutti si domandano perché. Specialmente i bambini, che sanno guardare, e una scoiattola inquieta che ha bisogno di sapere. Ed è soprattutto una doppia storia d’amore: per un amore che non vorrebbe finire mai, ce n’è un altro che vorrebbe iniziare ma non osa. Mentre tutti – umani e animali -cercano di fronteggiare la nuova vita nel Paese in cui non cadono le foglie, la scoiattolina si avventura in un’indagine che finirà per sollevare interrogativi importanti sulla felicità e sulle leggi della natura. Intorno a queste domande soffia il vento, che conosce le storie di tutti, ed è il vento, in questa favola leggera come l’aria, a incrociare i destini, cambiare gli animi e decidere le sorti.

Il booktrailer:

Un estratto: http://flipbook.cantook.net/?d=%2F%2Fedigita.cantook.net%2Fflipbook%2Fpublications%2F96304.js&oid=3&c=&m=&l=it&r=&f=pdf

 

 

Antonio Moresco, L’addio, Giunti, 15,00 €

La quarta di copertina:

“Mi chiamo D’Arco e sono uno sbirro morto.” Comincia così questo romanzo, metafisico e d’azione. Il protagonista è un uomo pieno di dolore, delicatezza e furore, chiamato a compiere una missione impossibile. La città dei vivi e quella dei morti sono vicine, comunicanti, e si assomigliano molto. La polizia dei vivi e la polizia dei morti sono in contatto e collaborano, quando devono risolvere i casi più difficili. Dispongono di cellulari tarati per la comunicazione tra vivi e morti, e di e-mail criptate. Ma c’è un’altra cosa, che però nessuno sa dire: quale dei due mondi venga prima. Ora D’Arco deve tornare nel mondo dei vivi, nel quale fu ucciso, per fermare un massacro di vittime innocenti. Ma, se la morte venisse davvero prima della vita e il male prima del bene, come si potrà invertire la spirale? D’Arco ci proverà perché è uno che non si arrende, perché ha una formidabile guida e un alleato: un bambino dal cranio rasato, gli occhi spalancati e i denti serrati, una creatura senza più voce e con il collo percorso da una cicatrice prodotta da una collana di filo spinato, ma con la volontà attraversata dalla stessa indomabile sete di giustizia. Una coppia di eroi fragili e indistruttibili, individui solitari e disillusi ma disposti a mettere in gioco tutto per difendere chi sia stato umiliato e offeso: un uomo che si è gettato alle spalle le speranze e un bambino muto ma capace di guardare.

 

 

James Patterson, Maximum Ride: Forever, Nord, 18,60 €

La quarta di copertina:

Max, Fang, Iggy, Nudge, Gasman e Angel sono stati le cavie di un esperimento genetico che ha mutato il loro DNA, rendendoli al novantotto per cento uomini e al due per cento uccelli. Grazie alle loro straordinarie capacità, sono sopravvissuti a tutto, perfino all’apocalisse. Ma ora una nuova minaccia incombe su di loro… Per mesi, Max e il suo stormo sono rimasti nascosti su un’isola del Pacifico, al riparo dalla serie di catastrofi naturali che si è abbattuta su tutto il pianeta. Ma poi un’improvvisa e violenta eruzione vulcanica li costringe ad abbandonare il loro rifugio, mettendoli di fronte a una realtà da incubo, peggiore di quanto non si fossero immaginati: le città sono ridotte a cumuli di macerie, gran parte della popolazione è stata sterminata e i superstiti sono pronti a tutto pur di accaparrarsi le poche risorse disponibili. Qual è stata la causa di tutto ciò? Chi ha scatenato quel disastro? Mentre il resto del gruppo vorrebbe solo costruirsi una nuova esistenza, Max ha bisogno di risposte. E decide di partire da sola, senza sapere che in questo modo si sta consegnando nella mani di un nemico potentissimo, che ha un unico obiettivo: eliminare per sempre l’esperimento Maximum Ride…

 

 

Jonathan Stroud, Lockwood & Co. La scala urlante, Salani, 10,00 €

Edizione economica. La quarta di copertina:

Te la senti di trascorrere la notte in una casa infestata? Sei sensibile ai fenomeni soprannaturali? Temi ciò che si potrebbe nascondere nel buio? Hai abbastanza fegato per affrontarlo? Benvenuto alla Lockwood & Co., la caccia ai fantasmi è davvero il nostro pane quotidiano.

Le mie impressioni: https://librolandia.wordpress.com/2014/12/11/jonathan-stroud-lockwood-co-la-scala-urlante/

 

Questa voce è stata pubblicata in anteprima, freschi di stampa e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Novità di aprile 2016 – terza parte

  1. Raffaello ha detto:

    L’orizzonte Fantasy attuale è deprimente, praticamente è tutto “young adult”…meno male che amo anche la fantascienza e il romanzo storico, altrimenti vedere le nuove uscite fantasy mi metterebbe depressione. Mi sa che dopo il periodo d’oro (post trilogia di Peter Jackson,sino a Game of thrones) siamo tornati nel ghetto dell’editoria.

  2. Matteo ha detto:

    Mi trovo a pensarla nello stesso modo.
    Le uscite recenti sono assolutamente sconfortanti, eccezion fatta per qualche autore (Joe Abercrombie su tutti, a parer mio) e qualche lampo sporadico, la scelta è decisamente scarsa.

    Momento utile per leggere qualche testo sfuggito in passato.

    • francescoco ha detto:

      Se per caso vii fossero sfuggiti mi permetto di consigliarvi: Anthony Ryan e django wexler, autori di ottimi libri di bel fantasy. Poi chiaramente avrete letto Andrzej Sapkowski e, patrick rothfuss,, ma se qualcuno non lo avesse fatoè il momento buono per recuperare.

      • Matteo ha detto:

        Perfettamente d’accordo.
        Mi manca Rothfuss ma è già sulla lista della spesa da un po’. In attesa che porti avanti la saga.

      • Raffaello ha detto:

        Rothfuss, forse la più grande delusione che ho avuto nella fantasy degli ultimi 10anni…diciamo a pari merito con la Hobb.

        Ryan sono anni che sono indeciso se iniziarlo o no. Come è messo a refusi il volume fanucci? sono migliorati? Io sto leggendo Embassytown di Mieville e sono incredibilmente sorpreso dalla quasi totale assenza di refusi!! (anche se il traduttore ha fatto un lavoro poco convincente a mio parere…certo Mieville è ostico, ma potevano scegliere un traduttore migliore).

  3. Daniele ha detto:

    Raffaello, come mai ti ha deluso Rothfuss?

    Per quanto riguarda Embassytown: il libro è ostico già in inglese, quindi il compito era arduo a prescindere… però la Fanucci ha cambiato traduttore in questo caso, e a me non è dispiaciuto. Moltissimi termini sono nuovi, non sono spiegati, e questo rende la lettura faticosa…

    • Raffaello ha detto:

      Ora è passato qualche anno dalla lettura, ma ricordo di averla cominciata con le migliori speranze, ma non sono proprio riuscito a digerire il protagonista “Kvote”. Spocchioso, sempre a far la parte del prescelto e nonostante questo sempre pronto a prendere le decisioni più irragionevoli in ogni circostanza. (Quei tipi di libri in cui l’autore vuole mostrarti la crescita del protagonista facendogli prendere ogni volta decisioni che vanno contro ogni logica razionale umana…finché poi “pouf” come per magia diventa maturo).
      Ho resistito dal gettarlo dalla finestra.

  4. Anch’io quest’anno ho comprato poche novità di fantasy. È sparita Gargoyle – spero provvisoriamente, perché molti libri pubblicati da quella casa editrice mi sono piaciuti – e anche per il futuro a parte la traduzione di un Sanderson i libri che sto aspettando di più sono il nuovo romanzo di Guy Gavriel Kay in inglese e un saggio sul tennis svedese (da tifosa di Stefan Edberg potrei mai ignorarlo?). Purtroppo anche nell’editoria esistono le mode, e gli editori sono impegnati sia a cavalcarle che a cercare di crearle. Se però i risultati sono inferiori alle aspettative provano a puntare su qualcos’altro. E anche se io leggo in inglese tutte le volte che ne ho voglia (in italiano però non faccio fatica) considerando il tempo e l’impegno che dedico a questo genere è sconfortante vedere che i risultati in termine di percezione generale sono scarsi, e che le pubblicazioni latitano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...