Storie da Terre di Confine – 5

 

Philip Friedman, La notte del furore

A bordo di un aereo da caccia dell’U.S. Air Force in volo su una zona arida e deserta del Wyoming, il dito del capitano Roger Liefler preme un bottone nero e dopo trenta secondi un bottone rosso. Ma questa volta non si tratta di un’esperienza atomica. Si tratta, se possibile, di qualcosa di più atroce. Non per niente il “duro” George C. Scott, indimenticabile nella parte del generale Patton, ha rifiutato la parte di un militare nello spettacolare film tratto da questo spettacolare romanzo e diretto da lui stesso. In La notte del furore, Scott non è il capitano Liefler, né il colonnello comandante la base di Fort Howard, né il generale Phillips, da cui dipendono il Progetto “Alfa-Tau” e lo sviluppo dell'”MX3″… In La notte del furore, Scott è semplicemente Dan Logan: un rancher che s’era accampato con suo figlio Chris nelle vicinanze della zona dove il capitano Roger Liefler preme i suoi bottoni.

http://www.terrediconfine.eu/la-notte-del-furore/

 

 

Frank Herbert, Progetto 40

La potente agenzia segreta governativa che controlla le leve del potere vuole impadronirsi a tutti i costi del misterioso “Progetto 40” del geniale entomologo Nils Hellstrom. Ma Hellstrom è terribilmente pericoloso: già vari agenti sono scomparsi senza lasciare tracce nelle vicinanze della sua tetra fattoria. Tuttavia un gruppo di agenti tra i più spietati ed efficienti viene inviato per invadere la base segreta del dottor Hellstrom: una base fatta di tunnel inaccessibili, inattaccabili persino dalle bombe atomiche, all’interno della quale vivono allucinanti creature prodotte attraverso mutazioni genetiche già pronte alla battaglia per il supremo dominio della Terra.

http://www.terrediconfine.eu/progetto-40/

 

 

Frank Herbert, Gli occhi di Heisenberg

Un futuro di oppressione per l’umanità, ma anche la realizzazione di un sogno inseguito per secoli. Una vita lunghissima dentro corpi dotati di ogni accorgimento necessario alla sopravvivenza, e per alcuni l’immortalità. Negli Occhi di Heisenberg Frank Herbert – l’autore di Dune – descrive l’evoluzione della nostra specie in una razza nuova e dalle sconfinate ambizioni ma soggetta a uno spietato controllo genetico… finché la ribellione comincia a serpeggiare anche in un mondo così radicalmente mutato. “Il romanzo è imparentato con quell’opera notevolissima che è Gli Amaranto di Jack Vance e ha una sua poderosa originalità: la concezione dei nuovi embrioni, l’invenzione dei Ciber, esseri che hanno rinunciato alle loro emozioni per acquistare i poteri dei robot, e la trovata conclusiva, un’autentica rarità della narrativa fantascientifica americana.”

http://www.terrediconfine.eu/gli-occhi-di-heisenberg/

 

 

Tanith Lee, Nata dal vulcano

Svegliarsi nel cuore di un vulcano, dopo aver riposato per ere immemorabili, e scoprirsi l’unica erede di una civiltà perduta. Emergere in un mondo alieno, dalle strane usanze e dai costumi ancora più strani e scoprirsi dotata di poteri che sembrano magia, ma che forse sono gli attributi di una sconosciuta eredità stellare… Chi è la donna nata dal vulcano? E qual è il mondo nel quale si è destata? Un mondo dai costumi barbari, dagli splendidi templi, dalle incredibili battaglie, con un cielo dove brillano costellazioni straniere, tra le quali sono in viaggio astronavi sconosciute? Questa è la storia di una donna, ed è anche la storia di una speranza e di un sogno che sembrano perdersi nell’immensità degli spazi: attraverso scontri e battaglie, la donna che sembra in grado di risanare i malati, di guarire le ferite, e perfino di risuscitare dalla morte, cerca la propria identità e la propria origine attraverso un mondo di scienza perduta e di superstizioni, un mondo sul quale incombe sempre più vicina l’ombra che viene dalle stelle della galassia.

http://www.terrediconfine.eu/nata-dal-vulcano/

 

 

Jeff VanderMeer, Annientamento (Trilogia dell’Area X 1)

Questa è la storia della dodicesima missione inviata a esplorare l’Area X. Pochi sono tornati. Quelli fortunati sono morti là. Questa volta, però, sarà diverso: la dodicesima missione è composta unicamente da donne. Quattro donne che non conoscono nulla l’una dell’altra, nemmeno il nome – sono indicate con la funzione che svolgono: l’Antropologa, la Topografa, la Psicologa e la Biologa – vengono inviate all’interno dell’Area X, un territorio dove un fenomeno in costante espansione dall’origine sconosciuta altera le leggi fisiche, trasforma gli animali, le piante, manipola lo stesso scorrere del tempo. Cosa le ha spinte ad accettare una missione tanto pericolosa? La Biologa spera di ritrovare il marito, uno dei membri dispersi della missione precedente. Ma forse cerca anche di fuggire dai suoi fantasmi. E le altre? Cosa nasconde la Psicologa, ambigua leader del gruppo? Quando le quattro esploratrici incappano in un’enigmatica costruzione mai segnalata da nessuna mappa, capiranno che fino a quel momento i disturbanti misteri dell’Area X erano stati appena sfiorati.

http://www.terrediconfine.eu/annientamento/

 

 

Jeff VanderMeer, Autorità (Trilogia dell’Area X 2)

Se non avete mai sentito parlare dell’Area X è merito della Southern Reach. Da trent’anni un fenomeno dall’origine sconosciuta sta alterando l’ecosistema costiero di un territorio nel Sud degli Stati Uniti. Cosa (o chi…) ha generato l’Area X, cosa avviene all’interno del confine impenetrabile che la divide dal resto del mondo, quale destino attende chi decide di esplorarla? Sono domande a cui, da trent’anni, tenta di rispondere la Southern Reach, un’agenzia governativa segreta incaricata di studiare il fenomeno. Senza risultati, almeno finora. Alla Southern Reach c’è un nuovo direttore: John Rodriguez, anche se tutti lo chiamano Controllo. Eppure quello che sembra mancargli è proprio il controllo sulle cose. A cominciare dalla struttura che è stato chiamato a dirigere, dove tutti perseguono i loro scopi, tanto segreti quanto personali. La sua vice, per esempio, ancora legata alla direttrice precedente e forse a conoscenza dei veri motivi che hanno spinto l’ex capa a prendere parte alla dodicesima missione nelle vesti della psicologa. O i membri della sezione scientifica con i loro terribili e pericolosi esperimenti con i conigli. O Whitby che sembra sapere troppe cose per un semplice “tuttofare”. A Controllo basterà poco per capire che i misteri della Southern Reach sono altrettanto numerosi e pericolosi di quelli dell’Area X. Qual è il vero scopo della Southern Reach? Chi la comanda?

http://www.terrediconfine.eu/autorita/

 

 

Jeff VanderMeer, Accettazione (Trilogia dell’Area X 3)

Dopo che, al termine di “Autorità”, il confine dell’Area X ha iniziato improvvisamente a espandersi e inghiottire ogni cosa nella sua avanzata, a cominciare dalla sede della Southern Reach, la situazione sulla “costa dimenticata” sta precipitando. Controllo, aiutato dalla misteriosa creatura che ha le fattezze e i ricordi della biologa e si fa chiamare Uccello Fantasma, si inoltra nel cuore dell’Area X, verso il faro da cui ogni cosa sembra essere partita. Sembra che tutti i personaggi della trilogia dell’Area X in qualche momento della loro vita abbiano visitato il faro. Verremo cosi a conoscenza della storia del suo guardiano, un uomo tormentato, con un passato di predicatore e troppi, forse ingiustificati, sensi di colpa, che proprio al faro pare aver riconquistato una qualche forma di pur precaria serenità. Anche grazie all’amicizia di una bambina dei dintorni, Gloria, con cui stabilisce un legame profondo, una relazione che saprà sopravvivere ai cataclismi successivi all'”evento”. Ma veramente la Southern Reach è stata creata dopo l’evento che ha generato l’Area X o esisteva da molto, molto prima? E, soprattutto, chi ha innescato il processo che ha dato vita all’Area X e perché? Forse già ora, in qualche angolo del pianeta, un'”anomalia” dall’origine sconosciuta sta alterando la realtà in modi cosi sottili che probabilmente passerebbero inosservati.

http://www.terrediconfine.eu/accettazione/

 

 

Emilio Walesko, L’Atlantide svelata

E’ dunque veramente esistita l’Atlantide, il leggendario continente che, ricordato da Platone, sarebbe sprofondato negli abissi dell’oceano dieci o dodicimila anni fa? Emilio Walesko ha tutta l’aria di crederlo; e in questo suo, veramente affascinante, romanzo, ci narra come due valorosi esploratori scoprano, navigando nel loro batiscafo, gli abissi oceanici, l’Atlantide e la sua meravigliosa civiltà. Gli Atlanti conoscono da millenni l’energia nucleare e conservano gelosamente, sotto il mare, il segreto di una civiltà a cui l’umanità giungerà forse tra migliaia di anni. Fu quando il Diluvio… ma sarà meglio leggere il libro. E’ il primo romanzo italiano del genere, e i ROMANZI DI URANIA sono orgogliosi di offrire ai lettori questo limpido e geniale capolavoro di autentica fantascienza.

http://www.terrediconfine.eu/latlantide-svelata/

 

 

Rysa Walker, Timebound. Nel vortice del tempo (The Chronos Files 1)

Quando la nonna le regala uno strano medaglione blu, parlandole di viaggi nel tempo, la sedicenne Kate Pierce-Keller pensa che stia delirando a causa dell’età. Ma quando un grave fatto avvenuto in un passato lontano distrugge la sua vita, Kate capisce che quelle parole sono terribilmente reali. Da quel momento in poi, il medaglione donatole dalla nonna diventa l’unica cosa in grado di proteggerla. Nel 1893 è avvenuto un grave delitto, ma è solo la punta dell’iceberg di qualcosa di molto più sinistro, qualcosa che solo Kate può fermare, dopo aver scoperto di avere ereditato dalla nonna la capacità di viaggiare nel tempo. Rischiando il tutto per tutto, viaggerà fino all’Esposizione Universale di Chicago, per cercare di scongiurare quanto avvenuto più di un secolo prima ed evitare la catena di eventi che ne conseguirebbe. Ma cambiare il corso della storia ha un prezzo, e potrebbe essere proprio Kate a pagarlo…

http://www.terrediconfine.eu/timebound-nel-vortice-del-tempo/

 

 

Rysa Walker, Time’s Edge. Il confine del tempo (The Chronos Files 2)

Per fermare il sadico Saul e la sua banda di viaggiatori nel tempo impegnata a riscrivere la Storia, Kate Pierce-Keller deve essere pronta a tutto e recuperare le chiavi chronos prima che finiscano nelle mani sbagliate. I seguaci di Saul, organizzati in una setta ricca e potente, hanno predetto un’apocalisse che, se portata a compimento, cancellerebbe dalla faccia della terra chiunque non condivida la loro fede. Per Kate, ogni viaggio nel tempo è un’occasione per scoprire qualcosa di più sul piano diabolico che Saul ha ordito, ma non sa che anche i suoi nemici sono sulle sue tracce, più vicini di quanto immagini. L’unico alleato di Kate è Kiernan, anche lui dotato del gene che permette di viaggiare nel tempo. Tuttavia, il loro legame sempre più stretto minaccia di distruggere il suo rapporto con Trey, il fidanzato, che non ricorda nulla della loro relazione, ma che lei invece non può dimenticare. Riuscirà Kate, risucchiata in un turbine di emozioni e pericoli, a salvare le vite che Saul ha deciso di sacrificare per i suoi malvagi scopi? Il secondo appassionante viaggio di un’adolescente straordinaria. Una storia di avventura, mistero, amicizia e amore, oltre i confini del tempo.

http://www.terrediconfine.eu/times-edge-il-confine-del-tempo/

 

 

Ian Watson, Superuomo legittimo

È possibile creare il superuomo con un’iniezione? Lo Sponsor crede di sì, se i geni nell’iniezione sono quelli giusti. Ma prima di risvegliare l’Homo Superior che è in lui e, potenzialmente, negli altri esseri umani, lo Sponsor pensa bene di cercarsi una candidata al ruolo di superdonna. E crede di averla trovata in Jean Norwich, detta “Sandwich” perché lei stessa si definisce “un sandwich genetico, una fetta di carne tra i geni di mia madre e quelli di mia figlia”. L’esperimento ha inizio e con esso questo sorprendente thriller evolutivo di Ian Watson, il maestro inglese.

http://www.terrediconfine.eu/superuomo-legittimo/

 

 

Ted White, Il dono di Farhome

Per una Terra sovrappopolata e ormai solita a considerare l’alimentazione individuale come una necessaria ma quasi fastidiosa funzione fisiologica simile a tante altre, la notizia che Farhome è stata un successo rappresenta una ventata di speranza. Farhome è stata la prima colonia umana stabilita oltre il sistema solare, e dopo decenni di isolamento il suo emissario Bjonn si dirige ora verso la Terra per riprendere i contatti. Naturale, quindi, che l’Ufficio per gli Affari Non Terrestri assegni al prezioso ambasciatore un accompagnatore ufficiale nella persona di Tad Dameron, ma non è altrettanto naturale che dopo breve tempo Bjonn sparisca come un fantasma insieme a una collega di Dameron. Ritrovare le loro tracce non è cosa facile, ma quando Dameron riesce nell’impresa si rende conto di dover affrontare un altro problema, ben superiore alle sue forze: si tratta di una invasione… o forse della salvezza per il genere umano?

http://www.terrediconfine.eu/il-dono-di-farhome/

 

 

Walter John Williams, Città di fuoco

La grande città futura o “laterale” alimentata dall’energia del Plasma e descritta fin nei minimi dettagli da Walter Jon Williams è già nota ai lettori di “Urania”, che ne hanno seguito la fondazione in Metropolitan, uno dei romanzi più apprezzati della sf contemporanea. Ora, in Città di fuoco, è il momento di tornare a Caraqui. Constantine e Aiah hanno rovesciato la corrotta amministrazione della città-pianeta e hanno preso il potere, ma per difendere il nuovo regime devono sconfiggere la minaccia della Mano d’Argento e infrangere la misteriosa barriera che separa la città dallo spazio. Il rischio maggiore sarà per Aiah, che deve prepararsi a un’impresa difficilissima, la prima di una nuova serie di folgoranti avventure.

http://www.terrediconfine.eu/citta-di-fuoco/

 

 

Robert Charles Wilson, Vagabondi del sogno

Quando Karen White era adolescente faceva sogni molto particolari: vedeva altri mondi, altri paesaggi, tutte cose aliene, eppure tutte stranamente familiari. E negli angoli oscuri, di tanto in tanto, vedeva apparire la disgustosa immagine dell’Uomo Grigio, che la minacciava dai recessi della sua consapevolezza. Col passare degli anni Karen White ha imparato a padroneggiare la propria psiche, a eliminare quei sogni e anche il ricordo di essi. Ma viene il giorno in cui non può tenere tutto così profondamente nascosto, viene il giorno in cui occorre riportare a galla i ricordi, le paure, ma anche le gioie. Perché l’Uomo Grigio è tornato a visitare i sogni di suo figlio… e non c’è più tempo per nascondersi dietro le proprie angosce.

http://www.terrediconfine.eu/vagabondi-del-sogno/

 

 

John Wyndham, Il lichene cinese

Dai tempi in cui le suffragette rompevano a ombrellate le vetrine dei negozi, c’è in Inghilterra una forte tradizione femminista, e ad essa si richiama l’eroina di questo spiritoso romanzo di Wyndham. Ma oggi, in tempi di fantascienza, non si tratta più del diritto di voto o della parità salariale: con l’aiuto del lichene cinese, una muffa dalle miracolose proprietà, le donne mirano non all’eguaglianza con gli uomini, ma alla superiorità più assoluta e definitiva che esista.

http://www.terrediconfine.eu/il-lichene-cinese/

 

 

Paul Edwin Zimmer, Il principe rapito (Dark Border 1)

Da millenni la grande oscurità, popolata da ripugnanti creature (troll, goblins, demoni e vampiri) e sospinta da una magia immensa e perversa, andava ricoprendo le terre degli uomini relegando la civiltà sempre più ad occidente. Solo il potere magico della dinastia degli Hastur manteneva ancora viva la barriera che proteggeva il modo degli uomini. Quando Chondos succedette a suo padre, non aveva alcun desiderio di farsi carico, come Re Supremo, di tutte le divisioni ed i conflitti che laceravano la federazione umana. Ma le forze del male stavano per usare contro di lui un suo gemello, rapito e cresciuto nell’’oscurità, fra il terrore e la malvagità.

http://www.terrediconfine.eu/il-principe-rapito/

 

 

Paul Edwin Zimmer, Il ritorno del principe (Dark Border 2)

Le forze del male sono riuscite a porre un usurpatore sul trono di Tarencia: Jodos il gemello di Chondos, allevato a Rashnagar dagli oscuri signori. Tutto il regno è nel caos e gli uomini combattono fra di loro, mentre un immenso esercito di troll, ghouls, vampiri ed altre creature maligne sta preparandosi all’assalto finale. Solo il ritorno del vero Re può salvare il regno dal disastro, ma come potrà Chondos fuggire dalla prigionia dell’oscurità?

http://www.terrediconfine.eu/il-ritorno-del-principe/

 

 

Paul Edwin Zimmer, La chiamata degli eroi (Dark Border 3)

Il confine fra le terre degli uomini e il regno dell’Ombra è fragile; e la minaccia che viene dall’oscurità non è affatto sopita, anzi un esercito di immonde creature è pronto ad attaccare Rath Tintallain e l’inestimabile tesoro in essa custodita. La fiera dinastia degli Hastur che aveva protetto le terre degli uomini non ha dubbi: la caduta di Rath Tintallain potrebbe segnare l’inizio della fine e per scongiurare questo destino chiama a sé tutti i più grandi eroi, magiche creature e comuni mortali, a difesa dell’ ultimo baluardo. E con loro vi è anche Istvan Di Vega, spadaccino e condottiero la cui fama è nota ovunque, pronto a combattere gomito a gomito con una schiera di eroi già entrati nella leggenda. Infatti solo unendo i loro sforzi potranno opporre una valida resistenza all’ultima offensiva dell’Ombra.

http://www.terrediconfine.eu/la-chiamata-degli-eroi/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in anteprima e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...