Pagine da Terre di Confine – 1

Non vado quasi mai su Terre di confine. Il motivo è semplice: non ne ho il tempo. Il che significa che anche se nel corso degli anni mi è capitato di leggere una manciata di loro articoli interessanti in genere li ignoro per dedicarmi ad altre cose. Un paio di giorni fa però ho visto casualmente che si erano occupati di Guy Gavriel Kay e, ovviamente, ho dovuto approfondire la cosa. Recentemente una sezione del sito ha iniziato a pubblicare le prime pagine di alcuni libri di fantasy o fantascienza. Io di questi libri ne ho letti pochi, la maggior parte sono fuori catalogo (ma c’è anche qualche novità), ma visto che non escludo mai la possibilità che un libro vecchio sia letto grazie alla biblioteca o a qualche bancarella dell’usato vi propongo le quarte di copertina e i link alle relative pagine. Ho escluso da quest’elenco solo i libri di cui in passato io avevo già segnalato un’anteprima.

 

Joe Abercrombie, Il richiamo delle spade (La prima legge 1)

Logen Novedita, il famigerato guerriero, ha infine esaurito la sua fortuna. Si è fatto un nemico di troppo e ora ha davanti a sé un futuro solitario e cupo, in cui da un momento all’altro potrebbe ritrovarsi a guardare la morte in faccia per l’ultima volta. Ma saranno proprio i morti a offrirgli un’ultima opportunità, perché qualcuno, là fuori, ha ancora dei progetti per il Sanguinario. Il Capitano Jezal dan Luthar, modello di egoismo e vanità, ha in mente poco altro che banali sogni di gloria, da far avverare in duello a colpi di spada. Ma la guerra è alle porte, gli eserciti si mobilitano e sui campi di battaglia del gelido Nord si combatte con regole terribilmente cruente. L’Inquisitore Glokta, carnefice storpio, sarebbe contento di veder tornare i resti del Capitano Jezal in una cassa, ma d’altro canto lui odia chiunque non sia stato ridotto nelle sue condizioni. Confessione dopo confessione, senza lasciar spazio a nessun sentimento se non al rancore, elimina i traditori in seno all’Alleanza, ma la sua ultima scia di cadaveri potrebbe condurlo dritto al cuore corrotto del governo. Se soltanto potesse sopravvivere abbastanza a lungo da poterla seguire…

http://www.terrediconfine.eu/il-richiamo-delle-spade/

 

 

Joe Abercrombie, Non prima che siano impiccati (La prima legge 2)

Come si fa a difendere una città accerchiata dai nemici e zeppa di traditori, quando non puoi fidarti dei tuoi alleati e il tuo predecessore è svanito nel nulla senza lasciare traccia? Ce n’è abbastanza da far venire all’Inquisitore Glokta una gran voglia di darsela a gambe, se non dovesse appoggiarsi al bastone anche solo per stare in piedi. Eppure il torturatore dovrà rimanere e trovare le risposte di cui ha bisogno prima che l’esercito dei Gurkish arrivi a bussare alla sua porta. Gli Uomini del Nord hanno violato il confine dell’Angland e ora stanno mettendo a ferro e fuoco quella gelida terra. Intanto il Principe Ereditario Ladisla si prepara a ricacciarli indietro e a guadagnarsi la gloria eterna. C’è solo un problemino: il suo è l’esercito peggio equipaggiato, addestrato e comandato del mondo intero. Nel frattempo Bayaz, il Primo Mago, guida una spedizione di avventurieri in missione fra le rovine del passato. La donna più odiata del Sud, l’uomo più temuto del Nord e il ragazzo più egoista dell’Unione formano proprio una strana compagnia, ma se solo non si disprezzassero l’un l’altro così tanto sarebbero letali. Antichi segreti verranno rivelati. Saranno perse e vinte sanguinose battaglie. Acerrimi nemici riceveranno il perdono, ma non prima che siano impiccati.

http://www.terrediconfine.eu/non-prima-che-siano-impiccati/

 

 

Joe Abercrombie, L’ultima ragione dei re (La prima legge 3)

La fine è vicina. La battaglia infuria, il Re degli Uomini del Nord non accenna a cedere, e c’è solo un uomo che può fermarlo. Il suo più vecchio amico, che è anche il suo più vecchio nemico. Per Novedita il Sanguinario è ora di tornare a casa. Con troppi capi e troppo poco tempo, il Superiore Glokta sta combattendo un altro tipo di guerra. Una lotta segreta in cui nessuno è al sicuro e il tradimento è sempre in agguato. Anche se i giorni della spada sono ormai lontani, almeno il ricatto, le minacce e la tortura non passano mai di moda. Jezal dan Luthar ha deciso che combattere per la gloria è troppo doloroso, così volta le spalle alla vita da soldato per dedicarsi a un’esistenza più tranquilla. Ma la gloria ha la cattiva abitudine di coglierti alle spalle quando meno te lo aspetti. Mentre il Re dell’Unione è sul letto di morte, i contadini si ribellano e i nobili si accapigliano per rubargli la corona. Eppure nessuno crede che l’Unione stia per essere colpita al cuore. Solo il Primo Mago ha un piano per salvare il mondo, ma ci sono dei rischi. Dopotutto, non c’è rischio peggiore della violazione della Prima Legge…

http://www.terrediconfine.eu/lultima-ragione-dei-re/

 

 

Brian W. Aldiss, Anonima intangibili

Si tratta di un’antologia di racconti. Il brano proviene da Un pizzico di Neandertal.

http://www.terrediconfine.eu/anonima-intangibili/

 

 

Brian W. Aldiss, Sciame stellare

Immaginate la nostra splendente Galassia, l’immenso grumo di stelle che ruota lentamente nello spazio infinito; immaginate un futuro remotissimo, quando l’azzurro pianeta su cui e nato l’uomo sarà quasi dimenticato e pochi esseri ne tramandano la gloria; poi, immaginate un viaggio lunghissimo, sulle rotte della vita, alla ricerca dei figli dell’uomo e della sua storia; scoprirete i luoghi e le creature piu incredibili, le eterne vicende dell’odio e dell’amore, l’instancabile battito della vita, incorruttibile come la Galassia… Finché, tornati sul nostro dolce pianeta-madre, incontrerete gli eredi dell’uomo, i frutti della sua intelligenza e del suo orgoglio, creature oppresse dalla solitudine, tese a risvegliare le antiche glorie e a sostituire i loro creatori, che pure rispettano e amano da millenni. Sciame stellare è opera di profonda suggestione, ricca di esperienze intellettuali e di struggente malinconia, nella migliore tradizione di chi, come Brian Aldiss, ha creato una serie di opere indimenticabili, di qualità eccezionale. Aldiss, giudicato recentemente come il miglior scrittore di fantascienza mondiale, riesce a produrre una fantascienza superbamente adulta, sorretta da una solida preparazione culturale. E, con questo romanzo, ci ha dato un vastissimo e affascinante affresco del nostro futuro, una serie di fulminanti sequenze sull’evoluzione della nostra razza, sulle sue illusioni e le sue speranze.

http://www.terrediconfine.eu/sciame-stellare/

 

 

Brian W. Aldiss, Supertoys che durano tutta l’estate

David ha dodici anni, pesa trenta chili, è alto un metro e mezzo. E comincia a farsi domande importanti: per chi lavora suo padre? A cosa servono i suoi giocattoli? E, soprattutto, cosa vogliono fare di lui? “Urania” ripresenta il racconto che è servito da spunto per l’ambizioso progetto cinematografico di Stanley Kubrick realizzato da Steven Spielberg nel 2001: A.I. Intelligenza artificiale, titolo con il quale era uscita anche la precedente edizione del presente volume (n. 1415). Insieme a Supertoys Last All Summer Long vengono tradotti i due episodi che Brian W. Aldiss ha voluto apporvi come seguito e che, insieme ad altri sedici racconti, formano un vero e proprio romanzo sull’intelligenza nel futuro, ovvero la sorte di un mondo…

http://www.terrediconfine.eu/supertoys-che-durano-tutta-lestate/

 

 

Brian W. Aldiss, Il mio mondo bruciato

http://www.terrediconfine.eu/il-mio-mondo-bruciato/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Brian W. Aldiss, La lampada dell’amore

James Solent, riservato e pacifico cittadino, è tra i primi a sperimentare la nuova scandalosa invenzione: un segnalatore del desiderio applicato alla fronte. Ma i dispositivi ER, registratori emotivi, si rivelano un’arma a doppio taglio e una continua fonte di micidiali, imbarazzanti avventure. Il romanzo che fa sembrare la società permissiva un collegio per educande!

http://www.terrediconfine.eu/la-lampada-dellamore/

 

 

 

 

 

Kage Baker, I cavalieri del tempo

I lettori di “Urania” hanno salutato il ciclo della Compagnia come la più appassionante serie di viaggi nel tempo degli Anni 2000. Questo volume contiene quattordici nuove avventure: casi-limite in cui gli agenti cyborg e i mutanti dovranno eseguire gli oscuri progetti della potente multinazionale che manipola il destino di miliardi di uomini. Quali sono le origini del possente Alec Checkerfield, l’uomo geneticamente potenziato? Come affrontare le fazioni rivali? Le risposte a queste e ad altre inquietanti domande in un libro che parla di mondi lontani, ma che riflette senza ambiguità sul nostro tormentato presente.

http://www.terrediconfine.eu/i-cavalieri-del-tempo/

 

 

James G. Ballard, Hello America

http://www.terrediconfine.eu/hello-america/

 

H. Beam Piper, Lord Kalvan d’Altroquando

Un anonimo agente della polizia di Stato della Pennsylvania, Calvin Morrison, viene scaraventato in una dimensione dove le cose sono andate molto diversamente rispetto alla nostra Terra. Nel giro di poche settimane il signor Morrison è già diventato Lord Kalvan d’Altroquando e si trova a capo di un esercito per combattere una guerra locale… Ma la sua iniziativa minaccia di distruggere in un colpo solo molti dei presenti alternativi nei quali si divide l’Unica realtà.

http://www.terrediconfine.eu/lord-kalvan-daltroquando/

 

A. Gordon Bennett, Sconfitta dei semidei

L’attenzione degli uomini si è spesso fermata sul mondo meravigliosamente ordinato delle formiche, che sembra sia retto da un’intelligenza obbiettiva, astratta, con facoltà che sono state definite telepatiche da scienziati e filosofi. L’autore di questo magnifico romanzo, basandosi appunto sulle osservazioni e i dati raccolti da naturalisti e entomologi famosi, immagina che lo sviluppo organico delle formiche e il loro progresso siano arrivati a un punto tale da costituire una terribile minaccia non solo per l’umanità e la sua culla, la Terra, ma per tutti i pianeti dell’universo. Immaginiamo, infatti, che questi insetti che si possono schiacciare a decine sotto il tacco d’una scarpa raggiungessero una statura di cinque o sei metri e che le loro facoltà intellettive e telepatiche si sviluppassero di conseguenza. Che cosa accadrebbe? Ciò che accade in questo avventuroso romanzo. Le formiche giganti fabbricano razzi ultrasonici, armi atomiche, organizzano eserciti, ipnotizzano schiavi negri per farsi servire, adoperano l’oro delle leggendarie miniere di Re Salomone per fabbricare i loro automi e le loro armi. Come due giovani riescano a sconfiggere questa specie di pericolosi e spietati semidei, ve lo dirà questo avventuroso, bellissimo romanzo.

http://www.terrediconfine.eu/sconfitta-di-semidei/

 

 

Ben Bova, Sogno mortale

È un’invasione inarrestabile. Un intero mondo elettronico, ricostruito da programmatori nei minimi dettagli, comincia gradualmente a infiltrarsi in quello reale. I servizi segreti brancolano nel buio. Gli scienziati non sanno spiegarselo. Una cosa è certa. Il più sofisticato tentativo di simulazione della realtà ha un terribile effetto collaterale: la morte.

http://www.terrediconfine.eu/sogno-mortale/

 

 

Octavia E. Butler, La parabola dei talenti

Nel mondo devastato della California del 2032 un gruppo di uomini e donne cerca di sopravvivere alla violenza e alla disperazione. Alla loro guida è Lauren Olamina, una leader visionaria con un progetto di salvezza che unisce la fede al pragmatismo, il rispetto dei valori umani al coraggio della forza. Sullo sfondo di un continente lacerato dai conflitti e da una crociata religiosa reazionaria che parte dalla presidenza degli Stati Uniti, Lauren, sua figlia Larkin e gli altri cercano le soluzioni che possono salvare le loro esistenze e permettere alla loro civiltà di rimanere in vita.

http://www.terrediconfine.eu/la-parabola-dei-talenti/

 

 

Octavia E. Butler, Ultima Genesi

Non sempre il Primo Contatto è destinato ad avere una soluzione escapista o pseudolirica come quella di Incontri ravvicinati del terzo tipo. La forza autenticamente innovatrice della fantascienza narrativa può superare di gran lunga la suggestione degli effetti speciali, come dimostra la storia di una superstite dell’olocausto nucleare che ha distrutto la Terra, Lilith Iyapo. Al suo risveglio a bordo di un’astronave aliena duecentocinquant’anni dopo il suicidio collettivo del genere umano, Lilith scopre che gli enigmatici Oankali l’hanno curata da un cancro insanabile per offrirle una sfida incredibile: l’inizio della Xenogenesi, ovvero la fusione fra i superstiti dell’umanità e una razza aliena che da millenni vaga nel cosmo alla ricerca di nuovi ceppi genetici. Il ritorno sulla Terra parzialmente rigenerata è possibile, ma solo per coloro che accetteranno una nuova strada evolutiva aperta all’Homo Sapiens… e per i loro figli che non potranno più essere soltanto umani.

http://www.terrediconfine.eu/ultima-genesi/

 

 

Octavia E. Butler, Ritorno alla terra

Il genere umano si è autodistrutto e soltanto l’intervento degli Oankali, gli enigmatici alieni che vagano nel cosmo alla ricerca di nuovi ceppi genetici, ha consentito il recupero di pochi superstiti, con la speranza che un giorno i loro figli potessero abitare di nuovo la Terra Fin qui la storia di Lilith Iyapo, come narrata in Ultima Genesi, ma ora la Xenogenesi, ovvero la fusione tra l’uomo e gli Oankali, sta per trasferirsi sul nostro pianeta. Akin è il primo figlio maschio di una straordinaria unione: la madre Lilith, il padre morto da quasi tre secoli, a soli due anni possiede già la mente e la voce di un adulto, e quando viene rapito da una banda di umani ribelli ha modo di conoscere anche la vita di coloro che rifiutano il patto con gli Oankali. Solo allora potrà affrontare la sfida nascosta nella condanna genetica del genere umano.

http://www.terrediconfine.eu/ritorno-alla-terra/

 

 

Carolyn J. Cherryh, Rusalka

Le terre della Russia nell’epoca pre-cristiana – come d’altro canto anche tutto il resto del mondo – erano popolate di esseri soprannaturali, il più delle volte ostili, che era meglio tenersi buoni. Tra tutti questi il più pericoloso era sicuramente un Rusalka, ossia lo spettro di una ragazza assassinata che cercava di prolungare la sua esistenza nutrendosi dell’energia vitale delle persone e degli altri esseri viventi che si trovavano nelle sue vicinanze… Pyetr Kocevikov ed il suo amico Sasha, fuggiti dalla loro città natale, cercano rifugio in una casa sperduta nelle profondità di una foresta maledetta, di proprietà di uno Stregone: Uulamets. Ma il vecchio stregone nasconde un segreto: egli infatti è il padre del Rusalka che cerca di riportare in vita servendosi di coloro che gli capitano a tiro. A complicare vieppiù la situazione, tra Pyetr e il Rusalka nasce un profondo amore, che viene narrato dalla Cherryh con dei toni di vero lirismo dai quali traspare l’amore disperato che si è venuto a creare tra uno spettro ed un essere umano…

http://www.terrediconfine.eu/rusalka/

 

 

Carolyn J. Cherryh, Chernevog

Sull’onda dell’enorme successo conseguito da RUSALKA che ha vinto negli Stati Uniti il Premio Locus come libro più venduto dell’anno, ecco qui CHERNEVOG il secondo e conclusivo volume che la Cherryh ha scritto come seguito alla prima avventura. Anche se l’avventura questa volta è totalmente diversa, i personaggi ed i contesti nei quali si muovono sono gli stessi che tanti consensi avevano riscosso all’uscita del primo volume della serie, per cui non è difficile pronosticare un nuovo successo di questa autrice tanto amata dagli appassionati della Letteratura Fantastica. Vedrete quindi nuovamente Pietr Kocevikov e Sasha, nonché la donna di quest’ultimo, Evenska – la Rusalka del precedente episodio – ma soprattutto avrete modo di leggere la storia del Mago Chernevog che avevamo lasciato immerso in un sonno profondo dal quale pareva che non potesse più risvegliarsi… Un altro testo fondamentale di Dark Fantasy che non può mancare nella biblioteca di tutti gli appassionati di Fantasy e di Horror.

http://www.terrediconfine.eu/chernevog/

 

 

Carolyn J. Cherryh, Gli invisibili

All’estremo confine della Galassia conosciuta esiste un pianeta misterioso, di nome Freedom, di cui si hanno solo scarse e spesso inattendibili notizie. In questo mondo vivono esseri alieni e strani personaggi, mentre è in atto un conflitto tra il Primo Cittadino e i Maestri dell’Università. Ma come è possibile che la realtà di Freedorn sia negata allo stesso tempo dal Maestro Harrin e dal Primo Cittadino Waden? Forse non si tratta affatto di una realtà? E qual è il ruolo degli enigmatici Ahtin?…

http://www.terrediconfine.eu/gli-invisibili/

 

 

Carolyn J. Cherryh, I fuochi di Azeroth

Morgaine e il suo fido scudiero Nhi Vanye abbandonato Shiuan, un pianeta sconvolto dai terremoti e da terribili maree e inondazioni, giungono alla terra di Azeroth, dove esiste un’altra porta stellare segnalata da fuochi alieni, un’altra porta da chiudere e sigillare per sempre. Ma il destino di Morgaine è anche quello di portare distruzione e devastazione, scempio e terrore sui mondi che la accolgono pacificamente: alle spalle della bionda eroina e di Vanye ci sono infatti le orde di Shiuan, gli esuli di un pianeta condannato alla distruzione che vogliono nuove terre e soprattutto vogliono vendicarsi della leggendaria Regina Bianca, vale a dire Morgaine. Su Azeroth però c’è un fattore nuovo, imprevisto: perché qui regnano ancora i terribili, preumani qhal, e i qhal sono al di là e al di sopra della scienza degli umani.

http://www.terrediconfine.eu/i-fuochi-di-azeroth/

 

 

Carolyn J. Cherryh, La lega dei mondi ribelli

L’impero della Terra si estende attraverso una miriade di mondi, mondi antichi ma anche giovani e freschi e ribelli, disseminati nella sconfinata immensità degli spazi galattici. Un impero richiede forza e controllo: un impero diffuso attraverso gli anni luce è un impero destinato a sfaldarsi sotto la spinta di innumerevoli forze disgregatrici. Le colonie stellari più remote sono ansiose di affrancarsi dal giogo pesante del pianeta madre… che ha creato un’avida compagnia interstellare, la Multiplanetaria del Sole, per privare di ogni ricchezza i mondi dei pionieri. Ma la Lega delle Grandi Stelle decide di opporsi a queste spinte contraddittorie… e il nodo cruciale della situazione diventa una titanica stazione siderale situata nel sistema del sole di Pell, una colossale base cosmica nota nella galassia umana come la “Porta dell’Infinito”. E in questa complessa partita a scacchi tra la Terra e la Confederazione dei Grandi Abissi, s’inserisce il fattore vitale della Lega dei Mondi Ribelli… uno scontro tra forze contrastanti ciascuna delle quali può muovere le stelle e i soli della galassia, forze tra le quali nessuna sembra avere la possibilità di vincere realmente la battaglia… Un gigantesco, splendido affresco galattico, uno dei grandi cicli della fantascienza moderna: tutto questo, e molto di più, è La Lega dei Mondi Ribelli dell’astro nascente della fantascienza mondiale, la pluri-vincitrice di premi Hugo C.J. Cherryh…

http://www.terrediconfine.eu/la-lega-dei-mondi-ribelli/

 

 

Carolyn J. Cherryh, Il crepuscolo della Terra

Questo è un romanzo composito, decisamente atipico nella produzione della Cherryh. E’ la storia di uomini che hanno raggiunto le stelle e calcato il suolo di lontani pianeti, ma che hanno serbato nel cuore il ricordo della Terra, la culla dell’umanità. Però alcuni non hanno abbandonato il pianeta natale per le stelle, e hanno preferito i vecchi cieli e i venti del loro mondo che nella sua storia ha visto un’infinità di trionfi e di miserie. Con gli uomini, a sfidare il crepuscolo della Terra, sono rimaste alcune città, assai diverse da quelle di un tempo, ma ancora dotate ognuna di una propria individualità e dell’antico orgoglio. Questa è la loro storia…

http://www.terrediconfine.eu/il-crepuscolo-della-terra/

 

 

Arthur C. Clarke, Terra imperiale

Ci sono mille modi di fare la fantascienza, ma a uno solo di essi la fantascienza deve la sua fortuna, la sua fama, la sua stessa esistenza. E’ il modo che combina l’avventura con l’accurata informazione scientifica, lo stupore di fronte alla grandiosa verità della natura con la verosimiglianza dell’invenzione romanzesca. Da questi elementi-base la fantascienza è nata, e continua a vivere in scrittori come Arthur C. Clarke, giustamente considerati “classici”. Qui, nel suo ultimo romanzo, Clarke si mostra anche più generoso del solito, e alla missione del “titanico” Duncan Makenzie sul pianeta imperiale che è diventata la Terra, vediamo magistralmente intrecciarsi geniali anticipazioni tecnologiche, complotti diplomatici, enigmi minerali, sorprese genetiche, le rutilanti e plausibili visioni di quello che sarà, che potrà essere, il nostro futuro.

http://www.terrediconfine.eu/terra-imperiale/

 

 

Arthur C. Clarke, Le sabbie di Marte

Le osservazioni condotte da Mars Express, Mars Exploration Rover e dalla sonda Phoenix hanno confermato la presenza di acqua sul pianeta, concentrata maggiormente attorno ai poli. E il protagonista di questo celebre romanzo di Clarke, che ha avuto l’onore di inaugurare i “Romanzi di Urania” e che oggi festeggia con un’edizione speciale il 150° volume della “Collezione”, non può certo dirsi stupito. Quando Martin Gibson sbarca sul pianeta rosso, infatti, lo trova già parzialmente colonizzato dagli uomini: ma i coloni non hanno mai visto l’ombra di un marziano. Se dunque, malgrado tutto, i marziani ci sono, vuol dire che sono ben nascosti. E c’è poco da meravigliarsi che le immagini delle sonde, pur scattate dal suolo, non ne abbiano ancora rivelato l’esistenza.

http://www.terrediconfine.eu/le-sabbie-di-marte-scheda/

 

 

Arthur C. Clarke, Voci di terra lontana

Thalassa. Tre isole sparse in un pianeta quasi interamente coperto dall’acqua. Un meraviglioso Eden fondato secoli addietro dai robot di un’astronave che aveva lasciato la Terra prima che venisse distrutta dall’esplosione del Sistema Solare. I Thalassani non conoscono la violenza, gli odi tra i popoli, la guerra: gli ideatori della missione avevano fatto in modo che la nuova umanità destinata a popolare il lontano pianeta non fosse contaminata dai vizi e dalle storture della vecchia Terra. Ma l’incanto si spezza quando una scia luminosa attraversa il cielo di Thalassa. La Magellano, sfuggita anch’essa alla distruzione della Terra con un equipaggio di 161 membri e un carico di un milione di ibernati in attesa di risvegliarsi a nuova vita, vaga nello spazio verso una meta irraggiungibile senza l’aiuto dei Thalassiani: acqua da trasformare in ghiaccio. Ma che dare in cambio dell’acqua? L’equipaggio si chiede se è bene o male dotare il giovane popolo di una tecnologia avanzata, dare loro gli strumenti perché acquisiscano il potere della conoscenza. Ridare loro la Storia, il legame con la Terra Lontana. E i Thalassani, a loro volta, si interrogano sulle reali intenzioni dei Terrestri, che potrebbero decidere di colonizzare il pianeta anziché ripartire. Nel frattempo, un evento evoluzionistico di portata monumentale prende forma sotto le placide acque del mare di Thalassa…

http://www.terrediconfine.eu/voci-di-terra-lontana-scheda/

 

 

Philip K. Dick, Scorrete lacrime, disse il poliziotto

Rovinato da un giorno all’altro, inghiottito nel nulla nel giro di ventiquattr’ore. Eri una celebrità mondiale e trenta milioni di telespettatori accendevano il teleschermo per guardarti; oggi non hai un’identità, non puoi nemmeno dimostrare di essere esistito. Dici di chiamarti Jason Taverner, ma non ha senso. Niente ha più senso, in quest’America deforme e mutata, in questa pazzesca realtà del futuro. Philip K. Dick scava nel più profondo dell’Io e ci pianta un candelotto di dinamite: questo è uno dei suoi più celebri romanzi del mistero.

http://www.terrediconfine.eu/scorrete-lacrime-disse-il-poliziotto/

 

 

William Dietrich, Il ritorno

Anni Cinquanta del XXI secolo. Il pianeta Terra è iper-popolato e iper-inquinato, la natura esiste solo in qualche vecchio documentario, una terribile malattia ha spopolato l’intero continente australiano. Daniel Dyson potrebbe vivere in tutta tranquillità come programmatore al livello 31 della Microcore. Ma l’incontro con la bella e misteriosa Raven scatena la sua inquietudine e lo spinge a tentare l’avventura più estrema: una strana agenzia di viaggi offre immersioni in un ambiente totalmente selvaggio. Niente a che fare con i soliti “viaggi di avventura”, ma un deserto-prigione dove è possibile incontrare la natura e sfidare la morte.

http://www.terrediconfine.eu/il-ritorno/

 

 

Greg Egan, Luminous

“Luminous”, il paradosso matematico che costituisce il primo passo per la scoperta di una nuova, inconcepibile forma di vita “astratta”; Nostra signora di Chernobyl”, storia di un’icona ucraina del XVIII secolo e delle sue poco prevedibili proprietà; “Il tuffo di Planck”, dove un buco nero si materializza davanti ai nostri occhi, diventando un oggetto conoscibile e navigabile… Sono alcune delle nuove e affascinanti idee che Greg Egan profonde in questo libro, un salto nella sf più pura tratto dalle prestigiose pagine di “Interzone” e “Isaac Asimov’s Science Fiction Magazine”.

http://www.terrediconfine.eu/luminous/

 

 

Alan Dean Foster, Stella orfana

Ritorna Flinx, il ragazzo dai poteri psi che ha risolto il mistero del Krang, assieme al suo fedele minidrago Pip, terribile portatore di morte fra i suoi nemici. Ritroviamo anche tutto l’universo del Commonwealth galattico degli umani e dei thranx, i saggi insettoidi che già avevamo conosciuto nei precedenti libri: Il mistero dei Krang e L’agguato del Vom. Flinx, allevato da Mamma Mastino nella città-mercato di Drallar, sul lontano pianeta Moth, è sempre rimasto all’oscuro delle sue vere origini. La ricerca del segreto della sua nascita lo spingerà nelle mani di uno degli uomini più potenti e depravati di tutta la Galassia, lo vedrà coinvolto in un losco traffico di letali pietre preziose e lo porterà a traversare tutto l’universo conosciuto, dal pianeta natio Moth, ad Hivehom, una delle due capitali del Commonwealth, dove i Thranx hanno sviluppato nel sottosuolo le loro enormi città alveare, e alla stessa Terra, residenza della Chiesa Ufficiale e degli archivi anagrafici.

http://www.terrediconfine.eu/stella-orfana/

 

 

David Gerrold, L’anno del massacro

Da quando l’umanità combatte gli Chtorr non ha mai conosciuto un momento così critico. E il comandante Jim McCarthy sa che gli obiettivi del nemico sono molto più ambiziosi di quanto non sembri…

http://www.terrediconfine.eu/lanno-del-massacro/

 

 

Joanne Harris, Il canto del ribelle

Per Loki, il dio delle fiamme, intelligente, affascinante, ingannatore, spiritoso, l’accoglienza ad Asgard non è delle migliori. Nella città dorata che s’innalza nel cielo in fondo al Ponte dell’Arcobaleno, dove vivono le donne e gli uomini che si sono proclamati dèi, tutti diffidano di lui, che ha nelle vene il sangue dei demoni. Malgrado la protezione di Odino, Loki ad Asgard continua a non essere amato: quello è il regno della perfezione, dell’ordine, della legge imposta. Entrare definitivamente nella schiera delle divinità più importanti, per lui, è impossibile: non solo gli viene impedito, è la sua stessa natura ribelle a impedirglielo. Ma arriva il momento della sua riscossa. Il mondo delle divinità è agli sgoccioli, una profezia ne ha proclamato la fine imminente. E Loki potrà mettere le sue capacità al servizio di Asgard e dei suoi abitanti. È lui che si adopera, con la sua astuzia, per trarre in salvo Thor e compagni. Ma gli dèi sono capricciosi, volubili e di certo non più leali di Loki. Adesso è giunta per lui l’ora di decidere da che parte stare, chi difendere e contro chi muovere battaglia. E di scoprire se i suoi poteri e la sua astuzia possono davvero salvarlo dalla fine che minaccia i Mondi e le creature, umane e divine, che li abitano. Joanne Harris ci porta nelle atmosfere piene di fascino della mitologia nordica: le divinità buone e cattive, i popoli in lotta tra loro, le forze oscure, le città fantastiche e le battaglie sanguinose. Protagonista assoluto è Loki, il dio temuto ed esiliato da tutti che cerca il suo riscatto: è lui a raccontarci la sua versione dei fatti, secondo una prospettiva diversa da quella che abbiamo conosciuto sin qui. Preparatevi a scoprire Odino, Thor e le altre divinità norrene come non li avete mai conosciuti.

http://www.terrediconfine.eu/il-canto-del-ribelle/

 

 

Robert A. Heinlein, Universo

Il primo labirinto di cui abbiamo notizia è quello del palazzo di Cnosso dove era stato condannato a vivere, in attesa che Teseo lo giustiziasse, il Minotauro. Dentro a un labirinto ci porta anche Robert A. Heinlein questo libro, dipingendo un’atmosfera claustrofobica che esalta anfratti, spazi, angoli dimenticati, scale, ponti su ponti in mezzo ai quali scorre la vicenda. Lo scenario è quello di una gigantesca astronave, talmente grande da costituire un universo, in cui a essere braccati sono, come nel mito antico, i diversi, i mutanti, nati e cresciuti deformi in seguito a radiazioni nocive e che, come il mostro della leggenda, hanno insieme il ruolo del cattivo e della vittima. Così come cattivi e vittime possono apparire gli umani che si scontrano con loro. In mezzo, un ragazzo, Hugh Hoyland: l’uomo solo in grado di decidere per il bene della comunità, l’eroe incorruttibile in lotta perenne a difesa della libertà. Uscito in due parti nel 1941, e ripreso nella sua versione attuale nel 1963, “Universo” è il frutto di una stagione particolarmente felice della fantascienza.

http://www.terrediconfine.eu/universo/

 

 

Robert A. Heinlein, Il terrore dalla sesta luna

La Terra è invasa da una misteriosa specie che viene dalla sesta luna di Saturno, ma nessuno si è ancora accorto di nulla. Gli extraterrestri hanno la forma di grosse amebe che controllano le ramificazioni nervose dei loro invo- lontari ospiti. Ma qualcuno sa che quell’ingobbimento della schiena di molte persone, all’apparenza normali, altro non è se non il segno che quella persona non è più umana. I Titani, questo è il nome dei parassiti, verranno sconfitti dopo che Sam Cavanaugh sarà riuscito a gettare l’allarme e a convincere tutti a girare nudi per dimostrare di non essere stati invasati.

http://www.terrediconfine.eu/il-terrore-dalla-sesta-luna/

 

 

Frank Herbert, Progetto coscienza

Grossi guai sull’astronave Terrestre, diretta, con un carico di migliaia di coloni ibernati, verso la lontana Tau Ceti, intorno a cui orbita un pianeta, le cui caratteristiche sono quelle di un vero e proprio Paradiso terrestre. I suoi tre Nuclei Mentali Organici, cervelli umani privi di corpo che avevano il compito di mantenere in perfetta efficienza i sistemi vitali della nave, sono impazziti uno dopo l’altro, e l’ultimo, prima di morire, ha assassinato tre dei membri dell’equipaggio. I tre superstiti, con una donna risvegliata dall’ibernazione, si trovano, per poter sopravvivere, a dover affrontare un problema apparentemente irrisolvibile: creare un cervello, questa volta meccanico, dotato di coscienza che conduca la nave alla sua destinazione finale. Per far questo, però bisogna risolvere anche un difficilissimo enigma: cos’è e da dove nasce la coscienza. La situazione è ancora più complicata di quel che sembri. Qualcuno, sulla Terrestre, fa il doppio gioco e può segnare, mediante un congegno di autodistruzione, la sorte della nave. E sarà poi vero che Tau Ceti possiede un pianeta abitabile? Ma, allora, qual è la vera missione della nave? Ha qualcosa a che fare proprio con il Progetto Coscienza? La risposta sarà più atroce, ed ironica, di quanto ci si possa aspettare. L’ultimo inedito dell’Autore di Dune il capolavoro di fantascienza negli ultimi vent’anni.

http://www.terrediconfine.eu/progetto-coscienza/

 

 

Frank Herbert, Il cervello verde

In un mondo sovrappopolato, che cercava spazio vitale nella giungla, l’Organizzazione Ecologica Internazionale sterminava sistematicamente dei voraci insetti che rendevano inospitali quelle zone. Uomini come Joao Martinho e i suoi aiutanti usavano bombole schiumogene mortali e nuove armi a vibrazione per ripulire l’inferno verde del Mato Grosso. Ma, per ragioni sconosciute, le aree già disinfestate completamente incominciarono a essere di nuovo assalite dagli insetti malgrado le impenetrabili barriere. Dalla giungla si sentirono strane storie… insetti divenuti enormi… creature dalle sembianze umane, ma i cui occhi avevano quel particolare scintillio degli insetti.

http://www.terrediconfine.eu/il-cervello-verde/

 

 

Charlie H. Holmberg, Paper magician

Ceony Twill, giovane e talentuosa allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta finalmente per cominciare l’apprendistato che la legherà per tutta la vita all’elemento magico che ha sempre desiderato. Eppure, contrariamente a quanto sognava, il suo destino non sarà scritto nel metallo ma sulla carta. Tra fogli che si animano dando vita a personaggi incredibili e storie fantastiche che la lasceranno a bocca aperta, toccherà allo stravagante mago Emery Thane convincerla delle qualità straordinarie di un elemento così delicato e allo stesso tempo prodigioso. Così, quando Lira, malvagia praticante di arti magiche proibite, priverà il maestro del suo cuore, Ceony per tenerlo in vita gliene confezionerà uno di carta, per poi volare sulle ali di un enorme aeroplanino all’inseguimento della perfida maga, verso un’avventura che porterà alla luce i ricordi più lontani e i segreti più taciuti, nascosti nell’angolo più remoto dell’anima.

http://www.terrediconfine.eu/paper-magician/

 

 

K.W. Jeter, Dr. Adder

Ambientato in una Los Angeles del vicino futuro vagamente simile a quella di “Bladerunner”, una città degradata, patria di freak e di puttane, di venditori di droga e di assassini, “Dr. Adder” propone una serie di personaggi odiosi e aberranti, a partire dal protagonista da cui prende il titolo. Dr. Adder regna supremo in questo mondo di depravati e diseredati: è lui l’uomo che può sonda- re la psiche dei suoi clienti fin nelle più segrete profondità, e tirarne fuori i desideri più osceni e trasformarli infine in realtà. In contrapposi- zione a Dr. Adder si erge John Mox, capo della Video Chiesa delle Forze Morali, che controlla Orange County, all’opposto culturale di Los Angeles. Ma Max non è un personaggio migliore del Dr. Adder…

http://www.terrediconfine.eu/dr-adder/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in anteprima e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...