Silvana De Mari: Hania. Nel regno delle tigri bianche

Già da diversi giorni dovrei finire la recensione di Hania. Il Cavaliere di Luce di Silvana De Mari, ma la mia testa non ne vuole proprio sapere di concentrarsi su una vera recensione. Il libro mi è piaciuto, come mi piacciono tutti i libri della De Mari, e se su FantasyMagazine ho assegnato “solo” tre stelle a Il regno delle tigri bianche è proprio perché i libri della De Mari mi piacciono così tanto. Temevo che un voto più alto fosse un voto da fan (sono una fan e non intendo negarlo) e non da critico, perché in effetti il libro è abbastanza semplice e lineare. Però quasi ogni parola riesce a darmi i brividi, e sono pochi i libri (e gli autori) capaci di tanto.

In attesa che io riesca a scrivere quel testo che devo proprio scrivere vi lascio con la recensione del prequel della Trilogia di Hania.

Se il primo elemento a disposizione dei lettori per la valutazione di un libro, prima ancora di iniziarne la lettura, è la copertina, quella di Il regno della tigri bianche, prequel della Trilogia di Hania di Silvana De Mari, non è delle migliori. L’indicazione relativa alla pubblicazione del primo romanzo il 30 settembre che occupa la parte inferiore, infatti, dona più l’impressione di trovarsi di fronte a un manifesto pubblicitario che a una vera copertina. Ed è un peccato, perché il racconto lungo che introduce il lettore nel regno delle Sette Cime è perfettamente compiuto in sé, e non ha bisogno di essere sostenuto da nessun’altra storia per farsi apprezzare.

Quello in cui vive Dartred, il giovane protagonista, è un regno piccolo ma felice, guidato da un re saggio e amato dal popolo e protetto dalle tigri bianche, animali considerati come una specie di nume tutelare. Dartred, figlio del fabbro locale, si pone giovanissimo al servizio della neonata principessa Haxen.

Per anni nel regno della Sette Cime la vita scorre felice, se non proprio senza intoppi con abbastanza allegria e gioia da compensare le delusioni e i piccoli problemi quotidiani. Le cose cambiano radicalmente con la morte del re. Il regno, improvvisamente orfano della sua guida, viene assalito da nemici esterni e perde la pace dall’interno. E con il rompersi dell’incanto anche Dartred arriva a compiere azioni sbagliate.

Lo Spirito del Male, quell’entità invisibile per cui il padre di Dartred e Rastid, il nano che per anni ha lavorato con lui, non sono mai riusciti a trovare una definizione comune, sembra aver preso il sopravvento. Perché il suo trionfo sia definitivo però serva che tutti si arrendano a lui, anche senza rendersene conto, e che smettano di combatterlo ritenendo già persa la battaglia.

Il racconto scorre veloce, così come veloci scorrono gli anni sulle pagine. La De Mari delinea il regno felice e caratterizza i protagonisti con rapidità ma con efficacia. Mai una parola di troppo, il linguaggio è incisivo, schietto, e personaggi e situazioni emergono con forza pur nella brevità di ogni singola scena. La trama è semplice e priva di sorprese, a una situazione iniziale felice seguono la caduta e il riscatto, ma più che su una trama complicata l’attenzione dell’autrice si sofferma sul messaggio di speranza, sull’importanza delle scelte individuali e su come piccole cose possano trasformarsi in forze inarrestabili, nel bene come nel male. Temi a lei cari presentati con mano sicura ma allo stesso tempo delicata, capace di renderli parte integrante della storia senza appesantirla con moralismi indigesti.

Se Il regno delle tigri bianche è solo un’introduzione alla Trilogia di Hania i prossimi romanzi, a partire da quel Il cavaliere di luce che già nel titolo si riaggancia a un personaggio di questo volumetto, si prospettano molto interessanti.

Le prime pagine di Il regno delle tigri bianchehttp://www.giunti.it/media/estratto-hania-prequel-SFUVLP6P.pdf.

Le prime pagine di Il Cavaliere di Luce: http://www.giunti.it/media/estrattoxsito-hania-il-cavaliere-di-luce-YGNWVMRV.pdf.

Questa voce è stata pubblicata in anteprima, recensione, Silvana De Mari e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Silvana De Mari: Hania. Nel regno delle tigri bianche

  1. Giorgio ha detto:

    Cosa faccio, li compro o aspetto la tua recensione?🙂

  2. Pingback: Silvana De Mari: Hania. Il Cavaliere di Luce | librolandia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...