#socialbookday di @Libreriamo: Non ci sono strade imboccate per sbaglio. Solo cammini che non sapevamo di dover percorrere (Guy Gavriel Kay)

Il sito @Libreriamo ha deciso di invitare i lettori a condividere la loro passione per la lettura attraverso il #socialbookday

Se volete sapere di cosa si tratta o scoprire come fare a partecipare vi rimando a Il libraio:

http://www.illibraio.it/social-book-day-promuovere-lettura-in-rete-258591/

La frase che ho scelto io proviene da pagina 236 di Il paese delle due lune (Tigana) di Guy Gavriel Kay:

Non ci sono strade imboccate per sbaglio. Solo cammini che non sapevamo di dover percorrere.

Di Il paese delle due lune ho parlato qui: https://librolandia.wordpress.com/2014/10/16/guy-gavriel-kay-tigana/

e, più recentemente (e con abbondanti spoiler), qui: http://www.fantasymagazine.it/23972/guy-gavriel-kay-tigana-come-una-spada-nell-anima.

DSCN2105

Passione per la lettura io? E cosa ve lo fa credere? Fra l’altro questa foto risale a un paio di anni fa quindi la situazione è cambiata con qualche ripiano aggiuntivo inserito qua e là. E l’immagine non comprende la parete di fronte (che per onestà contiene meno scaffali, e i fantasy sono quasi tutti dal lato che potete vedere).

Già che ci siamo vi segnalo un altro giochino a cui ho partecipato, i #LibriParlanti organizzato da @illibraio

Il relativo articolo di presentazione lo trovate qui: http://www.illibraio.it/libriparlanti-illibraio-bookcity-social-255090/

La mia frase è nata dall’unione di cinque libri davvero belli: Dopo la caduta, un romanzo di fantascienza di Nancy Kress, Sulla pelle viva, il resoconto di Tina Merlin sulle vicende della diga del Vajont che è stato uno dei testi principali usati da Marco Paolini per costruire il suo famoso spettacolo teatrale (https://librolandia.wordpress.com/2012/10/09/marco-paolini-vajont-9-ottobre-63/), Viaggio (https://librolandia.wordpress.com/2014/12/24/aaron-becker-viaggio/), un libro illustrato di Aaron Becker di cui proprio oggi è uscito il seguito, Scoperta, A piccoli passi, un saggio di pedagogia di Silvia Vegetti Finzi e Anna Maria Battistin e Nella nebbia di Milano, un libro di Bruno Munari. Risultato?

Dopo la caduta sulla pelle viva viaggio a piccoli passi nella nebbia di Milano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in intorno ai libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...