Nuovo libro per Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin

Clamoroso! Finalmente George R.R. Martin torna in libreria! Ormai conosciamo bene i tempi lunghi dello scrittore, sono trascorsi cinque anni fra A Storm of Sword e A Feast for Crows, e altri sei fra A Feast for Crows e A Dance with Dragons, con HBO che ormai ha raggiunto i romanzi anche se la serie televisiva è iniziata quindici anni dopo. Tutti stavamo aspettando The Winds of Winter, sesto romanzo di Le cronache del ghiaccio e del fuoco, e posso dirvi con certezza che… non ci sono novità, il che significa che non abbiamo idea di quando il libro verrà pubblicato.

Vi sembrano un titolo e un inizio un po’ sensazionalistici? Indovinato. L’ho fatto apposta, ma se rileggete le mie parole non ho scritto nulla di falso. Sono davvero passati più di quattro anni dalla pubblicazione di A Dance with Dragons (luglio 2011 negli Stati Uniti), l’attesa per The Winds of Winter è davvero altissima e davvero arriverà in libreria un nuovo libro ambientato nel mondo di Le cronache del ghiaccio e del fuoco. Che poi non sia il libro che tutti stanno aspettando, che non l’abbia neppure scritto Martin anche se in copertina c’è il suo nome (è un libro di disegni legati alla sua saga, e Martin non è esattamente un gran disegnatore) Nei giorni scorsi sono comparsi su non so quante testate articoli che dicevano come HBO starebbe realizzando un film basato su Le cronache del ghiaccio e del fuoco. Articoli basati sul nulla, ma che si sono moltiplicati in modo esponenziale. Ma davvero c’è tutta questa fame di contatti da scrivere titoli a effetto solo per catturare qualche lettore in più, anche se poi la notizia non esiste? Il mio è un esperimento. Voglio vedere se un titolo a effetto (ma una piccola parte di me ha protestato contro l’esperimento e mi ha impedito di scrivere un titolo davvero sensazionalistico), e magari nel corpo dell’articolo una frase che google potrebbe catturare e attirare i lettori, tipo George R.R. Martin ha finalmente completato The Winds of Winter, la sua pubblicazione è prevista entro Natale, può davvero attirare tutti coloro che da anni aspettano di poter andare avanti nella lettura di Le cronache del ghiaccio e del fuoco e conoscere il destino di Jon Snow. Anche se lui non sa niente.

Ok, la pianto. Se dovessi avere riscontri di contatti notevolmente diversi dal solito ve lo farò sapere, ma magari non accadrà nulla perché questo blog non è poi così grande e lettori e motori di ricerca potrebbero non notare le frasi che ho scritto qui sopra. E probabilmente chi arriverà qui sperando in notizie certe sulla prossima pubblicazione di The Winds of Winter rimarrà deluso dal mio testo, magari si arrabbierà pure, e non tornerà più. Pazienza, non era un mio lettore prima e non lo diventerà neppure in futuro, anche se di notizie vere e di approfondimenti seri su George R.R. Martin ne pubblico in abbondanza, come ben sanno i miei lettori abituali.

Se per caso non conoscete la vicenda del presunto film vi rimando all’ottimo articolo di Emanuele Manco che riassume tutta la faccenda: http://www.fantasymagazine.it/23997/un-film-su-il-trono-di-spade-per-ora-no-grazie. L’articolo contiene anche il link al blog di Martin, nel caso abbiate voglia di leggere personalmente le parole dello zio. E a proposito di quel blog e del reale contenuto di quest’articolo…

Dopo tutti devono morire la nuova parola d’ordine è tutti devono colorare, ma per favore dentro le righe. George R.R. Martin ha scritto un messaggio sul suo blog per comunicare a tutti la pubblicazione, il prossimo 27 ottobre, di The Official A Game of Thrones. Coloring Book. Se vi state preoccupando vi comunico che potete dormire sonni tranquilli: arriverà anche in Italia.

Come, non eravate preoccupati? La versione italiana si intitolerà Il trono di spade. Il coloring book, costerà 14,90 € e dovrebbe essere pubblicata entro poco tempo. Prima arriveranno la versione economica di La principessa e la regina (questo la prossima settimana), e a fine mese A Dance with Dragons (I guerrieri del ghiaccio, I fuochi di Valyria e La danza dei draghi) nella versione deluxe, il secondo volume di I canti del sogno – e questo è il libro che a me interessa di più anche se ho già tutti i testi nell’antologia originale Dreamsongs – e una nuova edizione de Il drago di ghiaccio contenente le bellissime illustrazioni di Luis Royo: https://librolandia.wordpress.com/2014/11/11/george-r-r-martin-e-luis-royo-the-ice-dragon/.

Oggi va così, la serietà è andata a farsi una passeggiata. Il Coloring book (a differenza di un altro che ho visto in passato e che non è stato mai citato da Martin) sarà basato sui romanzi dello zio George, non sulla trasposizione di HBO, e infatti la Cersei che appare in copertina non ha il volto di Lena Headey. Martin parla di illustrazioni spettacolari, e lui è sempre stato un grande appassionato di illustrazione (fra le altre cose). L’immagine di copertina è bella, l’interno lo scoprirò, ma non penso che comprerò il libro. Tempo per colorare non ne ho, e quei soldi posso investirli meglio su qualche libro che mi interessa di più. Però qualche altra informazione ve la posso dare. La scheda che ho visto in italiano non fornisce indicazioni, ma quella di Amazon parla di 96 pagine. Non solo, c’è pure una quarta di copertina:

In a world where weddings are red, fire is green, and debts are paid in gold, countless images leap off the page thanks to the eye-popping intricacy of the vivid settings and details. Now, for the first time, fans of this blockbuster saga can fill in the blanks and marvel as this meticulously imagined universe comes to life, one sword, sigil, and castle at a time. With dozens of stunning original black-and-white illustrations from world-renowned illustrators Yvonne Gilbert, John Howe, Tomislav Tomić, Adam Stower, and Levi Pinfold, this unique collector’s item expands the reach of an international phenomenon with flying colors.

Hanno dimenticato la pink letter, ma a parte questo… John Howe? Avete notato il nome? John Howe! Per chi non sapesse chi è e quanto mi piace ne ho già parlato qui: https://librolandia.wordpress.com/2012/09/22/john-howe-e-le-illustrazioni-fantasy/. Conosco almeno un po’ di fama Yvonne Gilbert perché è lei che ha realizzato le illustrazioni per l’edizione americana di Il drago di ghiaccio, illustrazioni che io non ho visto perché Mondadori ha preferito far illustrare l’edizione italiana da Luca Enoch. Le immagini di Luis Royo sono arrivate dopo, e appena ho visto l’edizione americana di quel libro ho dovuto comprarla. La Gilbert… vedremo, comunque il fatto che già ha lavorato con Martin e che è tornata all’opera significa che il suo precedente lavoro è stato apprezzato. Gli altri tre, Tomislav Tomić, Adam Stower,e Levi Pinfold, onestamente non so chi siano (ma lo scoprirò).

Quello che noto è che il mondo di Martin si espande con un altro genere di prodotto, e che questa non è una speculazione di Martin, giusto per informare chi si lamenta che Martin perda tempo a spillare soldi dappertutto invece che a scrivere. Qui di tempo lui non ne ha perso, al di là di quello necessario a firmare il contratto, e non credo che l’idea sia partita da lui. I libri da colorare per adulti esistono già da un pezzo anche in Italia, giusto per fare un paio di esempi esistono questi de L’ippocampo http://www.ippocampoedizioni.it/116-art-th e questi di Newton Compton http://www.newtoncompton.com/autore/jenean-morrison. Principalmente sono disegni geometrici, o floreali, o etnici, o di animali, ma non è un obbligo. Io ho cliccato sul link ad Amazon postato da Martin e ho scoperto che esistono i Coloring book di Outlander di Diana Gabaldon, Harry Potter di J.K. Rowling (lo so che sapete tutti chi ha scritto i romanzi incentrati su Harry Potter, ma il nome J.K. Rowling sta sempre bene in un articolo. Avete presente il discorso sui contatti? Appunto. Però se qualcuno al posto sbagliato si accorge che con questo brano ho giocato a scrivere apposta determinate frasi ottengo esattamente l’effetto contrario a quello sperato. Forse non avrei dovuto scrivere esattamente quel che stavo facendo, ma mi ci vedete a mentire?), del Doctor Who, di Sherlock e del mondo di J.R.R. Tolkien. E chissà quanti altri ne esistono che io non ho visto. Come detto non credo che comprerò il libro, anche se certamente gli darò uno sguardo. Se è vero che tutti devono colorare, nel mio caso è vero che prima devo scrivere, e che non ho tempo per tutto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in George R.R. Martin, nonsense, prossimamente in libreria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Nuovo libro per Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin

  1. Alessio Castellini ha detto:

    Brava! 😁 Sei riuscita a bloccarmi il respiro per diversi secondi…😂 Bell’esperimento…

    • daniele ha detto:

      Non scherziamo col (ghiaccio e col) fuoco !

      • Scherzi su Martin ne ho già fatti, in un pesce d’aprile di alcuni anni fa avevo scritto che Martin aveva accantonato temporaneamente Le cronache del ghiaccio e del fuoco per scrivere un thriller insieme a John Grisham, e due o tre anni più tardi ho scritto del ritrovamento di un cadavere (quello di una meta-lupa, ovviamente) nei pressi di Grande Inverno con il tono che oscillava fra il vero articolo giornalistico e la parodia.
        Però sulla pubblicazione di The Winds of Winter l’unica fonte attendibile è Martin, se non lo dice lui possiamo fare solo articoli riepilogativi di quel che sappiamo o proporre, come in tanti fanno, un bel po’ di aria fritta mettendo insieme frasi prese a caso e formulando ipotesi come se fossero verità assolute.

    • Almeno una persona l’ho colpita, visto che i contatti non sono affatto cambiati… 😉
      Non sono tanto brava a fare questo genere di cose, dopo aver pubblicato il pezzo ho dovuto correggerlo perché ho notato di aver spiegato troppo presto il fatto che era tutta una finta, tanto è vero che già nelle poche righe di presentazione pubblicate da Facebook di leggevano le parole “non ci sono novità”. A volte sono un vero impiastro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...