Effemme 11

Arriva sul Delos Store l’ultimo numero della nostra rivista Effemme, l’undicesimo.

Si tratta della fine della corsa per il nostro almanacco cartaceo nella sua formula attuale che non vendeva abbastanza per coprire i suoi costi.”

Questo è quanto ha scritto ieri Emanuele Manco, direttore sia di FantasyMagazine che di Effemme, ieri, per presentare l’ultimo numero della nostra rivista cartacea. Undici numeri, a partire dall’estate del 2010, di una rivista che curiosamente si apre e si chiude sotto il segno di George R.R. Martin. La copertina del primo numero presentava l’immagine di un cavaliere che si avvicinava lentamente a un paio di cadaveri distesi nella neve. Era la prima foto diffusa da HBO per promuovere l’episodio pilota di Game of Thrones, episodio che in seguito sarebbe stato girato di nuovo quasi nella sua totalità. Quella scena, così come testimoniata dalla foto, non l’ha vista nessuno, al di là di alcune persone all’interno di HBO. E sull’ultimo numero, dopo i vari Terry Brooks, Steven Erikson, Tanya Huff, Emilio Salgari, Christopher Paolini, un Elijah Wood (Frodo) circondato da vari altri personaggi letterari e cinematografici,  Thor, Capitan America e Lupo Solitario campeggia Pedro Pascal, l’indimenticato Oberyn Martell della terza stagione di Game of Thrones. Per forza, se il nostro tema guida è stato la vendetta non si poteva non pensare a lui.

Sì, sono tanti i personaggi le cui azioni sono state guidate dal desiderio di vendetta, uno con cui ho avuto a che fare ultimamente è Brandin di Ygrath in Il paese delle due lune di Guy Gavriel Kay, e magari ve ne parlerò più diffusamente, ma le azioni di Oberyn, nel bene e nel male, sono state dettate dal desiderio di vendetta. E se la quinta stagione di Game of Thrones – la più debole da un punto di vista di trama – ha finalmente vinto il suo Emmy come migliore serie drammatica forse è segno che il fantasy pian piano sta infine entrando nell’immaginario comune. L’immagine di Pedro Pascal quindi è anche il riconoscimento dell’importanza di Le cronache del ghiaccio e del fuoco per tutto il genere.

Abbiamo iniziato e finito con Martin. Il primo numero si apriva con un vero e proprio speciale sull’autore delle Cronache, in questo caso su di lui c’è un solo articolo. Spero sia interessante, come spero che siano interessanti gli altri articoli, quelli scritti da me e quelli scritti da altri, ma questo dovreste dirlo voi. Non lo farete, lo so. Se chiudiamo è proprio per lo scarso numero di lettori, e infatti nessuno è mai venuto qui a commentare (in positivo o in negativo) la qualità anche solo di uno degli articoli. Una manciata di commenti ci sono stati sul forum di FantasyMagazine, e poi basta. Quando in passato ho parlato degli editori che decidevano di interrompere una serie perché vendeva troppo ho spiegato che pur non apprezzando la loro decisione la capivo. Se qualcosa non sta in piedi si limitano i danni. Si evita di buttar via soldi, o di perdere tempo. Io di tempo ne ho dedicato parecchio, 27 articoli in 11 numeri, più altri 6 articoli che ho scritto per attirare maggiormente su Effemme l’attenzione dei lettori di FantasyMagazine. Ma se le cose non funzionano arriva il momento di scrivere la parola fine, e per Effemme il momento è questo.

La sinossi:

Lo speciale Fantasy e Vendetta, con alcuni esempi di autori e saghe che hanno approfondito il tema: Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin, le serie TV Arrow e The Flash, Joe Abercrombie, la trilogia di Magdeburg di Alan D. Altieri.

Ci chiediamo poi se “il fantasy è un genere per bambini”, analizzando anche la saga di Harry Potter e i suoi temi “adulti”.
E poi ancora donne vampiro, Peter Jackson e i famosi editor Lester e Judy-Lynn del Rey completano un numero ricco di temi e di spunti di riflessione sul fantastico a 360°.

Racconti della vincitrice della selezione Effemme Liudmila Gospodinoff, di Irene Grazzini e dell’ospite straniera Sofia Samatar.

Il sommario:

Editoriale

Speciale: Vendetta

Le cronache del ghiaccio e del fuoco: la vendetta sopra ogni cosa, di Martina Frammartino

Giustizia e vendetta secondo Flash e Arrow, di Simona Ricci

Il sapore della Vendetta di Joe Abercrombie, di Cristina Donati

Speciale: Magdeburg

Magdeburg, spunti di riflessione, di Fabio Novel

Intervista con Il Demone, di Fabio Novel

Racconti

Le Benevole, di Liudmila Gospodinoff

Il risveglio, di Irene Grazzini

Le storie delle selkie sono per i perdenti, di Sofia Samatar

Fantasy

Il fantasy è un genere per bambini?, di Martina Frammartino

Harry Potter: una finestra sulla realtà, di Martina Frammartino

Quando il vampiro è femmina: mito, folklore e narrativa, di Cristina Donati

Tutti i record di Peter Jackson, di Emanuele Manco

Lester e Judy-Lynn del Rey: la nascita della fantasy moderna, di Martina Frammartino

Il link per l’acquisto della versione cartacea: http://www.delosstore.it/delosbooks/48499/effemme-11/.

Il link per l’acquisto della versione ebook: http://www.delosstore.it/ebook/48500/effemme-11/.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Effemme e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Effemme 11

  1. Raffaello ha detto:

    Mi dispiace di sentire che Effemme non proseguirà le pubblicazioni. Presi anni fa il terzo numero (mi pare). era fatto bene e apprezzai la lettura. Ahimè ho talmente poco tempo anche x leggere i miei libri, che ho interrotto totalmente l’acquisto di ogni rivista (e in passato ne leggevo molte).

    • Purtroppo le vendite sono sempre state basse. Il fantasy è un genere di nicchia, e fra chi legge questa narrativa non tutti sono interessati a leggere approfondimenti, o hanno tempo per farlo. Alla fine tutti facciamo delle scelte, sacrifichiamo qualcosa per poter fare qualcos’altro, e anche fra le mie letture i saggi sono molti meno rispetto ai romanzi.
      C’è anche un altro aspetto, oltre alle poche vendite. Il nostro tempo. Per scrivere dobbiamo ritagliarci momenti fra un impegno e l’altro, e non sempre ci riusciamo. Io sono stata quella che ha scritto più articoli per Effemme, così come fra le persone più attive per quanto riguarda gli approfondimenti pubblicati su FantasyMagazine, ma a discapito delle notizie. C’è chi ha una media di un articolo al giorno, chi, come me, scrive cose più lunghe e si aggira su un articolo alla settimana. Dipende da cosa ci sentiamo portati o interessati a fare. Fosse stato per il mio tipo di impegno il giornale online non sarebbe riuscito a reggersi in piedi, l’almanacco cartaceo sì. Però se le vendite sono basse inizi anche a domandarti perché dovresti impegnarti a scrivere cose che non leggerà quasi nessuno. Vedremo in futuro se riusciremo a organizzare qualche altra cosa, per il momento l’avventura di Effemme si chiude qui.

  2. Gianluca ha detto:

    davvero un peccato, mi spiace quando un progetto interessante chiude i battenti, spero tanto che tornerete presto ! magari con una versione ebook

    • In realtà la versione ebook esiste già da anni, e da quando è nata io inserisco regolarmente nei miei articoli i link per l’acquisto sia al formato cartaceo che a quello digitale. Però anche sommando le due vendite le cifre rimangono basse. Quello del fantasy è un piccolo settore, chi non è appassionato ci snobba e gli appassionati devono comunque scegliere cosa leggere in base ai loro interessi, al tempo che hanno a disposizione per la lettura, ai soldi che possono permettersi di spendere e anche alla conoscenza dell’esistenza di un determinato prodotto. Il mio è un piccolo blog, FantasyMagazine è più grande, ma non è affatto detto che tutti coloro che leggono fantasy in Italia sappiano della nostra esistenza.
      Pazienza, io sapevo già da un po’ che c’era il rischio di chiudere, e dopo Emanuele che ha creato il progetto e ci ha guidati numero dopo numero io ero la persona più coinvolta, se non altro per il numero di articoli scritti e perché ho sempre cercato di pubblicizzare la rivista.
      Ci abbiamo provato, ma bisogna anche accettare che non sempre le cose vadano come vorremmo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...