La regina dei draghi di George R.R. Martin. Capitolo 21: Sansa

La Battaglia di Approdo del Re è iniziata. Sapevamo che saremmo giunti a questo momento e finalmente eccoci qui, indecisi su chi vorremmo come vincitore. Da un lato ci sono Cersei e Joffery, che vorremmo vedere sconfitti, ma con loro ci sono pure Tyrion, che tutti amiamo, e Sansa, che a tratti è snervante ma che non merita quello che le sta capitando. Dall’altro ci sono Stannis, l’uomo troppo rigido perché qualcuno lo possa volere come re, e Davos, che in questo libro abbiamo imparato ad amare. Ho letto di gente che trova noioso il Cavaliere delle cipolle, ciascuno ha i suoi gusti e nessuno può piacere a tutti, ma la sua integrità, la sua lealtà così profonda sono cose che me lo fanno ammirare. Certo, anche Ned era leale a Robert e le sue azioni erano guidate da principi morali molto forti, e sappiamo tutti che fine ha fatto.

Una delle abilità di George R.R. Martin comunque è questa: ci divide nelle nostre lealtà, facendoci tifare per entrambi i lati e allo stesso tempo facendoceli avversare.

Stannis arriva preceduto dal fuoco, un’arma che può essere micidiale ma anche pericolosa per chi cerca di sfruttarla. Sansa vorrebbe abbandonare la città ma ser Dontos le fa capire di non poterla aiutare, non in questo momento. Parla di un amico fuori città, e io mi domando perché non ho dato abbastanza peso a questa frase la prima volta che l’ho letta. Probabilmente ero preoccupata e avevo troppe cose a cui pensare.

Lasciato Dontos incappiamo in una compagnia molto più inquietante, Gregor Clegane. Il Mastino non è un cavaliere e ce lo ricorda a ogni occasione, i cavalieri delle favole qui non esistono e il lavoro di quelli che compaiono ne Le cronache del ghiaccio e del fuoco è uccidere. Sansa ha gli incubi, ripensa alla sommossa seguita alla partenza di Myrcella per Dorne, alla morte del padre, cerca di rifugiarsi nelle leggende ma alla fine non può evitare di rimanere legata alla realtà. E la realtà per lei, in questo momento, è di diventare una donna, con tutte le possibili conseguenze di tipo matrimoniale. Certo che avere al fianco qualcuno come Cersei in un momento come questo dev’essere davvero un notevole conforto!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in George R.R. Martin rilettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...