Nancy Kress: Come nascono i bambini

In Come nascono i bambini Nancy Kress torna ancora una volta all’ingegneria genetica. Si tratta di un racconto breve, che si legge in pochi minuti.

La quarta di copertina:

Mollie ha dieci anni. È una bambina normale, con genitori normali. È brava a scuola, si comporta bene, ha un’amica del cuore. Ma allora come mai di tanto in tanto vengono a casa sua strane persone a farle tutte quelle domande? Come vai nello studio, quante volte ti sei ammalata l’anno scorso, che risultati ottieni nelle gare sportive… Finché un giorno le domande cambiano e cominciano a diventare più insistenti, più cattive, piene di parole che Mollie non capisce, come “clone embrionale”…

All’inizio il dialogo, botta e risposta, mi sembrava troppo secco. La Kress non si perde in descrizioni, non fa nulla per addolcire la storia, e certo i temi di cui si occupa non sono dolci. Sono un pugno nello stomaco, forti come quello che (metaforicamente) riceve Molly quando inizia a capire cosa le è accaduto intorno e si fa guidare dal suo egocentrismo. Che non è una critica al suo comportamento ma la constatazione di come a dominare i suoi pensieri e le sue azioni, in una situazione per lei di forte stress e difficile comprensione, siano quei tratti di carattere che secondo Jean Piaget sono tipici degli esseri umani fra i tre e i sei anni.

Le domande poste da questo breve racconto sono importanti e se le risposte non ci sono è perché dobbiamo essere noi a trovarle. Peccato solo per la conclusione che mi è parsa un po’ troppo affrettata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in impressioni di lettura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...